Il Taser uccide, tre morti in 10 mesi

| In California i procuratori valutano il pericolo costituito dalla pistola elettrica usata dalle forze dell'ordine, anche in Italia. Due vittime soffrivano di malattie mentali. L'azienda produttrice: "Manca l'addestramento"

+ Miei preferiti

Da pochi mesi anche le forze dell’ordine hanno in dotazione i Taser, la pistola che lancia impulsi elettrici per inertizzare le persone  durante operazioni di polizia. Ma negli Usa, dove il Taser è in dotazione da anni, c’è la tentazione di eliminarlo poiché “troppo pericoloso”. Accada in California a San Francisco.

Tre uomini, in meno di un anno, sono morti colpiti dalle scariche elettriche. Ora gli avvocati delle famiglie di due degli uomini uccisi nella contea di San Mateo chiedono che venga sospeso l'uso di Taser fino al completamento di uno studio approfondito sulle politiche e la formazione degli agenti. "In una contea di non grandi dimensioni, tre morti dove è stato usato un Taser, deve sollevare preoccupazioni per tutti, per le forze dell'ordine e per tutti gli altri nella comunità", ha detto il procuratore distrettuale della contea di San Mateo, Steve Wagstaffe, il cui ufficio sta indagando sulle uccisioni. "Lobiettivo era che i nostri ufficiali avessero qualcosa di diverso da un'arma da fuoco, un’alternativa meno letale. L’idea era giusta. Ma è lo strumento adatto"?

 

Chinedu Okobi, 36 anni, è morto poco dopo essere stato colpito dai dardi lanciati dagli agenti  dello sceriffo della contea di San Mateo il 3 ottobre. I funzionari del dipartimento hanno detto che Okobi, che era disarmato, aveva “invaso correndo la strada in mezzo al traffico" a Millbrae quando ha "aggredito" il vice dello sceriffo che lo ha avvicinato. Secondo la sua famiglia, Okobi - un poeta, padre e laureato al Morehouse College - soffriva di una forma depressiva. La polizia ha usato il Taser sui pazienti mentalmente malati 96 volte in un anno. Due mesi prima, nella vicina Redwood, era stato ucciso un uomo che aveva aggredito la madre di 83 anni e che aveva minacciato i suoi vicini di casa che cercavano di bloccarlo. Anche lui soffriva di malattie mentali.

 

A gennaio, Warren Ragudo, 34 anni, è morto dopo che i poliziotti di Daly City lo hanno centrato con una serie di scariche. Ragudo era un tossicodipendente e problemi di salute mentale, e la sua famiglia aveva chiamato la polizia nella speranza di un aiuto, poichè l’uomo minacciava il suicidio in preda a una crisi nervosa.

"Penso che ogni volta che accade quello che è successo nella contea di San Mateo, e ci sono molti incidenti ovunque, i dipartimenti di polizia devono riflettere su cosa comporta l’utilizzo di quest'arma", ha detto Micaela Davis, un avvocato del personale dell'Unione Americana delle Libertà Civili. Dopo la morte di Okobi, l'ACLU ha denunciato sceriffo della contea di San Mateo per l’uso della forza e sulle armi da stordimento. "Queste armi - ha detto Davis - possono essere letali. Molti agenti delle forze dell'ordine ne fanno un uso eccessivo”.

Axon, l'azienda che produce Tasers, sostiene che “l'arma può essere un'alternativa più sicura e meno letale  ma con una formazione adeguata. Per questo, nel corso delle innumerevoli causa per la morte o per lesioni di soggetti colpiti, tende a trasferire la responsabilità alle forze di polizia che non sanno “utilizzarla nei modi corretti”. John Burton, un avvocato di Pasadena che rappresenta decine di vittime è critico: ”Se prendi i loro avvertimenti alla lettera, la quantità di addestramento che richiedono è fuori dagli schemi, nessuno lo farà poiché molto costoso".

 
Stati Uniti
"Prego ogni giorno per l'anima di chi ho ucciso"
"Prego ogni giorno per l
Jason Van Dyke, ex poliziotto di Chicago, è stato condannato a 6 anni di carcere per avere ucciso un 17enne armato di coltello. Delusi familiari e attivisti afroamericani: "Pena mite, uno schiaffo per i genitori". Lui: "E' stato un errore"
The transgender massacre
The transgender massacre
Nei puritani States, la comunità LGBTQ è sotto mira da tempo: il 2018 si è chiuso con quasi 30 morti accertate, anche se la sensazione è che siano molti di più. Le loro storie
Muore assiderata a 2 anni
Muore assiderata a 2 anni
La piccola Sophia, è uscita di notte dall’abitazione in cui abitava con i genitori a Newport, nel New Hampshire, e non è più riuscita a rientrare. Uccisa dal freddo
"Trump mi impose di mentire al Congresso"
"Trump mi impose di mentire al Congresso"
L'ex avvocato del presidente è stato interrogato per 70 ore dal procuratore speciale Mueller. il progetto della Trump Tower a Mosca era in itinere anche durante la campagna elettorale. Cohen: "L'ho fatto per un obbligo"
Chica for president
Chica for president
La grande artista americana si lascia andare ad una confidenza: insieme al compagno, l’ex stella del baseball Alex Rodriguez sta pensando alla Casa Bianca
El Chapo si era comprato il Messico
El Chapo si era comprato il Messico
Alex Cifuentes, ex braccio destro del boss del cartello di Sinaloa, accusa l’ex presidente messicano Enrique Peña Nieto di aver ricevuto una tangente da 100 milioni di dollari. Diversi i politici e funzionari pagati
Elezioni 2020, due donne contro Trump
Elezioni 2020, due donne contro Trump
Dopo Elizabeth Warren scende in campo anche la senatrice Kirsten Gillibran, 52 anni, erede di Hillary Clinton. Attesa per gli altri big Dem pronti a scendere in campo
"Ho visto Jayme, doveva essere mia"
"Ho visto Jayme, doveva essere mia"
Le confessioni in Tribunale dell'assassino dei genitori di una tredicenne, rapita all'alba nella sua casa. Aveva ucciso i genitori con una carabina, poi ha tenuto segregata la ragazzina per 88 giorni nella sua casa prigione
Effetto shutdown, un’arma a bordo di un aereo
Effetto shutdown, un’arma a bordo di un aereo
È polemica negli Stati Uniti per il caso di un passeggero che è riuscito a imbarcare un’arma da fuoco superando i controlli aeroportuali. Meno agenti in servizio a causa del blocco imposto dal governo
Ivanka verso la Banca Mondiale?
Ivanka verso la Banca Mondiale?
Al momento è solo un’indiscrezione del Financial Times, ma in America ha già scatenato accuse di nepotismo verso il presidente, che in realtà avrebbe voluto la figlia alle Nazioni Unite