Amy Winehouse, un tour nel 2019

| È morta sette anni fa, ma grazie alle magie dell’elettronica, la grande interprete inglese è pronta a tornare sul palco sotto forma di ologramma

+ Miei preferiti
Amy Winehouse torna in tour, e attenzione: non è un errore. La grande, intensa e sfortunata musicista londinese è morta ormai sette anni fa, il 23 luglio del 2011, ma grazie alle più moderne tecnologie è pronta a tornare sul palco, come se niente fosse successo.

Accompagnata da un’orchestra dal vivo, Amy sarà presente sotto forma di ologramma, grazie ad una collaborazione fra la “BASE Hologram” e la “Amy Winehouse Foundation”, con l’idea di raccogliere fondi per prevenzione e la cura delle dipendenze da alcol, farmaci e droghe, le cause della morte dell’artista, secondo quanto accertato dai referti medici.

Non si tratta di una novità assoluta: la BASE Hologram, con sede a Los Angeles, ha già curato un tour virtuale di Roy Orbison, un grandioso concerto di Maria Callas ed uno di Whitney Houston, tutti scomparsi prematuramente e ancora oggi amatissimi dal pubblico di tutto il mondo. Ma quello per Amy Winehouse è comunque da primato, perché mai prima d’ora era mai stato organizzato un vero e proprio tour (si dice lungo addirittura tre anni) in cui la protagonista non ci sarà, è sicuro. Oltre all’ologramma, che si muoverà lungo tutto il palcoscenico, in scena è prevista la presenza di un’attrice che imiterà i tipici movimenti dell’interprete di “Back is Black”.

È stato Mitch Winehouse, padre di Amy, a commentare l’iniziativa: “I fan chiedevano da tempo qualcosa di nuovo, ma non è mai stato possibile accontentarli. E quando ci hanno illustrato il progetto, abbiamo capito che si trattava di un modo straordinario per far tornare Amy davanti al suo pubblico ancora una volta”.

Articoli correlati
Il Caso
La storia di Sixty-Six Garage
La storia di Sixty-Six Garage
Un uomo in stato vegetativo è rimasto quasi 20 anni ricoverato in una clinica specializzata di San Diego senza che nessuno chiedesse di lui. È stato grazie alla testardaggine di una giornalista, se oggi quell’uomo ha un nome e dei parenti
Hayfa, la principessa in fuga
Hayfa, la principessa in fuga
Sesta moglie dell’Emiro di Dubai, ha iniziato una causa presso l’Alta Corte inglese per ottenere il divorzio, la custodia dei figli e la protezione per le vittime di violenza. Prima di lei avevano tentato la fuga anche due figlie dell’Emiro
Rogo di Notre-Dame: le prime verità
Rogo di Notre-Dame: le prime verità
Un allarme incomprensibile, una verifica nel punto sbagliato: la cattedrale di Parigi è ancora in piedi solo perché i vigili del fuoco hanno deciso di rischiare tutto
Silvia Romano, rapita perché aveva visto troppo
Silvia Romano, rapita perché aveva visto troppo
È una delle nuove ipotesi investigative sulla scomparsa della cooperante milanese: poco prima di essere sequestrata la giovane avrebbe denunciato un uomo per violenza sessuale su due bambine
I silenzi della Grenfell Tower
I silenzi della Grenfell Tower
Due anni fa il grattacielo londinese diventava un enorme tizzone ardente: morirono in 72, fra cui una coppia di giovani italiani. Ma 24 mesi dopo ci sono solo carte, inchieste e promesse di una giustizia ancora lontana
Un alieno nel vialetto di casa
Un alieno nel vialetto di casa
La telecamera di sorveglianza di una donna del Colorado ha ripreso una misteriosa creatura che si aggira di notte davanti a casa sua. In tanti si dicono convinti che si tratti di un alieno
Amore, erotismo, disperazione e pentimento
Amore, erotismo, disperazione e pentimento
Il giudizio feroce sui social dell'infermiera innamorata di un 15enne, ma la storia è ricca di analogie. Analisi di una relazione "folle e malata": la 31enne ai domiciliari si rassegna: "Torna alla tua vita da adolescente"
Nuovi sospetti su O.J. Simpson
Nuovi sospetti su O.J. Simpson
In una registrazione dimenticata e mai andata in onda, l’ex gigante del football avrebbe svelato alcuni dettagli dell’omicidio della sua ex moglie e del suo amico, per cui è stato assolto
La coscienza di Bruno Boniface, psichiatra
La coscienza di Bruno Boniface, psichiatra
Per cinque mesi ha avuto in cura un giovane di 30 anni affetto da agorafobia: lentamente riesco a convincerlo ad uscire di casa, ma è la sera sbagliata…
Consip, contraddizioni
e risarcimenti record
Consip, contraddizioni<br>e risarcimenti record
INCHIESTA Il colosso del Mise naviga da mesi in acque tempestose tra inchieste e fallimenti. Il caso Qui Ticket! E ora Romeo chiede un miliardo e mezzo di risarcimento dopo il flop delle inchieste