Arkhangelsk, l'attentato è anarchico

| Svolta nelle indagini sull'attacco suicida contro la sede FSB, con morti e feriti. L'autore era uno studente 17enne che, prima di farsi esplodere, aveva scritto un post su un forum antagonista

+ Miei preferiti

Era di matrice anarchica l'attentato suicida della scorsa settimana contro la sede FSB, i servizi segreti; autore un anarchico adolescente residente nella città settentrionale di Arkhangelsk. Il diciassettenne si è fatto saltare in aria negli uffici dell'agenzia di sicurezza dell’FSB, i servizi segreti russo, provocando due morti e tre feriti. L’attentatore era lo studente Mikhail Zhlobitsky (nella foto, un secondo prima di azionare il detonatore) che ha usato uno pseudonimo su un forum anarchico, appena sette minuti prima dell’azione. S’era firmato come Sergei Nechayev - un rivoluzionario russo del XIX secolo che ha sostenuto l’uso della violenza in nome del socialismo - sulla piattaforma di social media VKontakte.

L'attacco ha aggravato la posizione degli anarchici del paese in un momento in cui già hanno dovuto affrontare una pressione crescente da parte delle autorità, in seguito non solo minacce ma anche decine di attentati a bassa intensità. L'FSB ha avviato negli ultimi mesi diversi casi contro i giovani attivisti. Gli anarchici in Russia formano un movimento relativamente piccolo, ma con una storia che risale al 1850. Gli attacchi alle autorità  in passato hanno incluso l'incendiare le auto della polizia, e lanciare cocktail Molotov presso gli uffici del partito al governo della Russia Unita. L'ultima volta che un attacco ha ucciso qualcuno era all'inizio del XX secolo. Sulla scia dei bombardamenti, i media russi si sono concentrati sul fatto che l'adolescente aveva espresso opinioni violente. "Anarchismo: la madre del terrore", leggi un titolo sulla prima pagina del principale pro-cremlino russo Moskovsky Komsomolets il giorno dopo l'attentato.

Gli anarchici, che hanno detto all'AFP di non conoscere Zhlobitsky, temevano che le sue azioni avrebbero rinvigorito un giro di vite lanciato dai servizi di sicurezza all'inizio di quest’anno. Nessun eroismo in questo”."Non lo conoscevamo", disse un anarchico di un gruppo che si autodifesa del popolo.

Rifiutando di dare il suo nome a causa del maggiore controllo da parte dei servizi di sicurezza, ha detto di "rispettare" la scelta di Zhlobitsky. Ma ha sottolineato che il gruppo non ha sostenuto il metodo, e ha descritto l'incidente come la "tragica morte di un ragazzo di 17 anni”. Il gruppo aveva creato il forum aperto sul Telegramma dove Zhlobitsky ha inviato l’avvertimento. Un altro in Perm, una città negli Urali, pubblicato su Facebook che aveva appreso l'incidente di Arkhangelsk in una telefonata da un ufficiale dell’FSB. Nella città  meridionale  di Krasnodar la polizia politica aveva convocato 60 anarchici per interrogarli, ha detto Valentina Dekhtyarenko attivista dei diritti AFP. tra loro anche attivisti di diverse nazionalità, in particolare greca. 

Nel mese di marzo, un anarchico della Crimea ha rivelato che i servizi di sicurezza AFP lo avevano torturato. Da allora è fuggito dalla penisola. Dal 2017, l'FSB ha avviato una serie di inchieste, in sintonia con l’Interpol, contro anarchici di Pietroburgo. Avtonom.org, un sito web anarchico, ha denunciato gli arresti e sostiene che i fermati sono stati torturati durante la custodia.

Per la giornalista di sinistra Ilya Budraitskis questi arresti rappresentano una nuova minaccia per i ribelli russi. "Hanno arrestato giovani di diverse città che non si conoscevano, li hanno raggruppati in un unico gruppo e hanno costruito un caso intorno a un'organizzazione fantasma", ha detto Budraitskis all'AFP.

La repressione dei servizi di sicurezza faceva parte dell'"ossessione antirivoluzionaria" dello stato russo, ha affermato. "L'ordine di combattere la minaccia rivoluzionaria percepita viene dall'alto", ha detto Budraitskis.

Budraitskis ritiene che l’attentato di Arkhangelsk sia un gesto personale, ma avrebbe innestato un'ulteriore repressione da parte dell’FSB. "E 'la loro logica", ha detto. "Sarà usato per inseguire altri gruppi". [ma.nu.]

 
60 secondi
Logli trasferito a Massa ma ora deve pagare le parcelle
Logli trasferito  a Massa ma ora deve pagare le parcelle
Antonio Logli, condannato a 20 anni per avere ucciso la moglie Roberta Ragusa, sconterà la pena nel carcere di Massa. Ma adesso deve pagare oltre 156mila euro di parcelle agli avvocati-amici. Ipotecate le proprietà
Amanda giura: 'Nessuna truffa, mi sposo nel 2020'
Amanda giura:
La Knox, presa di mira dagli haters che l'accusavano di avere promosso una raccolta di fondi per celebrare un matrimonio già avvenuta, scrive una lunga lettera all'Ansa in cui respinge le accuse
Dillinger è morto, Dillinger 'resuscita'
Dillinger è morto, Dillinger
Il corpo del celebre bandito Usa, ucciso dall'FBI nel '34, sarà riesumato su richiesta dei familiari dalla tomba blindata dove riposa a Indianapolis. Tradito dalla "signora in rosso"
PRESI GLI ASSASSINI ERANO IN UN ALBERGO DI LUSSO
PRESI GLI ASSASSINI ERANO IN UN ALBERGO DI LUSSO
Assieme a un altro militare, ferito a sua volta, stavano fermando due malviventi che avevano appena rapinato una donna al quartiere Prati. Tentavano un'estorsione e hanno ucciso per sfuggire alle manette
Logli licenziato, in arrivo pioggia di risarcimenti
Logli licenziato, in arrivo pioggia di risarcimenti
Il marito assassino di Roberta Ragusa è detenuto in una cella singola. Subito licenziato, con stipendio sospeso dal Comune dove lavorava. Sorvegliato a vista, per evitare gesti autolesivi. L'amante resta sola
I seguaci di Panzironi 'provare per credere'
I seguaci di Panzironi
Affollato meeting a Roma con il "guru" delle diete in grado di farci vivere felicemente per 120 anni. Vende integratori ma si definisce solo "un giornalista". Espulso dall'Ordine Nazionale
I dipendenti di Sephora a scuola di antirazzismo
I dipendenti di Sephora a scuola di antirazzismo
È successo negli Stati Uniti, dopo un caso denunciato da SZA, una cantante soul fermata perché sospettata di furto: secondo lei, solo a causa della sua pelle
Bourkina Faso, uccisi 5 cattolici e il prete
Bourkina Faso, uccisi 5 cattolici e il prete
Ancora un raid islamico contro le chiese dopo le stragi dello Sri-Lanka. Secondo attacco in Bourkina in pochi giorni. E' accaduto a Dablo, nel Nord. Attacco durante la messa. Scopo chiaro: spazzare via cattolici e cristiani dall'Africa
Ninja Bomb, il missile americano top-secret
Ninja Bomb, il missile americano top-secret
Non esplode perché privo di cariche, ma poco prima dell’impatto libera sei lame che eliminano in modo chirurgico l’obiettivo evitando il rischio di vittime collaterali
Ondata di migranti, Trump silura la ministra
Ondata di migranti, Trump silura la ministra
Kirstjen Nielsen, ministro dell’interno dal 2017, accusata di non aver saputo fermare l’ondata di migranti che continua a premere al confine con il Messico. Al suo posto il commissario per le dogane e i confini