Tesla drive-in: pizza, pop-corn e ricarica

| È stata annunciata con un tweet, la nascita della prima stazione di ricarica che permette di ingannare l’attesa guardando un film. E non solo

+ Miei preferiti
Di Germano Longo
Bisogna ammetterlo: Elon Musk, gran patron della “Tesla”, ha una bella testa. Sulla buona strada per diventare un emulo di Trump, da tempo dispensa a piene mani “tweet” in cui sembra a fare a gara con se stesso per spararla sempre più grossa. Annuncia di tutto, dalla roadster che vuole spedire in orbita intorno a Marte ai sempre più improbabili prototipi elettrici, passando per soluzioni tecnologiche sempre più all’avanguardia. Ma uno degli ultimi cinguettii, appena qualche giorno fa, ha suscitato una certa curiosità: l’intenzione di creare il primo “Tesla drive-in”, in cui guardare un film sgranocchiando pop-corn mentre l’auto si ricarica.

Al momento la notizia è povera di dettagli, anche se dopo l’apertura delle stazioni Supercharged di Kettleman City e Baker, in diverse aree di Los Angeles fervono i lavori per la costruzione di altre stazioni, ognuna dotata di oltre quaranta colonnine di ricarica e attrezzata con lounge bar, ristorante, sala giochi per bambini, spazio per gli animali e boutique Tesla. Per ingannare e rendere proficua la sosta di un tempo di ricarica attualmente compreso fra i quindici minuti e l’ora.

L’immagine della struttura, dal poco che filtra, dovrebbe essere estremamente vintage, da drive-in anni Cinquanta in stile “Happy Days”, con le ragazze in pattini a rotelle che portano frappè e hamburger preparati da “rock restaurant”.

Le prime pellicole proiettate si limiteranno ad una raccolta delle migliori scene della storia del cinema, anche se i clienti avranno modo di collegarsi con il menù del cinema attraverso il touchscreen dell’auto.

Articoli correlati
Stories
120 candeline per il Bibendum
120 candeline per il Bibendum
Proclamato il miglior logo della storia, il personaggio di fantasia fatto di pneumatici accompagna da oltre un secolo gli automobilisti di tutto il mondo
La Porsche 919 Hybrid Evo conquista il Nürburgring
La Porsche 919 Hybrid Evo conquista il Nürburgring
Dopo 35 anni, il prototipo ibrido polverizza il record di velocità scendendo di quasi un minuto sul precedente
Lamborghini chiama Hollywood
Lamborghini chiama Hollywood
Una mostra ospitata al Museo Lamborghini di Sant’Agata Bolognese, ripercorre le pellicole in cui le supercar marchiate con il toro hanno fatto da coprotagoniste
I 60 anni della Maserati Eldorado
I 60 anni della Maserati Eldorado
È stata la prima auto al mondo con sponsor proprio: una rivoluzione epocale, nata dalla fantasia di un marchio di gelati confezionati
Una Jaguar da rockstar
Una Jaguar da rockstar
Dopo essere passata attraverso le modifiche del reparto vetture storiche del marchio di Solihull, è stata ribattezzata XJ “Greatest Hits”. Un modello creato appositamente per Nicko McBrain, batterista degli Iron Maiden
Torna la Volvo 1800 S di Simon Templar
Torna la Volvo 1800 S di Simon Templar
L’esemplare, appartenuto a Roger Moore e protagonista della serie televisiva “Il Santo”, sarà esposto a Techno-Classica di Essen
Ferrari Portofino in tour
Ferrari Portofino in tour
Un lungo giro che toccherà oltre 60 località europee, dalla Scandinavia alla Costa Azzurra
Volkswagen lancia la sfida alla Pikes Peak
Volkswagen lancia la sfida alla Pikes Peak
Un prototipo 100% elettrico dalle linee estreme realizzato appositamente per completare l’impresa non riuscita nel 1987: portarsi a casa la cronoscalata più celebre del mondo
Tutti pazzi per l’escavatore
Tutti pazzi per l’escavatore
È l’ultima follia di Las Vegas: affittare un mezzo movimento terra e divertirsi a distruggere, smontare e spostare
Jaguar D-Type, un nuovissimo pezzo d’epoca
Jaguar D-Type, un nuovissimo pezzo d’epoca
La leggendaria barchetta ritorna da dove si era fermata: 25 esemplari per completare i 100 previsti, a sessant’anni di distanza. Ma targa a parte, è un pezzo d’epoca appena uscito dalla fabbrica