Una festa aperta a tutti in nome di Israele

| Si celebra a Milano, a cura dell'Adi, il 70° anniversario della fondazione di Israele. Intervista al presidente Eyal Mizrahi. La festa il 29 aprile nella sede della Società Umanitaria. Il tema dell'antisemitismo

+ Miei preferiti

di RICCARDO GORRIERI

Eyal Mizrahi, 57 anni, è nato ad Haifa (Israele), vive a Milano, esercita la professione di medico veterinario. Nel 2002 fonda l'associazione Amici di Israele (oggi federazione con piu sedi in Italia) di cui fa il presidente fino a oggi. Oltre l'associazione Amici di Israele (Adi nazionale) è anche il presidente del gruppo sionistico di Milano e del movimento sionista internazionale Over The Rainbow -Italy (OTR) e il consigliere del Centro Studi nazionale della Brigata Ebraica.

        Cos’è L’Adi e di cosa di occupa?

Adi è una Federazione nazionale, opera sulla quasi totalità del territorioitaliano, con sedi operative a Milano, nella Regione Lazio, nella Regione Piemonte e nel Trentino – Alto Adige. Io sono il Presidente ed il fondatore di Adi, mentre Davide Romano è il Segretario nazionale. La Federazione si pone come obiettivi primari l’informazione sullo Stato d’Israele, sia a livello politico, sia a livello culturale. Inoltre si pone come finalità anche il contrasto all’antisemitismo, elemento purtroppo sempre più dilagante nell’opinione pubblica italiana. ADI ha sede presso la Sinagoga Beth Shlomo, la Sinagoga è un importante sito dell’Ebraismo italiano, fu fondata dai sopravvissuti alla Shoah, infatti la sua origine fu nel nel campo di internamento di Ferramonti.La Sinagoga Beth Shlomo è situata in Corso Lodi 8 a Milano.  ADI, negli ultimi anni, si è fatta promotrice della memoria della Brigata Ebraica,portandone i vessilli nelle celebrazione del 25 Aprile. La Brigata Ebraica fu un corpo militare dell'esercito britannico composto da ebrei che operò in Italia e in Austria durante la seconda guerra mondiale. E’ composta esclusivamente da volontari e si autofinanzia, non riceve alcun finanziamento governativo. 

Quando e dove saranno celebrati i festeggiamenti per il 70° anniversario della fondazione d’Israele ?

Innanzitutto ci tengo a precisare che i festeggiamenti sono aperti a tutti, ogni persona può partecipare gratuitamente agli eventi in programma. Celebrazioni che si svolgeranno il 29 aprile a Milano nellala Società Umanitaria, una delle più importanti istituzioni storiche del capoluogo meneghino, in via Daverio 7, alle spalle del Palazzo di Giustizia.

Perché avete scelto come location la Società Umanitaria ? 

Adi conferisce molto importanza agli aspetti sociali e culturali, la Società Umanitaria è una degli enti morali più importanti di Milano, conseguentemente i festeggiamenti per l’anniversario d’Israele devono essere un’occasione di inclusione e dialogo, quindi ci è parsa la location maggiormente idonea

Il programma? 

I festeggiamenti inizieranno alle 11 del 29 aprile e termineranno alle 18,  vi sono in programma diverse attività ed incontri, sia nel cortile, sia nella sala interna. Tra le principali vi segnalo la conferenza organizzata da Keren Hayesod Italia Onlus che affronterà il tema: Il Negev, cosa fa Israele per dare nuova vita al deserto . Un altro appuntamento da non mancare è la consulenza rabbinica gratuita del Rabbino Rodal della Sinagoga Beth Shlomo. Tutti gli altri appuntamenti della giornata li potete visionare nella locandina allegata. 

 
Il Caso
L’instant Karma del pastore virginiano
L’instant Karma del pastore virginiano
Landon Spradlin era un predicatore statunitense morto di coronavirus subito dopo aver affermato che i mezzi di comunicazione diffondono la paura sulla pandemia e aver appoggiato apertamente Donald Trump
Sempre più studenti stranieri espulsi dagli Stati Uniti
Sempre più studenti stranieri espulsi dagli Stati Uniti
Le università americane svelano che si sono intensificati i casi di studenti soprattutto iraniani in possesso di visto a cui viene negato l’ingresso negli USA. “Una situazione preoccupante”
Arriveranno altri morti nella guerra fra le gang di Dublino
Arriveranno altri morti nella guerra fra le gang di Dublino
La polizia avrebbe tentato di trattare in segreto con uno dei boss chiedendogli di fermare la mattanza, ma la guerra non si fermerà fin quando altri tre nemici non saranno giustiziati
Il misterioso caso del Wizard Rock
Il misterioso caso del Wizard Rock
Una roccia del peso di una tonnellata di un parco nazionale dell’Arizona, è misteriosamente scomparso e ricomparso nel giro di poche settimane. Mistero fitto sugli autori e sul motivo del furto
Microsoft, lavorare meno per produrre di più
Microsoft, lavorare meno per produrre di più
La filiale giapponese del colosso informatico ha testato la settimana di 4 giorni lavorativi: la produttività è aumentata del 40%, il risparmio di energia elettrica è salito al 23% e le assenze calate del 25
Harry e Meghan: “Lasciateci vivere”
Harry e Meghan: “Lasciateci vivere”
In un documentario sul loro viaggio in Africa, i duchi del Sussex si lasciano andare a confessioni, caso rarissimo nella royal family, mostrando una grande fragilità
La storia di Sixty-Six Garage
La storia di Sixty-Six Garage
Un uomo in stato vegetativo è rimasto quasi 20 anni ricoverato in una clinica specializzata di San Diego senza che nessuno chiedesse di lui. È stato grazie alla testardaggine di una giornalista, se oggi quell’uomo ha un nome e dei parenti
Hayfa, la principessa in fuga
Hayfa, la principessa in fuga
Sesta moglie dell’Emiro di Dubai, ha iniziato una causa presso l’Alta Corte inglese per ottenere il divorzio, la custodia dei figli e la protezione per le vittime di violenza. Prima di lei avevano tentato la fuga anche due figlie dell’Emiro
Rogo di Notre-Dame: le prime verità
Rogo di Notre-Dame: le prime verità
Un allarme incomprensibile, una verifica nel punto sbagliato: la cattedrale di Parigi è ancora in piedi solo perché i vigili del fuoco hanno deciso di rischiare tutto
Silvia Romano, rapita perché aveva visto troppo
Silvia Romano, rapita perché aveva visto troppo
È una delle nuove ipotesi investigative sulla scomparsa della cooperante milanese: poco prima di essere sequestrata la giovane avrebbe denunciato un uomo per violenza sessuale su due bambine