Managua, direttore tv arrestato in diretta

| Miguel Mora della tv 100% Noticias accusato di avere dato spazio alle proteste del popolo contro il dittatore marxista Daniel Ortega. Dovrà rispondere anche di terrorismo. Blitz con 40 poliziotti, redazione razziata

+ Miei preferiti
Il giornalista Miguel Mora, proprietario del canale indipendente via cavo 100% Noticias, è stato arrestato e posto sotto processo con l'accusa di "cospirazione" e "terrorismo" dopo la chiusura della stazione televisiva critica verso il governo nicaraguense, ha riferito l'avvocato Pablo Cuevas della Commissione permanente CPDH per i diritti umani. Le autorità hanno negato l'accesso in Tribunale, dove era in corso la convalida dell'arresto, all'avvocato Julio Montenegro, anch'egli del CPDH, per assumere la difesa di Mora.
L'arresto del giornalista coincide con un attacco del governo Ortega contro la stampa e le organizzazioni per i diritti umani. Questa settimana, due missioni della Commissione interamericana per i diritti umani (IACHR) sono state espulse dal Nicaragua dove tentavano di monitorare la situazione nel paese. Miguel Mora è diventato il primo giornalista e proprietario dei media ad essere accusato con le stesse motivazioni che sono state attribuite ai leader e ai partecipanti delle proteste antigovernative che in otto mesi sono costate la vita a più di 320 persone, con centinaia di detenuti e migliaia di rifugiati.
Anche la giornalista e presentatrice Veronica Chavez, moglie di Mora, è stata arrestata e rilasciata poco dopo. "Sono arrivati circa 40 poliziotti antisommossa armati e violenti. Siamo in un paese senza legge, non ci sono organizzazioni per i diritti umani, non c'è niente e nessuno che possa essere difeso". La donna ha riferito di non sapere dove si trova il marito dopo che la polizia li ha separati quando sono stati trasferiti nella prigione di El Chipote, nel centro di Managua.
La polizia ha disattivato le attrezzature, preso il controllo del canale e messo lamiere di zinco all'ingresso dei locali, dove gli agenti di polizia rimangono in custodia, ha detto il giornalista Luis Galeano, che conduceva un programma di opinioni su quel canale.
L'arresto e il perseguimento di Mora avviene dopo diverse settimane di assedio contro di lui, con persecuzioni, sorveglianza nella sua casa e nei suoi uffici attraverso droni. Gli avevano pure sequestrato l'auto.
 
Sudamerica
Uccisero Mariele, fu un delitto politico
Uccisero Mariele, fu un delitto politico
L'attivista brasiliana del Psol fu uccisa, secondi i giudici, da due mercenari per il suo impegno politico. Morì nell'agguato anche il suo autista. Il Psol chiede altre indagini. Assassinata da proiettili in dotazione alle forze dell'ordine
Italiano ucciso in Brasile
Italiano ucciso in Brasile
Carmelo Mario Calabrese, 69 anni, è stato ucciso a colpi di machete in una località nel nord del paese. La polizia segue la pista della rapina finita in tragedia
Strage di bambini in una scuola brasiliana
Strage di bambini in una scuola brasiliana
Due giovani, identificati pochi minuti fa, hanno fatto irruzione all’ora di inizio delle lezioni uccidendo 8 persone. Si sono tolti la vita prima dell’arrivo della polizia. Infuria la polemica sul decreto libera armi di Bolsonaro
Disperazione Venezuela
mancano luce, acqua, gas e benzina
Disperazione Venezuela<br>mancano luce, acqua, gas e benzina
La gente di Caracas costretta a bere e lavarsi con l'acqua inquinata del fiume Guaire. Centinaia di bambini portatori. Ma per Maduro, per cui i grillini invocano la "neutralità", la colpa è dei "gringos"
Blackout devasta il Venezuela
Blackout devasta il Venezuela
Le riserve di cibo nei frigoriferi buttate via, gente disperata ed esasperati. Pazienti morti negli ospedali rimasti senza energia. Trasporti paralizzati, paura e rabbia. Mauro: "Colpa degli Usa". Guardò: "Tutti in piazza contro il regime"
Maduro vende l'oro del popolo venezuelano
Maduro vende l
I rappresentanti di Guaidò in Usa tentano di bloccare l'operazione ma Citibank non ha ancora chiarito se lo farà. A Caracas italiani preoccupati, opposizione in stallo. Maduro celebra Chavez e minaccia Guaidò
Assassinata e sepolta in giardino
Assassinata e sepolta in giardino
Una 32enne che viveva nella città messicana di Tijuana scomparsa da un ventina di giorni, è stata ritrovata sepolta nel giardino della sua casa, dal padre: i sospetti della polizia locale sul figlio del compagno della donna
Guaidó: arrestarmi
sarebbe un colpo di stato
Guaidó: arrestarmi<br>sarebbe un colpo di stato
Il presidente ad interim annuncia che, in caso di arresto, scatterebbe una risposta internazionale senza precedenti. Nel sud del paese, nelle zone più impervie e sacre, la popolazione continua a lottare: “Dovranno ucciderci per fermarci”
"Avvelenati dal 'Soffio del Diavolo'", sospetti su 007 chavisti
"Avvelenati dal
Il parlamentare vicino a Guaidò, Freddy Superlano è grave, morto il suo segretario. Erano in un ristorante di Cùcuta per il live-ad. Gli hanno versato scopolamina "Devil's Breat" o Burundanga nel cibo. Sospetti sul regime
"Caracas è tranquilla, sconfitto Guaidò"
strage al confine: 25 morti
"Caracas è tranquilla, sconfitto Guaidò"<br>strage al confine: 25 morti
Maduro alla guida di un'auto a Caracas ("non è successo nulla") ma i media rilanciano le immagini di violenze e uccisioni: 25 morti, 300 feriti. Guaidò incontra Pence: "Opzione militare non è più un tabù". Dura condanna Onu