Lo sceriffo che non vuole arrestare

| L'incredibile storia dello sceriffo di Gadsden, Florida che per i reati minori preferisce evitare di mandare le persone in carcere. Reati e arrestati dimezzati. Slogan: "Dare un'altra chance"

+ Miei preferiti

“Gli arresti non risolvono necessariamente il crimine, e quando gli arresti devono essere fatti, è proprio il momento in cui dovrebbe iniziare il recupero”. Il programma è solo una parte di come lo sceriffo Morris Young di Gadsden, Florida,  concepisce il "rientro" dei detenuti nella società per superare l’ostacolo della lrecidiva. "Credo che dare alla gente due, tre, quattro e cinque possibilità sia positivo", ha detto. Fin dalla sua prima elezione nel 2004, Young ha spinto i pubblici ministeri per concedere ai delinquenti di basso livello fuori di lunghi soggiorni in carcere, e ha incoraggiato i deputati ad usare il potere di arresto con discrezione. "Se prendiamo un giovane con una dose di cocaina in tasca, invece di fare un arresto, metterlo a terra e malmenarlo poltiglia, ditegli: 'OK, ma la prossima volta…'". E mentre è difficile attribuire causa ed effetto a questioni sociali come il crimine, nel “regno” di Young a Gadsden si sono dimezzati i reati da strada e gli arresti di minori sono diminuiti di oltre il 75%. La contea sta inoltre inviando il 65 per cento in meno di detenuti nelle carceri di Stato rispetto a otto anni fa, con un risparmio per l’Erario non indifferente. 

Young è il più longevo sceriffo nero nella storia dello stato della Florida, nonostante la sua filosofia di fronte a sfide anche popolari. I pubblici ministeri hanno tentato di eseguire giovani fuori ufficio nel 2014 per il suo uso liberale delle norme che permettono ai detenuti fuori custodia brevi periodi di libertà, di solito pochi giorni. Young crede che la resistenza al suo approccio sia dovuta agli incentivi finanziari che la detenzione crea nei privati che le gestiscono. Come dice Major Shawn Wood, il loquace braccio destro di Young: "Nessuno in questo paese dovrebbe guadagnare un centesimo per rinchiudere persone rinchiuse in catene".

“Abbiamo l’ambizione di catturare i veri delinquenti", ha detto Young che teme di essere male interpretato da buonisti e liberal. “gli arresti vanno circoscritti a chi commette reati davvero gravi, per il resto il recupero è più funzionale alla società”

Il Caso
L’indisciplinato equipaggio del «Vigilant», orgoglio della Royal Navy
L’indisciplinato equipaggio del «Vigilant», orgoglio della Royal Navy
Approdati negli USA, decine di marinai si sono concessi una notte fra alcol e sesso: 35 di loro sono positivi al coronavirus. E non è il primo guaio combinato dall'equipaggio del sottomarino ribattezzato «HMS Sex and Cocaine»
Il killer di John Lennon chiede perdono
Il killer di John Lennon chiede perdono
A quasi 40 anni dall’omicidio dell’ex Beatles, Mark Chapman ha deciso di chiedere perdono a Yoko Ono e ai familiari di Lennon: “È stato un gesto spregevole”
L’instant Karma del pastore virginiano
L’instant Karma del pastore virginiano
Landon Spradlin era un predicatore statunitense morto di coronavirus subito dopo aver affermato che i mezzi di comunicazione diffondono la paura sulla pandemia e aver appoggiato apertamente Donald Trump
Sempre più studenti stranieri espulsi dagli Stati Uniti
Sempre più studenti stranieri espulsi dagli Stati Uniti
Le università americane svelano che si sono intensificati i casi di studenti soprattutto iraniani in possesso di visto a cui viene negato l’ingresso negli USA. “Una situazione preoccupante”
Arriveranno altri morti nella guerra fra le gang di Dublino
Arriveranno altri morti nella guerra fra le gang di Dublino
La polizia avrebbe tentato di trattare in segreto con uno dei boss chiedendogli di fermare la mattanza, ma la guerra non si fermerà fin quando altri tre nemici non saranno giustiziati
Il misterioso caso del Wizard Rock
Il misterioso caso del Wizard Rock
Una roccia del peso di una tonnellata di un parco nazionale dell’Arizona, è misteriosamente scomparso e ricomparso nel giro di poche settimane. Mistero fitto sugli autori e sul motivo del furto
Microsoft, lavorare meno per produrre di più
Microsoft, lavorare meno per produrre di più
La filiale giapponese del colosso informatico ha testato la settimana di 4 giorni lavorativi: la produttività è aumentata del 40%, il risparmio di energia elettrica è salito al 23% e le assenze calate del 25
Harry e Meghan: “Lasciateci vivere”
Harry e Meghan: “Lasciateci vivere”
In un documentario sul loro viaggio in Africa, i duchi del Sussex si lasciano andare a confessioni, caso rarissimo nella royal family, mostrando una grande fragilità
La storia di Sixty-Six Garage
La storia di Sixty-Six Garage
Un uomo in stato vegetativo è rimasto quasi 20 anni ricoverato in una clinica specializzata di San Diego senza che nessuno chiedesse di lui. È stato grazie alla testardaggine di una giornalista, se oggi quell’uomo ha un nome e dei parenti
Hayfa, la principessa in fuga
Hayfa, la principessa in fuga
Sesta moglie dell’Emiro di Dubai, ha iniziato una causa presso l’Alta Corte inglese per ottenere il divorzio, la custodia dei figli e la protezione per le vittime di violenza. Prima di lei avevano tentato la fuga anche due figlie dell’Emiro