Ha un nome l’attentatore di Utrecht

| Individuato dalla polizia, che è ancora sulle sue tracce. Sale a tre il numero dei morti. Massima allerta nel paese con scuole ed edifici di culto chiusi

+ Miei preferiti
Ha un nome l’attentatore di Urtrecht: si chiama Gokmen Tanis, ha 37 anni ed è di origini turche. Dopo l’attentato al tram in piazza 24 Oktoberplein, sarebbe tutt’ora in fuga e inseguito dai nuclei antiterrorismo, che avrebbe circondato un edificio in via Trumanlaan, a poche centinaia di metri dal luogo dell’attentato, dentro cui l’uomo avrebbe cercato rifugio. La polizia ha diffuso l’immagine dell’attentatore avvisando la cittadinanza a prestare la massima attenzione, in quanto armato e pericoloso: scuole, edifici di culto e la stazione centrale della città sono state chiuse in via precauzionale, con l’allerta diramata anche ad aeroporti e obiettivi sensibili. Non è ancora chiaro se abbia agito da solo e neanche è stata confermata la matrice terroristica, considerata comunque fra le più probabili dagli inquirenti.



Si aggrava nel frattempo il bilancio dei morti, saliti a tre, insieme ad almeno nove feriti, trasportati d’urgenza con gli elicotteri negli ospedali cittadini.

Questa mattina intorno alle 10:45, Gokmen Tanis avrebbe aperto il fuoco all’improvviso sparando a caso sulla folla in una piazza di una zona periferica e residenziale della città olandese, considerata molto tranquilla.

Il premier olandese Mark Rutte ha convocato d’urgenza una riunione del governo alzando il livello di allerta terrorismo, esprimendo in una nota molta preoccupazione.

Video
Galleria fotografica
Ha un nome l’attentatore di Utrecht - immagine 1
60 secondi
Dove è diretto Juan Carlos?
Dove è diretto Juan Carlos?
L’ex sovrano avrebbe lasciato segretamente la Spagna, ma quale sia la meta finale è diventata una serie di supposizioni che si rincorrono sui media
La vendetta di Donald
La vendetta di Donald
Brad Parscale, responsabile della campagna elettorale del Presidente, rimesso dall’incarico: è considerato il colpevole per il comizio semideserto di Tulsa
Indonesia: pensionato francese arrestato per pedofilia
Indonesia: pensionato francese arrestato per pedofilia
Francois Abello Camille fingeva di essere un fotografo di moda per attirare le giovani vittime nella sua stanza d’albergo: avrebbe violentato più di 300 ragazzini
Il selfie infelice di Amanda Knox
Il selfie infelice di Amanda Knox
L’ex studentessa di Seattle si è fotografata con addosso felpa e pantaloni che indossava nei quattro anni di galera trascorsi in Italia
La fine dell’angelo della Grenfell Tower
La fine dell’angelo della Grenfell Tower
Nel marzo di un anno fa, la dottoressa Deborah Lamont è stata trovata senza vita nella stanza di un hotel, ma l’inchiesta si è chiusa in questi giorni. Era stata fra le prima a portare aiuto alle vittime del rogo del grattacielo londinese
Logli trasferito a Massa ma ora deve pagare le parcelle
Logli trasferito  a Massa ma ora deve pagare le parcelle
Antonio Logli, condannato a 20 anni per avere ucciso la moglie Roberta Ragusa, sconterà la pena nel carcere di Massa. Ma adesso deve pagare oltre 156mila euro di parcelle agli avvocati-amici. Ipotecate le proprietà
Amanda giura: 'Nessuna truffa, mi sposo nel 2020'
Amanda giura:
La Knox, presa di mira dagli haters che l'accusavano di avere promosso una raccolta di fondi per celebrare un matrimonio già avvenuta, scrive una lunga lettera all'Ansa in cui respinge le accuse
Dillinger è morto, Dillinger 'resuscita'
Dillinger è morto, Dillinger
Il corpo del celebre bandito Usa, ucciso dall'FBI nel '34, sarà riesumato su richiesta dei familiari dalla tomba blindata dove riposa a Indianapolis. Tradito dalla "signora in rosso"
PRESI GLI ASSASSINI ERANO IN UN ALBERGO DI LUSSO
PRESI GLI ASSASSINI ERANO IN UN ALBERGO DI LUSSO
Assieme a un altro militare, ferito a sua volta, stavano fermando due malviventi che avevano appena rapinato una donna al quartiere Prati. Tentavano un'estorsione e hanno ucciso per sfuggire alle manette
Logli licenziato, in arrivo pioggia di risarcimenti
Logli licenziato, in arrivo pioggia di risarcimenti
Il marito assassino di Roberta Ragusa è detenuto in una cella singola. Subito licenziato, con stipendio sospeso dal Comune dove lavorava. Sorvegliato a vista, per evitare gesti autolesivi. L'amante resta sola