Attaccano le navi per trasportare cocaina

| L'ultima tecnica dei narcos, simulano assalti per riempire i container dei cargo di droga. Ma il comandante della "Grande Italia" ha dato l'allarme, la polizia è intervenuta sventando l'operazione. A bordo 1,3 tonnellate di cocaina

+ Miei preferiti
Il portacointainer "Grande Francia", della compagnia Grimaldi, al centro di un misterioso episodio, concluso con il sequestro di 1,3 tonnellate di cocaina. La nave, capitano italiano ed equipaggio filippino, è stata oggetto di un attacco di pirateria, il secondo in poco tempo, con modalità analoghe, da un gruppo di uomini armati e incappucciati a 7 miglia dal porto di Santos, sulla costa dello stato brasiliano di San Paolo. I marittimi sono stati presi in ostaggio mai comandante è riuscito ad avvertire via radio alle autorità locali del raid armate. Una volta sventato l'assalto, la polizia ha scoperto 41 sacchi con 1,3 tonnellate di cocaina. Si cerca di capire se la droga è stata portata a bordo dagli uomini armati o se era già presente sul cargo. La nave si trovava in un'area del bacino di Santos dove i cargo attendono prima di poter ancorare nel molo e scaricare i loro carichi. La "Grande Francia" aveva fatto scalo a Montevideo, in Uruguay, per poi proseguire il suo viaggio sino al porto di Anversa, in Belgio.
Intanto è stato ricostruito il blitz dei narcos: quattro uomini armati di pistola e mitragliette erano riusciti a salire sul ponte superiore della nave, ragginyo con una scala di corda agganciata al portellone frontale. La tempestività dell'allarme ha consentito un ampio dispiegamento di forze, il centro marittimo della polizia federale (Nepom) e i militari del Gruppo di pattuglia navale Sud-Sudest della Marina del Brasile. Ma i narcos sono riusciti a fuggire a bordo di una barca di alluminio, con un potente motore, lunga cinque metri. I quatrro erano rimasti a bordo per oltre due ore.  Il capitano ha poi scoerto due container aperti, all'interno 41 borse nere, ancora bagnate di acqua di mare, con oltre 1,2 mila tavolette di cocaina. Alcune borse erano ancora bagnate dall'acqua marina. Lo scorso martedì telecamere di sorveglianza del porto di Santos avevano individuato altri criminali intenti ad issare borse piene di droga su un'altra nave della Grimaldi, la "Grande Nigeria", nello stesso locale dove è avvenuto l'attacco alla "Grande Francia".

60 secondi
Logli licenziato, in arrivo pioggia di risarcimenti
Logli licenziato, in arrivo pioggia di risarcimenti
Il marito assassino di Roberta Ragusa è detenuto in una cella singola. Subito licenziato, con stipendio sospeso dal Comune dove lavorava. Sorvegliato a vista, per evitare gesti autolesivi. L'amante resta sola
I seguaci di Panzironi 'provare per credere'
I seguaci di Panzironi
Affollato meeting a Roma con il "guru" delle diete in grado di farci vivere felicemente per 120 anni. Vende integratori ma si definisce solo "un giornalista". Espulso dall'Ordine Nazionale
I dipendenti di Sephora a scuola di antirazzismo
I dipendenti di Sephora a scuola di antirazzismo
È successo negli Stati Uniti, dopo un caso denunciato da SZA, una cantante soul fermata perché sospettata di furto: secondo lei, solo a causa della sua pelle
Bourkina Faso, uccisi 5 cattolici e il prete
Bourkina Faso, uccisi 5 cattolici e il prete
Ancora un raid islamico contro le chiese dopo le stragi dello Sri-Lanka. Secondo attacco in Bourkina in pochi giorni. E' accaduto a Dablo, nel Nord. Attacco durante la messa. Scopo chiaro: spazzare via cattolici e cristiani dall'Africa
Ninja Bomb, il missile americano top-secret
Ninja Bomb, il missile americano top-secret
Non esplode perché privo di cariche, ma poco prima dell’impatto libera sei lame che eliminano in modo chirurgico l’obiettivo evitando il rischio di vittime collaterali
Ondata di migranti, Trump silura la ministra
Ondata di migranti, Trump silura la ministra
Kirstjen Nielsen, ministro dell’interno dal 2017, accusata di non aver saputo fermare l’ondata di migranti che continua a premere al confine con il Messico. Al suo posto il commissario per le dogane e i confini
Michael Madsen arrestato per guida in stato di ebbrezza
Michael Madsen arrestato per guida in stato di ebbrezza
Il duro per eccellenza dei film di Quentin Tarantino finisce per la seconda volta dietro le sbarre perché guidava con troppo alcol in corpo
Matteo, Antonio e Chiara.
Gelosia, odio, soldi e la vendetta
Matteo, Antonio e Chiara.<br> Gelosia, odio, soldi e la vendetta
Tre delitti con un denominatore comune: gelosia, soldi e odio. Sequestrati beni del medico Vip, uccise la moglie per "la sua immagine"; Roberta Ragusa sparita per non perdere "il reddito". Chiara Alessandri: "Ballerei sulla sua tomba"
"Mai dimenticherò il tuo sorriso..."
"Mai dimenticherò il tuo sorriso..."
Commosso messaggio della grande alpinista francese Elisabeth Revol a Daniele Nardi e Tom Ballard. "Felice di avere imparato da lui, di essere ispirata, in una stella ritroverò il tuo sguardo"
Emanuela, i suoi resti nel cimitero teutonico?
Emanuela, i suoi resti nel cimitero teutonico?
Una lettera anonima inviata alla famiglia nell'estate scorsa indica una tomba in cui sarebbe stato nascosto il corpo di Emanuela. Chiesta la riapertura al Vaticano, presto la risposta. Dettagli inquietanti