Tesla drive-in: pizza, pop-corn e ricarica

| È stata annunciata con un tweet, la nascita della prima stazione di ricarica che permette di ingannare l’attesa guardando un film. E non solo

+ Miei preferiti
Di Germano Longo
Bisogna ammetterlo: Elon Musk, gran patron della “Tesla”, ha una bella testa. Sulla buona strada per diventare un emulo di Trump, da tempo dispensa a piene mani “tweet” in cui sembra a fare a gara con se stesso per spararla sempre più grossa. Annuncia di tutto, dalla roadster che vuole spedire in orbita intorno a Marte ai sempre più improbabili prototipi elettrici, passando per soluzioni tecnologiche sempre più all’avanguardia. Ma uno degli ultimi cinguettii, appena qualche giorno fa, ha suscitato una certa curiosità: l’intenzione di creare il primo “Tesla drive-in”, in cui guardare un film sgranocchiando pop-corn mentre l’auto si ricarica.

Al momento la notizia è povera di dettagli, anche se dopo l’apertura delle stazioni Supercharged di Kettleman City e Baker, in diverse aree di Los Angeles fervono i lavori per la costruzione di altre stazioni, ognuna dotata di oltre quaranta colonnine di ricarica e attrezzata con lounge bar, ristorante, sala giochi per bambini, spazio per gli animali e boutique Tesla. Per ingannare e rendere proficua la sosta di un tempo di ricarica attualmente compreso fra i quindici minuti e l’ora.

L’immagine della struttura, dal poco che filtra, dovrebbe essere estremamente vintage, da drive-in anni Cinquanta in stile “Happy Days”, con le ragazze in pattini a rotelle che portano frappè e hamburger preparati da “rock restaurant”.

Le prime pellicole proiettate si limiteranno ad una raccolta delle migliori scene della storia del cinema, anche se i clienti avranno modo di collegarsi con il menù del cinema attraverso il touchscreen dell’auto.

Stories
Una Jaguar da rockstar
Una Jaguar da rockstar
Dopo essere passata attraverso le modifiche del reparto vetture storiche del marchio di Solihull, è stata ribattezzata XJ “Greatest Hits”. Un modello creato appositamente per Nicko McBrain, batterista degli Iron Maiden
Torna la Volvo 1800 S di Simon Templar
Torna la Volvo 1800 S di Simon Templar
L’esemplare, appartenuto a Roger Moore e protagonista della serie televisiva “Il Santo”, sarà esposto a Techno-Classica di Essen
Ferrari Portofino in tour
Ferrari Portofino in tour
Un lungo giro che toccherà oltre 60 località europee, dalla Scandinavia alla Costa Azzurra
Volkswagen lancia la sfida alla Pikes Peak
Volkswagen lancia la sfida alla Pikes Peak
Un prototipo 100% elettrico dalle linee estreme realizzato appositamente per completare l’impresa non riuscita nel 1987: portarsi a casa la cronoscalata più celebre del mondo
Tutti pazzi per l’escavatore
Tutti pazzi per l’escavatore
È l’ultima follia di Las Vegas: affittare un mezzo movimento terra e divertirsi a distruggere, smontare e spostare
Jaguar D-Type, un nuovissimo pezzo d’epoca
Jaguar D-Type, un nuovissimo pezzo d’epoca
La leggendaria barchetta ritorna da dove si era fermata: 25 esemplari per completare i 100 previsti, a sessant’anni di distanza. Ma targa a parte, è un pezzo d’epoca appena uscito dalla fabbrica
Land Rover Sport PHEV alla Porta del Cielo
Land Rover Sport PHEV alla Porta del Cielo
La versione ibrida plug-in del Suv Land Rover ha superato per la prima volta nella storia un’impresa difficilissima: i 99 tornanti e i 999 gradini che permettono di arrivare ad una vera meraviglia del mondo
Aston Martin Valkyrie lunar edition
Aston Martin Valkyrie lunar edition
Il capriccio di un miliardario americano: ordinare la stratosferica Valkyrie e farla dipingere nell’esclusivo “Lunar Red”
E per targa, un tablet
E per targa, un tablet
Cinque stati americani hanno già deciso di lanciarla in una fase di test: oltre a mandare in pensione la vecchia placca metallica, offre tantissimi vantaggi
I 40 anni Fiat Ritmo
fra marketing e tanta plastica colorata
I 40 anni Fiat Ritmo<br>fra marketing e tanta plastica colorata
Ha fatto epoca, malgrado un’immagine che ha sempre lasciato perplessi. Eppure quando uscì, la sostituta della 128 rappresentava il massimo della modernità: risponde agli input del marketing e ad assemblarla sono i robot