Attentato di Boston, annullare pena di morte

| Gli avvocati dell'allora 19enne Dzhokhar Tsarmaev chiedono alla Corte d'Appello di convertire la pena di morte in ergastolo poiché il primo processo si sarebbe svolto in un clima condizionato dai media: "Era succube del fratello terrorista"

+ Miei preferiti
L'attentatore della maratona di Boston cerca di ribaltare la condanna a morte inel carcere a vita. Il rifiuto di spostare il caso di Dzhokhar Tsarnaev, ai tempi del primo processo, in un'altra città non condizionata dai tragici eventi accaduti poco prima, lo avrebbero privato di un processo equo, sostengono i suoi avvocati che hanno chiesto alla corte d'appello di annullare la pena capitale. Nell'attacco morirono tre persone e ne rimasero ferite più di 260.
Gli avvocati riconoscono che il loro cliente, allora 19enne, aveva effettuato l'attacco insieme al fratello Tamerlan Tsarnaev, 26 anni, morto in un conflitto a fuoco quattro giorni dopo, ma hanno sostenuto che la pressione mediatica aveva esposto l'intera giuria ad un pesante condizionamento con "storie strazianti sulle vittime, i feriti e le loro famiglie".
"La copertura mediatica prima del processo era stata massiccio: qualsiasi potenziale giurato era convinto che Zarnaev meritasse la pena di morte", hanno scritto gli avvocati di Tsarnaev in una relazione di 500 pagine. Hanno detto che il giudice distrettuale statunitense George O'Toole aveva anche ignorato le prove che due giurati avevano commentato il caso sui social media, impedendo alla difesa di spiegare ai giurati i legami del fratello di Tsarnaev con un triplice omicidio avvenuto del 2011. In sostanza il più giovane avrebbe avuto un ruolo gregario nell'attentato, quasi vittima del più carismatico e anziano fratello. Questo proverebbe che Tsarnaev era relegato a un ruolo subalterno nello schema gestito dal fratello maggiore, "un uomo arrabbiato e violento" che aveva abbracciato l'Islam radicale.
L'appello è arrivato dopo che una giuria federale nel 2015 ha giudicato Tsarnaev colpevole di aver sistemato un paio di bombe in altrettante pentole a pressione il 15 aprile 2013, e di aver sparato tre giorni dopo a un poliziotto. La stessa giuria aveva poi ritenuto che Tsarnaev meritava l'esecuzione per sei dei 17 capi d'accusa di cui era stato giudicato colpevole, collegati all'ordigno da lui personalmente piazzato al traguardo della maratona. Quella bomba aveva ucciso Martin Richard, di otto anni, e Lingzi Lu, 23 anni, uno studente cinese di 23 anni. Uno degli attacchi di più alto livello sul suolo americano dall'11 settembre.
Il fratello maggiore era morto dopo uno scontro a fuoco con la polizia quattro giorni dopo l'attentato, mentre la caccia all'uomo per Dzhokhar Tsarnaev si era conclusa quando il 19enne fu trovato nascosto all'interno di un'imbarcazione parcheggiata in una giardino a Watertown, nei ditorni di Boston.
 
Terrorismo
Il ritorno dell’IRA
Il ritorno dell’IRA
Secondo la polizia alcuni piccoli gruppi dissidenti si sarebbe uniti per organizzare una nuova stagione di lotta armata. Per molti c’è di mezzo la Brexit e la minaccia del ritorno di un confine fra le due Irlande
Primi contatti con i rapitori di Luca ed Edith
Primi contatti con i rapitori di Luca ed Edith
L’ipotesi che va rafforzandosi è che il giovane vicentino e la sua fidanzata canadese siano nelle mani di un gruppo terroristico che pretende un riscatto. Il premier Trudeau rassicura la famiglia della ragazza: è ancora viva
Parbleu, les terroristes
Parbleu, les terroristes
I nostri vicini d’oltralpe danno rifugio da anni a terroristi condannati dai tribunali italiani. I precedenti della dottrina Mitterand e della scuola di lingue Hyperion
E ora rivogliamo Alessio Casimirri
E ora rivogliamo Alessio Casimirri
Condannato a 6 ergastoli, faceva parte del commando di via Fani e ha sulla coscienza numerosi omicidi. Ma l’ex BR vive in Nicaragua senza aver mai fatto un solo giorno di galera. Dopo Battisti, dovrebbe toccare a lui
Battisti indottrinato dall'ex ideologo dei PAC
Battisti indottrinato dall
Fatale l'incontro con Arrigo Cavallina, tra i fondatori dei PAC, poi dissociato, nel 1977. Lui era un delinquente comune, evase e divenne un guerrigliero puri-assassino. Le sue vittime
Battisti, solo con due dollari e odore di alcol
E presto sarà in Italia, lo dice Conte su Facebook
Battisti, solo con due dollari e odore di alcol<br>E presto sarà in Italia, lo dice Conte su Facebook
L'ex terrorista vagava ozioso nel centro storico della città boliviana di Santa Cruz de la Sierra, maldestramente travestito. Preso da una task force Interpol. Per ora tace, subito estradizione in Italia dove lo attende una cella
I nove italiani svaniti nel nulla
I nove italiani svaniti nel nulla
Luca, Silvia, Luigi, Alessandro, Raffaele, Antonio, Vincenzo, Sergio e Paolo: sono i nomi dei nostri connazionali inghiottiti da silenzi che per qualcuno si trascinano ormai da anni. Alle loro storie manca ancora un finale
Ex terroristi Eta, malati 21 detenuti
Ex terroristi Eta, malati 21 detenuti
I protagonisti di decine di attentati costati la vita a decine di innocenti denunciano di avere contratto gravi malattie in carcere e chiedono la scarcerazione di 21 detenuti gravi
Géraldine Blanc, condannata a ricordare
Géraldine Blanc, condannata a ricordare
Agente di polizia di Parigi, è stata fra le prime ad arrivare alla redazione di Charlie Hebdo il giorno della strage. E solo oggi ha accettato di parlare dei minuti che le hanno cambiato la vita per sempre
Giustiziato killer dei marinai dello USS Cole
Giustiziato killer dei marinai dello USS Cole
Dopo 19 anni gli americani lanciano un missile sull'auto di Jamel Ahmed Mohammed Ali Al-Badawi, esponente di rilievo di Al Qaeda. Era il pianificatore dell'attacco alla nave US Cole, in cui morirono 17 marinai, 39 i feriti