Dopo il Grande Fratello ecco la Grande Madre

| L'opera di Orwell, con l'incubo di un controllo totalizzante sugli uomini trova un eco nel Fans "Nectunia" (ed. Dark Zone) di Daniela Ruggiero. Una donna e dieci uomini governano un mondo libero dalla morte e dal dolore. Ma a che prezzo?

+ Miei preferiti
Di Floriana Naso

Il genere narrativo Fantasy, in tutte le sue sfaccettature, è uno dei più venduti sia sul web che nelle librerie e non è più solo appannaggio di giovanissimi lettori, infatti, sempre più adulti si affacciano a questo genere appassionandovisi.

Spesso gli autori che si cimentano in questo genere letterario mostrano non solo un talento fuori dal comune, ma anche una visione del mondo che, per quanto possa sembrare utopica, cela spesso verità di fondo. Proprio come ci racconta Daniela Ruggero col suo nuovo romanzo distopico Nectunia, edito Dark Zone. In un futuro non molto lontano il mondo così come lo conosciamo non esisterà più. Le malattie saranno debellate; la morte, il dolore e la sofferenza non faranno più parte della vita. Non ci sarà spazio per l’inquinamento che soffoca i mari, l’aria e la terra. Tutto sarà pace, fratellanza e unione. Nessun crimine violento, nessuna disputa. Nella perfezione di questo nuovo mondo, tuttavia, un gruppo di ribelli denominato «Nectunia» combatte la sua guerra silenziosa, consapevole che tanta eccellenza cela un’amara verità. Quale prezzo paga in segreto l’umanità al Nuovo Ordine? In che modo dieci uomini e una donna, la «Grande Madre», scandiscono vite, pensieri e passioni di milioni di persone? In questa perfezione prestabilita e manovrata, potrà l’amore, quello vero e libero, disfare le trama di potere del Nuovo Ordine e ridare speranza all’umanità intera?

Daniela, come nasce Nectunia?

Nectnuia nasce dal desiderio di sperimentare un nuovo genere letterario. Mi sono ritrovata a guardare il film e poi a leggere i romanzi di Hunger Games pensando a quanto l’autrice fosse stata ingegnosa a inventare un nuovo mondo e mi sono chiesta se avessi potuto farlo anche io così ho iniziato a pensare a una trama.

 

Parlaci dei protagonisti della storia, come si scatena la loro guerra silenziosa e perché?

I protagonisti in termini figurativi sono due mondi: il primo scintillate e il secondo nascosto agli occhi degli esseri umani. Una guerra silenziosa e celata da un nuovo ordine mondiale che ha messo le sue mani nella mente della popolazione rendendola schiava inconsapevole. Per quanto riguarda invece i protagonisti singoli posso dire che vivono sia la lotta contro il sistema corrotto di un Governo totalitario sia una guerra più profonda quella dei sentimenti. 

 

Dobbiamo dunque sempre temere la troppa perfezione?

Nexim, la capitale dell’Arca è la bellezza, la manifestazione della natura nella sua magnificenza, della pace e della tecnologia. Nelle diverse Confederazioni la vita scorre scandita dalle regole dell’ordine che si occupa del benessere dei cittadini. Non esistono dolore, sofferenza, malattie, crimini violenti o guerre. Ogni patimento è stato annullato ma per avere questo perfetto sincronismo non esiste la libertà di essere, agire, pesare, amare, vivere. 

A te piacerebbe vivere nel mondo che descrivi?

No, nel mio mondo distopico si deve rinunciare all’amore come lo conosciamo noi. Le coppie sono unite tramite analisi genetiche da una macchina che analizza il DNA. Non posso rinunciare ai veri palpiti del cuore, anche se questo significa soffrire.

 

Che tipo di emozioni hai provato durante la stesura del tuo romanzo?

Ho dovuto interrompermi spesso, è stato il romanzo che mi ha portato via più tempo per la stesura, non tanto per la trama quanto per l’ansia che mi provocava immaginare nel dettaglio un mondo di perfetto dolore nascosto dalla macchinazione di una manciata di persone. Dieci uomini e una donna scandiscono il tempo e la vita, mi fa venire i brividi.

 

Quali pensi avvertirà, invece, il lettore dopo aver letto l’ultima riga?

Alzerà gli occhi al cielo, perché è nel’ultima frase che chiude il romanzo la chiave del secondo volume.

 

Che messaggio hai voluto lanciare con la tua opera?

La vita nella sua imperfezione, nel dolore che talvolta ti causa è di una bellezza tale da dover essere apprezzata ogni istante. Vorrei anche che, leggendo il romanzo si pensi a ciò che ci circonda. Rispettiamo la nostra terra che è madre di tutti, amiamola è nei piccoli gesti che si decide il nostro futuro. Non disprezziamo ciò che esiste da prima di noi perché distruggendo la natura distruggiamo noi stessi. Madre terra tornerà feconda ancora una volta a dispetto di ciò che noi facciamo. 

 

Presentazioni imminenti?

Sarò presente al salone internazionale del libro di Tornio con la Dark Zone Edizioni. Vi aspetto.

 

Progetti futuri?

Sono un’autrice ibrida per cui lavoro sempre su due fronti quello con la Casa Editrice Dark Zone e quello Self pubblishing. Amo l’indipendenza che mi offre questo modo di operare e ho alcune proposte interessanti da vagliare. Nel frattempo è in fase di lettura la prima stesura dello spin off del mio ultimo Dark Romance DUST che sarà on line a Settembre e del secondo spin off che chiuderà la storia di tutti i protagonisti principali. Nel 2019 ci sono diverse novità che mi attendono per cui, se vi va, continuate a seguirmi.

 

Naso Floriana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’autrice:

Daniela Ruggero nasce a Torino il 30 Settembre 1976, sposata e mamma.

Nella vita di tutti i giorni è un'infermiera mentre nel tempo libero scrive. E' una lettrice compulsiva dipendente dal genere Horror e Noir. Ama il Fantasy in tutte le sue sfaccettature, ma non disdegna una buna storia anche se non fa parte di queste categorie. Ama le serie televisive come Supernatural e simili e Dexter Morgan è il suo serial killer preferito. Ha pubblicato due romanzi con Rizzoli per la collana YouFeel. Collabora come blogger per la DarkZone edizioni.

 
Il Caso
Il misterioso caso del Wizard Rock
Il misterioso caso del Wizard Rock
Una roccia del peso di una tonnellata di un parco nazionale dell’Arizona, è misteriosamente scomparso e ricomparso nel giro di poche settimane. Mistero fitto sugli autori e sul motivo del furto
Microsoft, lavorare meno per produrre di più
Microsoft, lavorare meno per produrre di più
La filiale giapponese del colosso informatico ha testato la settimana di 4 giorni lavorativi: la produttività è aumentata del 40%, il risparmio di energia elettrica è salito al 23% e le assenze calate del 25
Harry e Meghan: “Lasciateci vivere”
Harry e Meghan: “Lasciateci vivere”
In un documentario sul loro viaggio in Africa, i duchi del Sussex si lasciano andare a confessioni, caso rarissimo nella royal family, mostrando una grande fragilità
La storia di Sixty-Six Garage
La storia di Sixty-Six Garage
Un uomo in stato vegetativo è rimasto quasi 20 anni ricoverato in una clinica specializzata di San Diego senza che nessuno chiedesse di lui. È stato grazie alla testardaggine di una giornalista, se oggi quell’uomo ha un nome e dei parenti
Hayfa, la principessa in fuga
Hayfa, la principessa in fuga
Sesta moglie dell’Emiro di Dubai, ha iniziato una causa presso l’Alta Corte inglese per ottenere il divorzio, la custodia dei figli e la protezione per le vittime di violenza. Prima di lei avevano tentato la fuga anche due figlie dell’Emiro
Rogo di Notre-Dame: le prime verità
Rogo di Notre-Dame: le prime verità
Un allarme incomprensibile, una verifica nel punto sbagliato: la cattedrale di Parigi è ancora in piedi solo perché i vigili del fuoco hanno deciso di rischiare tutto
Silvia Romano, rapita perché aveva visto troppo
Silvia Romano, rapita perché aveva visto troppo
È una delle nuove ipotesi investigative sulla scomparsa della cooperante milanese: poco prima di essere sequestrata la giovane avrebbe denunciato un uomo per violenza sessuale su due bambine
I silenzi della Grenfell Tower
I silenzi della Grenfell Tower
Due anni fa il grattacielo londinese diventava un enorme tizzone ardente: morirono in 72, fra cui una coppia di giovani italiani. Ma 24 mesi dopo ci sono solo carte, inchieste e promesse di una giustizia ancora lontana
Un alieno nel vialetto di casa
Un alieno nel vialetto di casa
La telecamera di sorveglianza di una donna del Colorado ha ripreso una misteriosa creatura che si aggira di notte davanti a casa sua. In tanti si dicono convinti che si tratti di un alieno
Amore, erotismo, disperazione e pentimento
Amore, erotismo, disperazione e pentimento
Il giudizio feroce sui social dell'infermiera innamorata di un 15enne, ma la storia è ricca di analogie. Analisi di una relazione "folle e malata": la 31enne ai domiciliari si rassegna: "Torna alla tua vita da adolescente"