Ferrari FXX-K Evo: collaudatori, non semplici clienti

| Più esclusivo di così, non è possibile: un mostro da pista che non può girare per strada, da acquistare e lasciare a Maranello, dove lo aggiornano di continuo e di tanto in tanto, lo trasportano dove serve

+ Miei preferiti
Di Davide Cucinotta
Se una Ferrari non è roba da tutti, la FXX-K Evo lo è ancora di meno. Perché stavolta non si tratta semplicemente di acquistarne una, attendere il tempo necessario alla consegna e da lì in poi godersela in garage ogni volta che si desidera dare una spolverata alle cornee. Troppo semplice: questa volta bisogna immolare qualche milione di euro, e tornare a casa con proprio nulla da mettere in garage. Quello che ribalta totalmente i principi del mercato automobilistico, è in realtà un programma riservatissimo che punta ad una forma molto sottile di piacere Ferrari, un tunnel di dipendenza da cui è difficile uscire: trasformarsi in piloti collaudatori del marchio di Maranello. Molto di più di quanto accada con un semplice cliente, trattato bene, ma tenuto a debita distanza dai giri che contano.

Insomma, la FXX-K Evo si paga - non si sa esattamente quanto - ma resta negli stabilimenti dove nascono le Rosse più celebri del pianeta: in caso di eventi particolari, o se proprio scappa una voglia matta di girare in pista, Ferrari si preoccupa di consegnarla all'indirizzo richiesto. Da contratto, vietato anche disputare gare che non rientrino in uno specifico campionato, creato appositamente per il mostro di Maranello. In compenso, il programma comprende l'assistenza di un vero team.

Per scendere nelle squisitezze tecniche, la FXX-K Evo è una sorta di missile terra-aria con 6.262 cc di cilindrata e 1.050 CV di potenza, 860 in arrivo dal motore termico e 190 dal propulsore elettrico, che grazie a raffinati innesti di carbonio, arriva a 830 kg. Il tutto su un'aerodinamica da applauso, con generatori di vortici e carichi verticali molto simili alle vetture da campionato GT3 3 GTE. Perfino il volante, non è poi così diverso da quello delle monoposto da F1, compresi il maneggino Kers e le indicazioni delle telemetria.

Un laboratorio su ruote, per di più riservato a chi già possedeva una versione precedente della FXX-K.

Stories
Il mago delle auto d’epoca
Il mago delle auto d’epoca
Per i collezionisti, Jonathan Ward è quasi una divinità: è in grado di trasformare l’anima tecnologica di vetture d’epoca lasciandole però intatte all’esterno. Perché ogni graffio è una storia
Dua Lipa per Jaguar
Dua Lipa per Jaguar
Un’inedita collaborazione fra l’artista del momento e il marchio inglese, darà il via ad una serie di eventi in tutta Europa
120 candeline per il Bibendum
120 candeline per il Bibendum
Proclamato il miglior logo della storia, il personaggio di fantasia fatto di pneumatici accompagna da oltre un secolo gli automobilisti di tutto il mondo
La Porsche 919 Hybrid Evo conquista il Nürburgring
La Porsche 919 Hybrid Evo conquista il Nürburgring
Dopo 35 anni, il prototipo ibrido polverizza il record di velocità scendendo di quasi un minuto sul precedente
Lamborghini chiama Hollywood
Lamborghini chiama Hollywood
Una mostra ospitata al Museo Lamborghini di Sant’Agata Bolognese, ripercorre le pellicole in cui le supercar marchiate con il toro hanno fatto da coprotagoniste
I 60 anni della Maserati Eldorado
I 60 anni della Maserati Eldorado
È stata la prima auto al mondo con sponsor proprio: una rivoluzione epocale, nata dalla fantasia di un marchio di gelati confezionati
Una Jaguar da rockstar
Una Jaguar da rockstar
Dopo essere passata attraverso le modifiche del reparto vetture storiche del marchio di Solihull, è stata ribattezzata XJ “Greatest Hits”. Un modello creato appositamente per Nicko McBrain, batterista degli Iron Maiden
Torna la Volvo 1800 S di Simon Templar
Torna la Volvo 1800 S di Simon Templar
L’esemplare, appartenuto a Roger Moore e protagonista della serie televisiva “Il Santo”, sarà esposto a Techno-Classica di Essen
Ferrari Portofino in tour
Ferrari Portofino in tour
Un lungo giro che toccherà oltre 60 località europee, dalla Scandinavia alla Costa Azzurra
Volkswagen lancia la sfida alla Pikes Peak
Volkswagen lancia la sfida alla Pikes Peak
Un prototipo 100% elettrico dalle linee estreme realizzato appositamente per completare l’impresa non riuscita nel 1987: portarsi a casa la cronoscalata più celebre del mondo