Bolsonaro promette di armare il Brasile

| Nell’ultimo tweet prima dell’insediamento, il nuovo presidente brasiliano assicura che tutti i cittadini senza precedenti potranno possedere un’arma. Dalla cerimonia, chiare le prime indicazioni di politica internazionale

+ Miei preferiti
L’ultimo tweet prima di assumere la presidenza del Brasile è la garanzia che le promesse saranno mantenute: “Il diritto di possedere un’arma a tutti i brasiliani senza precedenti penali. I buoni cittadini hanno il diritto di essere armati per garantire la propria difesa”. Fra le imponenti misure di sicurezza previste a Brasilia per la cerimonia di insediamento, comprese batterie antiaeree per eliminare eventuali droni, Jair Bolsonaro sta iniziando a pennellare un Brasile a sua immagine e somiglianza: il tweet, che in realtà è stato uno dei cavalli di battaglia della sua campagna elettorale, promette di modificare la legge che in questo momento per possedere un’arma impone un’età di almeno 25 anni e una fedina penale immacolata. 

Un tweet che ha immediatamente diviso il paese fra chi approva, ma anche aspre critiche da parte dell’opposizione. Gleisi Hoffmann, presidente del partito dei lavoratori, ha tuonato: “Bolsonaro vuole portare il far-west in Brasile, trasformando il Paese in uno stato di polizia”.



Qualche giorno fa, un altro tweet aveva scatenato la stessa indignazione promettendo una rivoluzione radicale nella scuola e nelle modalità di insegnamento “spazzando via la spazzatura marxista che si è insinuata nelle istituzioni scolastiche”.

Poco prima di assumere l’incarico, Bolsonaro ha ricevuto il premier israeliano Benjamin Netanyahu, prima visita ufficiale, in vista della già dichiarata decisione di portare l’ambasciata brasiliana a Gerusalemme. Altri invitati alla cerimonia di insediamento sono Sebastián Piñerae Viktor Orbán, rispettivamente il presidente cileno e il premier ungherese, profeta del nuovo sovranismo mondiale. Fra le assenze, che la dicono lunga sulla politica estera che ha in mente Bolsonaro, spiccano quelle del presidente venezuelano Nicolás Maduro, del cubano Miguel Díaz-Canel e il nicaraguense Daniel Ortega.

Ventidue i ministri designati a formare il suo governo, fra cui cinque militari come il generale Fernando Azevedo e Silvia, destinato alla difesa, mentre il generale Heleno Ribeiro si occuperà di sicurezza istituzionale attraverso l’introduzione di un progetto di ordine pubblico che prevede anche la presenza di cecchini nelle favelas. Un altro generale, Carlos Alberto dos Santos Cruz è il nuovo segretario di governo, mentre il tenente colonnello Marcos Pontes, il primo astronauta latino-americano, è stato assegnato al ministero per la scienza e la tecnologia, e l’ammiraglio Bento Costa Lima a miniere ed energia. Nella lista dei ministri, il nome più forte è quello di Sérgio Moro, giudice soprannominato il “Di Pietro brasiliano” al dicastero della Giustizia e la Sicurezza Pubblica.

Galleria fotografica
Bolsonaro promette di armare il Brasile - immagine 1
Sudamerica
Arrestato Roberto Marrero, braccio destro di Guaidó
Arrestato Roberto Marrero, braccio destro di Guaidó
Un blitz in piena notte in casa di due uomini vicini a Juan Guaidó: Roberto Marrero arrestato, Sergio Vergara minacciato. Mentre si attende la reazione degli USA, l’ONU denuncia un massiccio uso della forza di Maduro contro gli oppositori
Uccisero Mariele, fu un delitto politico
Uccisero Mariele, fu un delitto politico
L'attivista brasiliana del Psol fu uccisa, secondi i giudici, da due mercenari per il suo impegno politico. Morì nell'agguato anche il suo autista. Il Psol chiede altre indagini. Assassinata da proiettili in dotazione alle forze dell'ordine
Italiano ucciso in Brasile
Italiano ucciso in Brasile
Carmelo Mario Calabrese, 69 anni, è stato ucciso a colpi di machete in una località nel nord del paese. La polizia segue la pista della rapina finita in tragedia
Strage di bambini in una scuola brasiliana
Strage di bambini in una scuola brasiliana
Due giovani, identificati pochi minuti fa, hanno fatto irruzione all’ora di inizio delle lezioni uccidendo 8 persone. Si sono tolti la vita prima dell’arrivo della polizia. Infuria la polemica sul decreto libera armi di Bolsonaro
Disperazione Venezuela
mancano luce, acqua, gas e benzina
Disperazione Venezuela<br>mancano luce, acqua, gas e benzina
La gente di Caracas costretta a bere e lavarsi con l'acqua inquinata del fiume Guaire. Centinaia di bambini portatori. Ma per Maduro, per cui i grillini invocano la "neutralità", la colpa è dei "gringos"
Blackout devasta il Venezuela
Blackout devasta il Venezuela
Le riserve di cibo nei frigoriferi buttate via, gente disperata ed esasperati. Pazienti morti negli ospedali rimasti senza energia. Trasporti paralizzati, paura e rabbia. Mauro: "Colpa degli Usa". Guardò: "Tutti in piazza contro il regime"
Maduro vende l'oro del popolo venezuelano
Maduro vende l
I rappresentanti di Guaidò in Usa tentano di bloccare l'operazione ma Citibank non ha ancora chiarito se lo farà. A Caracas italiani preoccupati, opposizione in stallo. Maduro celebra Chavez e minaccia Guaidò
Assassinata e sepolta in giardino
Assassinata e sepolta in giardino
Una 32enne che viveva nella città messicana di Tijuana scomparsa da un ventina di giorni, è stata ritrovata sepolta nel giardino della sua casa, dal padre: i sospetti della polizia locale sul figlio del compagno della donna
Guaidó: arrestarmi
sarebbe un colpo di stato
Guaidó: arrestarmi<br>sarebbe un colpo di stato
Il presidente ad interim annuncia che, in caso di arresto, scatterebbe una risposta internazionale senza precedenti. Nel sud del paese, nelle zone più impervie e sacre, la popolazione continua a lottare: “Dovranno ucciderci per fermarci”
"Avvelenati dal 'Soffio del Diavolo'", sospetti su 007 chavisti
"Avvelenati dal
Il parlamentare vicino a Guaidò, Freddy Superlano è grave, morto il suo segretario. Erano in un ristorante di Cùcuta per il live-ad. Gli hanno versato scopolamina "Devil's Breat" o Burundanga nel cibo. Sospetti sul regime