Nuove accuse di molestie per Michael Jackson

| Annunciato al prossimo “Sundance Film Festival”, arriva un docu-film in cui due uomini oggi trentenni accusano The King of Pop di aver avuto una lunga relazione con loro

+ Miei preferiti
Si intitola “Leaving Neverland” e promette di fare molto rumore. È un docu-film, una delle anteprime più attese del prossimo “Sundance Film Festival”, in programma dal 24 gennaio al 4 febbraio prossimi.

Prodotto e diretto da Dan Reed, raccoglie interviste a due uomini sui trent’anni che negli anni Ottanta, quando ne aveva 7 e 10, dichiarano di aver avuto una lunga relazione con Michael Jackson. E per di più con il benestare delle loro famiglie.

Nel racconto dei due, la cui identità non è rivelata, gli abusi subiti da Jackson e il lungo percorso fatto per riuscire a convivere con quei ricordi. È “Rolling Stones” a rivelare la notizia, aggiungendo che si tratta di accuse inedite: i due fratelli che nel 2005 avevano accusato Jackson di molestie oggi hanno vent’anni, mentre il coreografo Wade Robson, ora 36 anni, ha intentato una causa per abusi sessuali contro Jackson nel 2013, sostenendo che Jackson avesse molestato quando aveva sette anni. La causa è stata archiviata nel dicembre 2017.

Diviso in due parti e della durata di 233 minuti “Leaving Neverland” prende il nome dal famoso ranch californiano di Jackson. Il regista Dan Reed, ha all’attivo altri due documentari shock: “The Pedophile Hunters” e “Three Days of Terror: The Charlie Hebdo Attacks”.

La reazione della famiglia Jackson è stata immediata: “Il solito rimaneggiamento di accuse vecchie e ampiamente smentite, l’ennesimo lurido tentativo di infangare la memoria di Michael Jackson per trarne profitto”.

Un documento che arriva nell’anno in cui cade il decennale della scomparsa di Jackson, per cui sono previsti eventi e celebrazioni in tutto il mondo.

Oltre al docu-film su Jackson, grande attesa anche per “The Brink”, pellicola dedicata alla discussa figura di Steve Bannon, l’ex stratega di Trump alla Casa Bianca.

Stati Uniti
Lo scoop su Bezos era un ricatto
Lo scoop su Bezos era un ricatto
È stato lo stesso magnate a ingaggiare un investigatore per capire come il materiale osè sulla sua relazione extraconiugale fosse arrivato nelle mani del National Enquirer. Lo scoop del Wall Street Journal
Collin Richards, il killer della giovane golfista
Collin Richards, il killer della giovane golfista
La 22enne atleta spagnola Celia Barquin Arozamena fu uccisa il 17 settembre 2018 sul campo di un circolo nello Iowa. Il presunto assassino si è dapprima dichiarato innocente, per poi cambiare idea e incolparsi dell’omicidio
Miami sotto assedio
Miami sotto assedio
Sono le settimane dello “Spring Break” e la celebre città della Florida è invasa da giovani in cerca di trasgressione: risse, pestaggi, violenze e abusi di ogni tipo sono all’ordine del giorno. La polizia assicura pugno di ferro
Paris Jackson tenta il suicidio
Paris Jackson tenta il suicidio
La figlia del Re del Pop si sarebbe tagliata le vene nella sua abitazione di Los Angeles. È stata ricoverata ed è tenuta sotto osservazione. Lei smentisce con forza la notizia
Frankieboy voleva riprendersi Palermo: ucciso
Frankieboy voleva riprendersi Palermo: ucciso
Il boss "invisibile" della famiglia Gambino di New York, Francesco Calì, 53 anni, centrato da sei colpi di pistola davanti alla sua villa. Primo delitto di mafia dopo 30. E' l'ora degli eredi 40enni
Ex sacerdote pedofilo ucciso in Nevada
Ex sacerdote pedofilo ucciso in Nevada
Il nome di John Capparelli era finito fra i 188 sacerdoti accusati di molestie sessuali nella diocesi del New Jersey. Non aveva mai pagato le sue colpe davanti alla giustizia, ma qualcuno si è vendicato
Sospese le esecuzioni in California
Sospese le esecuzioni in California
Il governatore Gavin Newsrom ha firmato una moratoria che di fatto blocca fino alla fine del suo mandato le 737 esecuzioni in attesa nelle carceri dello Stato
Tre manifesti a Baltimora, Maryland
Tre manifesti a Baltimora, Maryland
Come nel film premiato con l’Oscar, una donna ha affittato tre manifesti in promette denaro a chiunque sia in grado di dare informazioni sull’omicidio della sua gemella, avvenuto 23 anni fa e tutt'ora irrisolto
NY verso il default, colpa dell'esodo
NY verso il default, colpa dell
Su ogni famiglia grava un debito di 81mila dollari, il sindaco pronto a chiedere un finanziamento di 3 miliardi di dollari per evitare il crack
Il pistolero delle parti intime
Il pistolero delle parti intime
Un uomo dell’Indiana, negli Stati Uniti, si è sparato inavvertitamente ferendosi al pene. Privo di porto d’armi, dovrà anche rispondere di possesso illegale di arma da fuoco