Fiat Tipo, trent’anni in media perfetta

| Debutta alla fine degli anni Ottanta ed esce di scena alla metà dei Novanta. Ma lascia il ricordo una media per famiglie così perfetta da essere richiamata in servizio

+ Miei preferiti
Di Germano Longo
Forse perfino i latini si riferivano a lei, mentre passeggiando sul “decumano” si ripetevano frasi consolatorie come “in media virtus”. Tanto tempo dopo, per le auto funziona più o meno allo stesso modo: si sogna ad occhi aperti guardando le linee mozzafiato, prestazioni iperstellari e prezzi da capogiro, ma poi si va sul pratico, e si compra la “Tipo”.

Nulla di spregevole, ci mancherebbe, anzi, significa entrare comunque in una storia lunghissima iniziata con la “1100”, proseguita con la “128”, seguita dalla “Ritmo” e, appunto, replicata con la Tipo. Purissimi passaggi di una storia di costume squisitamente italiana.

Quando è nata correva, a volte incespicando, l’anno 1988, quello dei 300 mandati di cattura scattati per “Pizza Connection”, l’indagine congiunta fra polizia italiana ed FBI, dei nove Oscar per “L’ultimo imperatore” di Bertolucci e del pentapartito che assicura l’esistenza al governo De Mita.

La svelano il 26 gennaio di quell’anno: è una media di segmento “C” fatta apposta per le famiglie, ma senza disdegnare qualche sfizioso accenno di eleganza. Nata da un progetto innovativo che richiede il lavoro di oltre 2.000 esperti per tre anni, l’erede di una delle migliori tradizioni Fiat ha obiettivi precisi: guidabilità, prestazioni, sicurezza e confort. Tutto ciò che il mercato già allora chiedeva, anzi pretendeva.

Sotto pelle, la Tipo era la portabandiera di una delle prime piattaforme modulari mai apparse nell’industria automobilistica, un telaio che sarebbe servito in seguito anche per altri modelli come la “Tempra”, ma anche di innovazioni tecnologiche mai viste, racchiuse nell’allestimento “Digit”, con uno dei primissimi cruscotti digitali apparsi, e per finire di essere la prima Fiat prodotta in grande serie con carrozzeria totalmente zincata e portellone posteriore in vetroresina.

Assemblata negli stabilimenti Fiat di Cassino, la prima Tipo fu prodotta in dieci diverse versioni, sostituita alla fine dell’estate del 1995 dalla “Bravo-Brava”.

A sorpresa, nel 2005, dieci anni dopo esatti, la Tipo è tornata, spedita dritta a riprendersi ancora una volta il ruolo di leader del segmento C.

Galleria fotografica
Fiat Tipo, trent’anni in media perfetta - immagine 1
Fiat Tipo, trent’anni in media perfetta - immagine 2
Fiat Tipo, trent’anni in media perfetta - immagine 3
Fiat Tipo, trent’anni in media perfetta - immagine 4
Fiat Tipo, trent’anni in media perfetta - immagine 5
Stories
Il mago delle auto d’epoca
Il mago delle auto d’epoca
Per i collezionisti, Jonathan Ward è quasi una divinità: è in grado di trasformare l’anima tecnologica di vetture d’epoca lasciandole però intatte all’esterno. Perché ogni graffio è una storia
Dua Lipa per Jaguar
Dua Lipa per Jaguar
Un’inedita collaborazione fra l’artista del momento e il marchio inglese, darà il via ad una serie di eventi in tutta Europa
120 candeline per il Bibendum
120 candeline per il Bibendum
Proclamato il miglior logo della storia, il personaggio di fantasia fatto di pneumatici accompagna da oltre un secolo gli automobilisti di tutto il mondo
La Porsche 919 Hybrid Evo conquista il Nürburgring
La Porsche 919 Hybrid Evo conquista il Nürburgring
Dopo 35 anni, il prototipo ibrido polverizza il record di velocità scendendo di quasi un minuto sul precedente
Lamborghini chiama Hollywood
Lamborghini chiama Hollywood
Una mostra ospitata al Museo Lamborghini di Sant’Agata Bolognese, ripercorre le pellicole in cui le supercar marchiate con il toro hanno fatto da coprotagoniste
I 60 anni della Maserati Eldorado
I 60 anni della Maserati Eldorado
È stata la prima auto al mondo con sponsor proprio: una rivoluzione epocale, nata dalla fantasia di un marchio di gelati confezionati
Una Jaguar da rockstar
Una Jaguar da rockstar
Dopo essere passata attraverso le modifiche del reparto vetture storiche del marchio di Solihull, è stata ribattezzata XJ “Greatest Hits”. Un modello creato appositamente per Nicko McBrain, batterista degli Iron Maiden
Torna la Volvo 1800 S di Simon Templar
Torna la Volvo 1800 S di Simon Templar
L’esemplare, appartenuto a Roger Moore e protagonista della serie televisiva “Il Santo”, sarà esposto a Techno-Classica di Essen
Ferrari Portofino in tour
Ferrari Portofino in tour
Un lungo giro che toccherà oltre 60 località europee, dalla Scandinavia alla Costa Azzurra
Volkswagen lancia la sfida alla Pikes Peak
Volkswagen lancia la sfida alla Pikes Peak
Un prototipo 100% elettrico dalle linee estreme realizzato appositamente per completare l’impresa non riuscita nel 1987: portarsi a casa la cronoscalata più celebre del mondo