L'assassina vuole tornare dai suoi figli

| Chiara Alessandri, 44 anni, ha ucciso a martellate Stefania Crotti, 42 anni, madre di una figlia di 7 ma ora vuole i domiciliari. "Andrei a casa da mia madre". Istanza al riesame. "Preoccupata per i miei bimbi"

+ Miei preferiti

Chiara Alessandri, 44 anni, che ha ucciso a martellate Stefania Crotti, 42 anni, moglie dell’ex amante a martellate, dando poi fuoco al suo cadavere, lasciando sola per sempre una bambina di 7 anni, è ora “molto preoccupata per i suoi figli” e vorrebbe tornarsene a casa ai domiciliari, a Gorlago nella casa della madre, La 77enne Clara Camadini. La donna è in carcere a Verziano: tra le richieste del legale, oltre ai domiciliari, la possibilità di incontrare la madre almeno due volte a settimana. Gianfranco Ceci, il suo legale di fiducia, oggi ha presentato un’istanza al Tribunale del Riesame di poter ottenere gli arresti domiciliari per la sua assistita. 

Lei vuole ancora occuparsi dei suoi tre figli ancora piccoli, tra cui una bambina con disabilità ora affidati alla madre. Fra due giorni la decisione del Tribunale. Nel loro primo incontro, tra madre e figlia, in carcere, tra lacrime e abbracci. “Mi chiedo come sia possibile – questo quanto avrebbe riferito la madre – Come sia possibile che mia figlia abbia potuto fare una cosa del genere”.  Le indagini non sono ancora conclusa, mancano ancora alcune tessere da mettere al loro posto, sulla fase finale di un finale confessato almeno in parte dall’assassina che rifiuta premeditazione e  distruzione del cadavere, nonostante la mole delle prove raccolte, prima fratture il tracciato del suo impulso telefonico da Gorlago ad Adro di Erbusco, dove è stato poi trovato il cadavere carbonizzato della vittima. Alessandri ha ucciso a martellate Stefania Crotti, nel garage di casa a Gorlago, in provincia di Bergamo. “volevo solo un chiarimento e ho organizzato la trappola per convocarla da me, lei mi ha aggredito, mi ha colpito cn un martello l’ho spinta, ha sbattuto la testa contro il muro ed è morta”. Ma Stefania è stata colpita alla testa da almeno 4 colpi di martello, ha una mano rotta nel vano tentativo di difendersi, le sue urla terrorizzate sono state sentite da una vicina di casa. Niente. L’assassina insiste. “Mi sono difesa”. Strano che il suo avvocato la appoggi una richiesta, quella di tornare a casa, in apparenza assurda. Chi ha ucciso in quel modo potrebbe non solo rifarlo ma potrebbe rivolgere la sua violenza anche contro i suoi familiari. Odiava Stefania perchè le aveva portato via il suo amante dopo aver avuto una storia la scorsa estate con Stefano Del Bello, il marito conteso. Stefania forse era ancora viva quando l’assassina le ha versato addosso la benzina che aveva sulla sua auto, forse non a caso, polsi e gambe legata con fascette di plastica da elettricista. Ora si aspettano risultati finali dell’autopsia.

60 secondi
Le allegre guardie di Sua Maestà
Le allegre guardie di Sua Maestà
Ben 13 uomini dei 60 di stanza al castello di Windsor come protezione della Regina e del Principe Filippo, si sono allontanati per partecipare ad una festa. La punizione è stata esemplare
Al via il processo per gli attentati di Parigi
Al via il processo per gli attentati di Parigi
Sono 14 gli imputati che devono rispondere di favoreggiamento e appoggio ai terroristi che nel gennaio del 2015 fecero strage nella sede di “Charlie Hebdo” e nell’Hyper Cacher
Cina, lo show del funzionario corrotto
Cina, lo show del funzionario corrotto
Lai Xiaomin nascondeva tre tonnellate di banconote nei suoi appartamenti: gli servivano per mantenere un centinaio di amanti e vivere come un sovrano
Dove è diretto Juan Carlos?
Dove è diretto Juan Carlos?
L’ex sovrano avrebbe lasciato segretamente la Spagna, ma quale sia la meta finale è diventata una serie di supposizioni che si rincorrono sui media
La vendetta di Donald
La vendetta di Donald
Brad Parscale, responsabile della campagna elettorale del Presidente, rimesso dall’incarico: è considerato il colpevole per il comizio semideserto di Tulsa
Indonesia: pensionato francese arrestato per pedofilia
Indonesia: pensionato francese arrestato per pedofilia
Francois Abello Camille fingeva di essere un fotografo di moda per attirare le giovani vittime nella sua stanza d’albergo: avrebbe violentato più di 300 ragazzini
Il selfie infelice di Amanda Knox
Il selfie infelice di Amanda Knox
L’ex studentessa di Seattle si è fotografata con addosso felpa e pantaloni che indossava nei quattro anni di galera trascorsi in Italia
La fine dell’angelo della Grenfell Tower
La fine dell’angelo della Grenfell Tower
Nel marzo di un anno fa, la dottoressa Deborah Lamont è stata trovata senza vita nella stanza di un hotel, ma l’inchiesta si è chiusa in questi giorni. Era stata fra le prima a portare aiuto alle vittime del rogo del grattacielo londinese
Logli trasferito a Massa ma ora deve pagare le parcelle
Logli trasferito  a Massa ma ora deve pagare le parcelle
Antonio Logli, condannato a 20 anni per avere ucciso la moglie Roberta Ragusa, sconterà la pena nel carcere di Massa. Ma adesso deve pagare oltre 156mila euro di parcelle agli avvocati-amici. Ipotecate le proprietà
Amanda giura: 'Nessuna truffa, mi sposo nel 2020'
Amanda giura:
La Knox, presa di mira dagli haters che l'accusavano di avere promosso una raccolta di fondi per celebrare un matrimonio già avvenuta, scrive una lunga lettera all'Ansa in cui respinge le accuse