Le luci sopra Berlino

| Proprio in questi giorni, un suggestivo evento luminoso si ripete per la tredicesima volta nella capitale tedesca, un tempo gelida e severa, oggi metropoli dal grande fermento culturale

+ Miei preferiti

Dieci giorni, non uno di più, per tingere la capitale tedesca senza usare vernici, ma di sola luce. Capita da tredici anni a questa parte, l'hanno battezzato "Festival of Lights" - quest'anno in programma dal 6 al 15 ottobre - ed è uno dei tanti eventi che costellano ogni annata della più cosmopolita e culturale fra le città europee. Come da tradizione, la kermesse delle luci inizia con una spettacolare cerimonia in Potsdamer Platz, un tempo punto d'incontro fra le due Berlino e oggi diventata una sorta di santuario dell'architettura più avveniristica, grazie anche al lavoro di Renzo Piano, autore dell'area di proprietà della Daimler. È esattamente da Potsdamer Platz, partendo dal clic di un solo pulsante, che di colpo si snoda un fiume di luci che invade le strade toccando oltre 50 fra monumenti, edifici, musei, corsi, piazze e attrazioni berlinesi. Fra i punti più suggestivi, e ovviamente fotografati, la Porta di Brandeburgo, la Cattedrale, il Reichstag, Alexander Platz, ciò che resta del celebre Muro e l'altissima torre televisiva che domina la città. Tutti rivestiti di una luce puntuale dalle 19,30 di ogni sera, quando la notte inizia ad avvolgere Berlino, e le facciate esplodono di colori, disegni e fotografie proiettate.

Ed il tipico pragmatismo organizzativo tedesco diventa un'invidiabile gestione che sa coinvolgere tutta la città: durante il Festival of Lights i musei e gli edifici spesso chiusi al pubblico aprono e non solo restano così fino a tarda sera, ma costano anche molto meno. E questo senza contare le infinite possibilità di girovagare a caccia delle luci della capitale tedesca usando qualsiasi mezzo si desideri, dal Segway alla mongolfiera. I più gettonati si chiamano Light-Liner, Light-Ship, Light-Velo e Light-Cruise, ovvero linee di autobus, di battelli fluviali e percorsi ciclabili che per quei dieci giorni portano avanti e indietro migliaia di turisti che non vogliono rischiare di perdersi neanche una lampadina. Organizza tutto la Zander & Partner Event-Marketing, che si avvale di alcuni maestri assoluti del light business come Andrea Boehlke, e spesso riesce a trascinare in Potsdamer Platz celebrità che sul pubblico fanno sempre da richiamo, anche se visti sotto altre luci.

E quando ci si stanca di stare con il naso all'insù, spazio alla musica e ai piaceri della gola: i locali fanno a gara per restare aperti e la birra scorre a fiumi. Tanto prima o poi le luci si spengono.

Turismo
La macchina della verità in aeroporto
La macchina della verità in aeroporto
Un sistema sofisticato che analizza i micromovimenti facciali: se si è considerati soggetti tranquilli via libera all’ingresso nella UE, altrimenti scattano esami più approfonditi
L’Antitrust blocca Ryanair
L’Antitrust blocca Ryanair
Sospesa la nuova norma che prevedeva un supplemento per il bagaglio a mano da cabina: “Induce in errore il consumatore”
Selfie-killer, muore coppia indiana
Selfie-killer, muore coppia indiana
E' accaduto nel parco di Yosemite in California. Un turista li ha fotografati un attimo prima di un volo di 245 metri nel vuoto. Le autorità Usa: "Cartelli no-selfie zone nei vista-point pericolosi
Il tempo dei voli no-stop
Il tempo dei voli no-stop
Una ventina di ore senza scalo per attraversare il pianeta: è l’ultima frontiera dell’aviazione civile, quella su cui stanno puntando tutte le compagnie aree
Nasce il primo birra-hotel del mondo
Nasce il primo birra-hotel del mondo
Dagli spillatori in camera ai trattamenti della Spa, passando per visite e tour guidati: un albergo in cui ogni dettaglio è declinato alla birra
A Londra riaprono le stazioni fantasma
A Londra riaprono le stazioni fantasma
In via sperimentale, le stazioni meglio conservate della metropolitana saranno aperte al pubblico per due mesi. Un’occasione per visitare Londra da un posto di vista insolito e suggestivo
Foliage, la natura in technicolor
Foliage, la natura in technicolor
L’estate va in archivio, ma i motivi per un viaggio non mancano neanche in autunno. Magari alla scoperta di un fenomeno naturale fra i più suggestivi. Ecco una guida ai luoghi migliori
In viaggio nel Principato di Monaco
In viaggio nel Principato di Monaco
Una guida completa delle visite da non perdere nel Principato di Monaco, dal sito www.10cose.it. Alberghi e itinerari
La Provenza e gli hotel da sogno
La Provenza e gli hotel da sogno
Scoprire l'incantevole Sud della Francia soggiornando nelle residenze da sogno della catena Relais&Chateau. Una guida per una regioni più incantevoli del mondo
Da Los Angeles al Nevada, la via dell'oro
Da Los Angeles al Nevada, la via dell
Lungo il Golden State con una quota di 1500 euro sino ai grandi parchi dell'Ovest, tra riserve indiane e le praterie del West