I Toninelli-boys bocciano la Tav e il Nord si ribella

| I governatori di Lombardia e Piemonte pronti al referendum dopo lo scontato No della commissione costi/benefici. I grillini hanno scelto i tecnici tra gli oppositori all'opera. Sabato i "Si Tav" tornano in piazza

+ Miei preferiti

LUCIA LOPEZ

Chi avrebbe mai scommesso un solo centesimo che la commissione Costi/Benefici, i cui componenti sono stati scelti dall’auto-definitosi “onesto” ministro Toninelli tra tecnici dichiaratamente No Tav, compreso il presidente Marco Ponti, un abituale frequentatore dei convegni del No, avrebbe mai dato un giudizio positivo sulla Torino-Lione? Nessuno. E di fronte al No ideologico e politico del Movimento 5stelle, fortemente voluto dalla Casaleggio Associati, dal comico fondatore Beppe Grillo e dalla loro sciagurata creatura Luigi Di Maio, che fa il vice-premier, anche la Lega sarà in piazza, domani a Torino, al flash mob per sostenere il Sì alla Tav. Lo precisa all’Ansa Riccardo Molinari, capogruppo alla Camera. "Siamo pronti a sostenere con forza le ragioni dei Sì Tav - spiega - anche sabato in piazza Castello, a fronte della dichiarata scelta di apoliticità del comitato promotore della manifestazione. La Lega non ha mai avuto dubbi la Tav va realizzata: è una risorsa preziosa per lo sviluppo strategico dell'economia piemontese, e di tutto il Paese”. Intanto I governatori di Piemonte e Lombardia, Sergio Chiamparino e Attilio Fontana, e di tutto il Nord in campo a difesa della Tav.

Pronti, entrambi, ad un referendum consultivo nelle regioni del Nord. Una PiemontExit, con le forze economiche della regione pronte a finanziare in modo autonomo la grande infrastruttura. Si apre così una frattura tra Lega e grillini, già divisi, in pratica, su tutto o quasi: "Chi vincerà lo scontro? Bisognerebbe chiederlo a Di Maio o Salvini. Certamente, l'esito non sarà comunque positivo per il Paese e per il Piemonte, perché determina una situazione di incertezza, ma ora il governo non ha più alibi. I dati tecnici ci sono, li completi e decida. Se dirà no alla Tav, chiederò al Consiglio regionale di indire con apposita legge un referendum consultivo al quale, se lo riterranno, potranno unirsi i colleghi di Veneto, Lombardia, Valle d'Aosta e Liguria, in modo da avere una grande giornata in cui tutto il Nord Italia si pronunci su un eventuale decisione di bloccare la Tav”. D’accordo il giovernatore leghista della Lombardia, Attilio Fontana: “Ribadisco quello che ho sempre detto: la Tav è un'opera che serve e che va fatta. Se per raggiungere questo obiettivo è necessario un referendum faremo anche questo”. Poi l'appello di Patrizia Ghiazza, una delle 'madamin' promotrici del Comitato 'Sì, Torino va avanti':  “Il vicepremier Di Maio dedichi un po' di attenzione" anche "ai manifestanti italiani e non solo a quelli francesi”, dopo l’appoggio del ministro del lavoro ai gilet gialli francesi. "Rispettiamo le istituzioni - aggiunge - ma ora chiediamo di rispettare noi e a Di Maio di ascoltarci”. Il prof. Ponti spiega che non è un No politico ma basato su dati, intanto però sostiene che l’opera costerà 10 miliardi quando gli accordi internazionali prevedono un valore inferiore alla metà. Tutto scritto nero su bianco. E fa ridere, tanto per cambiare, Toninelli che ha detto che da Torino a Parigi si va in aereo e non in treno. Allora dovrebbe essere così anche da Milano a Roma. Ma lui e i suoi sodali grillini usano in massa il treno ad Alta Velocità, cioè le linee Tav. Fa il paio con quel dirigente del movimento No Tav, indagato per le violenze al cantiere, a cui fu consegnato l’avviso di garanzia mentre scendeva a Termini da un treno. Indovinate quale. Dal Tav.

60 secondi
La Cina lancia il primo modulo della nuova stazione spaziale
La Cina lancia il primo modulo della nuova stazione spaziale
Il progetto prevede che la nuova stazione spaziale sia pronta entro il prossimo anno. Le ambizioni spaziali del Paese rinforzate da un recente accordo con la Russia
GB, raggiunta l’immunità di gregge. Forse
GB, raggiunta l’immunità di gregge. Forse
Secondo gli studi di un ateneo inglese, oggi il Paese dovrebbe raggiunge la soglia dell’immunità di gregge. Ma questo, ricordano gli esperti, non mette al riparo da possibili nuove ondate
Sarkozy di nuovo alla sbarra
Sarkozy di nuovo alla sbarra
Dopo la condanna per corruzione, l’ex presidente deve rispondere di finanziamento illecito della campagna elettorale del 2012: per risalire nei sondaggi avrebbe speso 43 milioni di euro contro un tetto massimo di 22,5
Addio a Kyal Sin, l’angelo delle proteste in Myanmar
Addio a Kyal Sin, l’angelo delle proteste in Myanmar
Aveva solo 19 anni ed era sempre in prima fila: è stata raggiunta da numerosi proiettili alla testa nel corso degli scontri a Mandalay. Chiamata “Angel”, era considerata uno dei simboli della protesta
Le allegre guardie di Sua Maestà
Le allegre guardie di Sua Maestà
Ben 13 uomini dei 60 di stanza al castello di Windsor come protezione della Regina e del Principe Filippo, si sono allontanati per partecipare ad una festa. La punizione è stata esemplare
Al via il processo per gli attentati di Parigi
Al via il processo per gli attentati di Parigi
Sono 14 gli imputati che devono rispondere di favoreggiamento e appoggio ai terroristi che nel gennaio del 2015 fecero strage nella sede di “Charlie Hebdo” e nell’Hyper Cacher
Cina, lo show del funzionario corrotto
Cina, lo show del funzionario corrotto
Lai Xiaomin nascondeva tre tonnellate di banconote nei suoi appartamenti: gli servivano per mantenere un centinaio di amanti e vivere come un sovrano
Dove è diretto Juan Carlos?
Dove è diretto Juan Carlos?
L’ex sovrano avrebbe lasciato segretamente la Spagna, ma quale sia la meta finale è diventata una serie di supposizioni che si rincorrono sui media
La vendetta di Donald
La vendetta di Donald
Brad Parscale, responsabile della campagna elettorale del Presidente, rimesso dall’incarico: è considerato il colpevole per il comizio semideserto di Tulsa
Indonesia: pensionato francese arrestato per pedofilia
Indonesia: pensionato francese arrestato per pedofilia
Francois Abello Camille fingeva di essere un fotografo di moda per attirare le giovani vittime nella sua stanza d’albergo: avrebbe violentato più di 300 ragazzini