Caccia al trans "Carolina", in fuga dopo morte amico

| Dopo la scoperta del cadavere del manager Enrico Maccari nella casa dell'uomo che per ora non si trova. La polizia vuole interrogarlo. Sul corpo nessun segno di violenza. Forse stroncato da un malore durante un incontro

+ Miei preferiti

«Carolina» o «Luisa» il transessuale nel cui appartamento in via Fratelli Pozzi 1 è stato trovato morto martedì il manager di Giubiasco Enrico Maccari. La Squadra mobile in queste ore sta sentendo amici e conoscenti del trans colombiano (di una trentina d'anni, rischia di essere accusato di occultamento di cadavere o di omissione di soccorso) nella speranza di ottenere informazioni utili al suo fermo. Gli inquirenti stanno inoltre setacciando i siti online di incontri a sfondo sessuale dove, stando alle informazioni in nostro possesso, l'annuncio di «Carolina» cancellato proprio il giorno del ritrovamento del corpo. Nel frattempo la vicenda ha trovato spazio anche sui media colombiani.E’ sparito il trans colombiano propriotario della casa dove è stato trovato senza vita il manager Enrico Maccari, di cui non si avevano più notizie dalla sera di Natale.

Originario di Lecco, Maccari aveva 55 anni ed era residente a Giubiasco in Canton Ticino (Svizzera). Poche settimane prima di scomparire aveva assunto l’incarico di direttore di uno stabilimento chimico-farmaceutico.L'uomo aveva 55 anni, era nato a Lecco ma viveva a Giubiasco, frazione di Bellinzona, capoluogo del Canton Ticino. L'auto di Maccari era stata trovata grazie al gps il 29 dicembre scorso all'angolo tra viale Monza e via Pozzi, quindi vicino all'appartamento dove è stato rinvenuto il cadavere. Nell'abitacolo della vettura c'erano alcune scatole di medicinali, il computer e altri oggetti personali, ma non i documenti, le carte di credito e i due telefoni cellulari. Nei giorni precedenti alla scomparsa non aveva mostrato segni di malessere o preoccupazione; i figli ripetono di averlo visto sereno.

Galleria fotografica
Caccia al trans "Carolina", in fuga dopo morte amico - immagine 1
60 secondi
Logli trasferito a Massa ma ora deve pagare le parcelle
Logli trasferito  a Massa ma ora deve pagare le parcelle
Antonio Logli, condannato a 20 anni per avere ucciso la moglie Roberta Ragusa, sconterà la pena nel carcere di Massa. Ma adesso deve pagare oltre 156mila euro di parcelle agli avvocati-amici. Ipotecate le proprietà
Amanda giura: 'Nessuna truffa, mi sposo nel 2020'
Amanda giura:
La Knox, presa di mira dagli haters che l'accusavano di avere promosso una raccolta di fondi per celebrare un matrimonio già avvenuta, scrive una lunga lettera all'Ansa in cui respinge le accuse
Dillinger è morto, Dillinger 'resuscita'
Dillinger è morto, Dillinger
Il corpo del celebre bandito Usa, ucciso dall'FBI nel '34, sarà riesumato su richiesta dei familiari dalla tomba blindata dove riposa a Indianapolis. Tradito dalla "signora in rosso"
PRESI GLI ASSASSINI ERANO IN UN ALBERGO DI LUSSO
PRESI GLI ASSASSINI ERANO IN UN ALBERGO DI LUSSO
Assieme a un altro militare, ferito a sua volta, stavano fermando due malviventi che avevano appena rapinato una donna al quartiere Prati. Tentavano un'estorsione e hanno ucciso per sfuggire alle manette
Logli licenziato, in arrivo pioggia di risarcimenti
Logli licenziato, in arrivo pioggia di risarcimenti
Il marito assassino di Roberta Ragusa è detenuto in una cella singola. Subito licenziato, con stipendio sospeso dal Comune dove lavorava. Sorvegliato a vista, per evitare gesti autolesivi. L'amante resta sola
I seguaci di Panzironi 'provare per credere'
I seguaci di Panzironi
Affollato meeting a Roma con il "guru" delle diete in grado di farci vivere felicemente per 120 anni. Vende integratori ma si definisce solo "un giornalista". Espulso dall'Ordine Nazionale
I dipendenti di Sephora a scuola di antirazzismo
I dipendenti di Sephora a scuola di antirazzismo
È successo negli Stati Uniti, dopo un caso denunciato da SZA, una cantante soul fermata perché sospettata di furto: secondo lei, solo a causa della sua pelle
Bourkina Faso, uccisi 5 cattolici e il prete
Bourkina Faso, uccisi 5 cattolici e il prete
Ancora un raid islamico contro le chiese dopo le stragi dello Sri-Lanka. Secondo attacco in Bourkina in pochi giorni. E' accaduto a Dablo, nel Nord. Attacco durante la messa. Scopo chiaro: spazzare via cattolici e cristiani dall'Africa
Ninja Bomb, il missile americano top-secret
Ninja Bomb, il missile americano top-secret
Non esplode perché privo di cariche, ma poco prima dell’impatto libera sei lame che eliminano in modo chirurgico l’obiettivo evitando il rischio di vittime collaterali
Ondata di migranti, Trump silura la ministra
Ondata di migranti, Trump silura la ministra
Kirstjen Nielsen, ministro dell’interno dal 2017, accusata di non aver saputo fermare l’ondata di migranti che continua a premere al confine con il Messico. Al suo posto il commissario per le dogane e i confini