Air Executive

| Al Salone di Ginevra debutta la Lamborghini Huracàn EVO Spyder, versione scoperta della coupé. Stessa meccanica della sorella, ma con accorgimenti tecnologici per assaporare meglio il vento fra i capelli

+ Miei preferiti
Di Germano Longo
Arriva la primavera, che anticipa la bella stagione, e le cose da fare sono le solite: dieta e palestra per la prova costume, basta a parmigiana e mascarpone, e magari – perché no - celebrare il tripudio della natura che si risveglia facendosi un regalino. 

Chi ha 246.973 euro (tasse incluse) che gli avanzano, può sentirsi autorizzato a fare un pensierino sulla Lamborghini “Huracàn EVO Spyder”, la nuova sfiziosissima creatura uscita dai laboratori di genetica automobilistica di Sant’Agata Bolognese. Ad una manciata di ore dal Salone di Ginevra, l’unico appuntamento europeo ad avere un senso e un seguito, Lamborghini ha svelato quella che senza dubbio avrà il ruolo di vedette della kermesse elvetica. E non potrebbe essere altrimenti: buttandola sulle cifre, la Lambo “open air” sfoggia lo stesso poderoso propulsore della Coupé, il 5.2 litri V10 aspirato con valvole di aspirazione in titanio da 640 CV e 600 Nm di coppia, per una velocità massima di 325 km/h e 3”1 per coprire 0-100 o 9”3 per 0-200: dipende dagli autovelox in circolazione.

In realtà, la Spyder è copia conforme della Coupé, ma questo è ovvio, anche se per accompagnare il sapore del vento fra i capelli è stato necessario un lavoro di fino su aerodinamica e telaistica. Si parte dal sistema “LDVI” (Lamborghini Dinamica Veicolo Integrata), che controlla le quattro ruote sterzanti e la trazione integrale, e si passa oltre con la tecnologia LPI 2.0 (Lamborghini Piattaforma Inerziale), che attraverso diversi sensori controlla la taratura delle sospensioni magnetoreologiche attiva. Quattro le possibilità di guida selezionabili dal sistema “Anima”: Strada, che predilige il confort, Sport, quando è il momento di darci dentro e Corsa, in caso di pista.

Nuovi il paraurti anteriore, lo spoiler posteriore, il posizionamento dei terminali di scarico e nuovi anche i cerchi “Aesir” da 20” con pneumatici Pirelli PZero Corsa (245/30 all’anteriore, 305/30 dietro) che lasciano intravedere l’impianto frenante carboceramico che a 100 km/h permette di bloccare la Huracàn in appena 32 metri. La capote, come dimenticarla, che attraverso un pulsante sul tunnel centrale si apre e si chiude in 17 secondi fino a 50 km/h, facendo comparire anche due “flaps” che accentuano il profilo.

Presentata nell’aggressiva tinta “Verde Selvans” a doppio strato, che insieme ad altre rappresenta una serie di nuove nuance, all’interno Huracàn EVO Spyder diventa un tripudio di pelle pregiata e Alcantara con cuciture “ton sur ton”, con il cuore rappresentato da display centrale da 8,4” per l’infotainment con comandi multi-touch. Diversi i pack di stile a disposizione dei clienti, dal “Carbon Forged Composite” al “Carbon Skin”, mentre è confermato il programma di personalizzazione quasi illimitato “Ad Personam”.

Galleria fotografica
Air Executive - immagine 1
Air Executive - immagine 2
Air Executive - immagine 3
Air Executive - immagine 4
Air Executive - immagine 5
Air Executive - immagine 6
Air Executive - immagine 7
Air Executive - immagine 8
Air Executive - immagine 9
60 secondi
Le allegre guardie di Sua Maestà
Le allegre guardie di Sua Maestà
Ben 13 uomini dei 60 di stanza al castello di Windsor come protezione della Regina e del Principe Filippo, si sono allontanati per partecipare ad una festa. La punizione è stata esemplare
Al via il processo per gli attentati di Parigi
Al via il processo per gli attentati di Parigi
Sono 14 gli imputati che devono rispondere di favoreggiamento e appoggio ai terroristi che nel gennaio del 2015 fecero strage nella sede di “Charlie Hebdo” e nell’Hyper Cacher
Cina, lo show del funzionario corrotto
Cina, lo show del funzionario corrotto
Lai Xiaomin nascondeva tre tonnellate di banconote nei suoi appartamenti: gli servivano per mantenere un centinaio di amanti e vivere come un sovrano
Dove è diretto Juan Carlos?
Dove è diretto Juan Carlos?
L’ex sovrano avrebbe lasciato segretamente la Spagna, ma quale sia la meta finale è diventata una serie di supposizioni che si rincorrono sui media
La vendetta di Donald
La vendetta di Donald
Brad Parscale, responsabile della campagna elettorale del Presidente, rimesso dall’incarico: è considerato il colpevole per il comizio semideserto di Tulsa
Indonesia: pensionato francese arrestato per pedofilia
Indonesia: pensionato francese arrestato per pedofilia
Francois Abello Camille fingeva di essere un fotografo di moda per attirare le giovani vittime nella sua stanza d’albergo: avrebbe violentato più di 300 ragazzini
Il selfie infelice di Amanda Knox
Il selfie infelice di Amanda Knox
L’ex studentessa di Seattle si è fotografata con addosso felpa e pantaloni che indossava nei quattro anni di galera trascorsi in Italia
La fine dell’angelo della Grenfell Tower
La fine dell’angelo della Grenfell Tower
Nel marzo di un anno fa, la dottoressa Deborah Lamont è stata trovata senza vita nella stanza di un hotel, ma l’inchiesta si è chiusa in questi giorni. Era stata fra le prima a portare aiuto alle vittime del rogo del grattacielo londinese
Logli trasferito a Massa ma ora deve pagare le parcelle
Logli trasferito  a Massa ma ora deve pagare le parcelle
Antonio Logli, condannato a 20 anni per avere ucciso la moglie Roberta Ragusa, sconterà la pena nel carcere di Massa. Ma adesso deve pagare oltre 156mila euro di parcelle agli avvocati-amici. Ipotecate le proprietà
Amanda giura: 'Nessuna truffa, mi sposo nel 2020'
Amanda giura:
La Knox, presa di mira dagli haters che l'accusavano di avere promosso una raccolta di fondi per celebrare un matrimonio già avvenuta, scrive una lunga lettera all'Ansa in cui respinge le accuse