I migliori passaporti del 2019

| Giappone e Singapore si dividono lo scettro di passaporto accettato in più paesi senza bisogno di visto. Terzo posto per l’Italia, ultimo per l’Afghanistan

+ Miei preferiti
Chi ha in tasca un passaporto del Giappone o Singapore può dirsi fortunato: anche nell’ultimo trimestre del 2019, i due paesi hanno mantenuto la posizione di migliori documenti di viaggio del mondo, accettati in 190 paesi .

Questa è la visione dell’Henley Passport Index, che misura periodicamente le potenzialità dei documenti di viaggio di ciascun paese. Al secondo posto la Corea del Sud, seguita da Finlandia e Germania, con i cittadini di tutti e tre i paesi che possono accedere a 188 giurisdizioni in tutto il mondo senza alcun visto preventivo.

La Finlandia ha beneficiato delle recenti modifiche apportate alla politica dei visti del Pakistan, in precedenza molto restrittiva. Il Pakistan offre da poco un ETA (Electronic Travel Authority) ai cittadini di 50 paesi, tra cui Finlandia, Giappone, Spagna, Malta, Svizzera ed Emirati Arabi Uniti - ma non a quelli di Stati Uniti e Regno Unito.

I paesi europei come Danimarca, Italia e Lussemburgo occupano il terzo posto nell’indice, con accesso senza visto in 187 paesi, mentre Francia, Spagna e Svezia sono al quarto, con 186.

Cinque anni fa, gli Stati Uniti e il Regno Unito erano in cima alla classifica, ma entrambi sono scesi al sesto posto. Una classifica che, soprattutto per il Regno Unito, sarà da rivedere totalmente dopo la Brexit, come annunciato dall’Henley Passport Index: “Con l’ormai imminente uscita dall’UE, e insieme alla confusione sui termini, la posizione dell’UK appare sempre più incerta”.

Gli Emirati Arabi Uniti continuano a scalare la classifica, salendo di cinque posizioni, fino al 15° posto: “È l’ascesa più significativa di questo trimestre”, afferma Lorraine Charles del Centre for Business Research dell’Università di Cambridge. All’esatto opposto, l’Afghanistan resta ancora una volta in fondo alla classifica, con i suoi cittadini che hanno bisogno di un visto preventivo per 25 destinazioni in tutto il mondo.

Secondo il Dr. Christian H. Kaelin, Presidente di Henley & Partners, uno degli ideatori dell’indice dei passaporti, “Con poche e notevoli eccezioni, le ultime classifiche mostrano che i paesi di tutto il mondo considerano sempre più cruciale l’apertura dei visti per il progresso economico e sociale”.

L’Henley Passport Index si basa sui dati forniti dall’International Air Transport Authority (IATA) e copre 199 passaporti e 227 destinazioni di viaggio. Viene aggiornato in tempo reale nel corso dell’anno, man mano che la politica dei visti entra in vigore.

La classifica dei migliori del 2019

1. Giappone, Singapore (190 destinazioni)

2. Finlandia, Germania, Corea del Sud (188)

3. Danimarca, Italia, Lussemburgo (187)

4. Francia, Spagna, Spagna, Svezia (186)

5. Austria, Paesi Bassi, Portogallo (185)

6. Belgio, Canada, Grecia, Grecia, Irlanda, Norvegia, Regno Unito, Stati Uniti, Svizzera (184).

7. Malta, Repubblica Ceca (183)

8. Nuova Zelanda (182)

9. Australia, Lituania, Slovacchia (181)

10. Ungheria, Islanda, Lettonia, Slovenia (180)

I peggiori

100. Libano, Corea del Nord (39 destinazioni)

101. Nepal (38)

102. Libia, Territorio palestinese, Sudan (37)

103. Yemen (33)

104. Somalia, Pakistan (31)

105. Siria (29)

106. Iraq (27)

107. Afghanistan (25)

Turismo
Quando torneremo in vacanza?
Quando torneremo in vacanza?
Alcuni esperti in turismo intravedono la luce in fondo al tunnel: entro l’estate potrebbero riaprire i voli a corto raggio, mentre per quelli internazionali servirà più tempo. La normalità? Non prima del prossimo anno
Boom di prenotazioni aeree per la prossima estate
Boom di prenotazioni aeree per la prossima estate
Grazie all’effetto vaccino, la compagnia lowcost easyJet annuncia il +250% rispetto allo scorso anno. Aumentano le prenotazioni, malgrado le nuove varianti del virus spaventino ancora molto
I passaporti del cielo
I passaporti del cielo
Diverse compagnie aeree premono per la creazione di passaporti sanitari digitali che creino standard di viaggio. Al programma CommonPass hanno già aderito diverse compagnie e la IATA ha annunciato l’arrivo di una “app”
Cina: Tripadvisor è fuorilegge
Cina: Tripadvisor è fuorilegge
L’applicazione turistica più celebre bloccata insieme ad oltre 100, sono state appena bloccate dalla “Cyberspace Administration of China”. Un’operazione voluta da Pechino “per ripulire il web da contenuti osceni”
Il successo dei «voli verso il nulla»
Il successo dei «voli verso il nulla»
I posti del “flight to nowhere” dell’australiana Qantas sono andati esauriti in 10 minuti malgrado i prezzi. Tre ore di volo partendo e arrivando a Sydney sono il sintomo di un bisogno di normalità e del desiderio represso di viaggiare
Ibiza, la festa è finita
Ibiza, la festa è finita
La crisi della capitale assoluta del divertimento e degli eccessi, piegata in due da un turismo che quest’anno non si è visto
Voli nella bufera
Voli nella bufera
Passata la pandemia gli aerei torneranno a solcare i cieli numerosi come in passato o volare sarà di nuovo privilegio di pochi? Nessuno ha ancora la risposta, ma sono molti gli studiosi che la cercano
Seychelles, l’inferno di un paradiso
Seychelles, l’inferno di un paradiso
Il celebre arcipelago, meta turistica d’élite, da tempo deve vedersela con un livello di tossicodipendenza della popolazione da record. Un popolo vittima del turismo
Il volo senza scalo più lungo del mondo
Il volo senza scalo più lungo del mondo
19 ore e 16 minuti per coprire da New York a Sydney: è il record raggiunto dall’australiana “Qantas”, che conta di essere la prima compagnia ad avere in catalogo i maxivoli
Gli inglesi contro TripAdvisor
Gli inglesi contro TripAdvisor
La rivista dell’associazione dei consumatori inglese accusa il portale turistico più consultato al mondo di fuorviare le scelte di milioni di viaggiatori. Ma il colosso replica: controlliamo, verifichiamo e monitoriamo tutto