Il successo dei «voli verso il nulla»

| I posti del “flight to nowhere” dell’australiana Qantas sono andati esauriti in 10 minuti malgrado i prezzi. Tre ore di volo partendo e arrivando a Sydney sono il sintomo di un bisogno di normalità e del desiderio represso di viaggiare

+ Miei preferiti
Sembrava uno scherzo, quando la compagnia di bandiera australiana “Qantas” ha aperto le vendite dei biglietti per l “flight to nowhere”, il volo “verso il nulla” a bordo di un Boeing 787 Dreamliner, venduti ad una cifra che varia fra i 572 dollari della economy e i 2.754 per un posto in business class. Non proprio uno scherzo, considerando che non si va da nessuna parte.

È previsto per il 10 ottobre, parte e ritorna da Sydney dopo aver sorvolato alcune delle principali attrazioni turistiche australiane: l’Ulruru, il monolite del deserto rosso, la Grande Barriera Corallina, la Sunshine Coast e il Sydney Harbour, lo spettacolare porto della metropoli più celebre del Paese. In tutto sette ore di volo, con a bordo un ospite a sorpresa, un quiz e il pasto preparato da Neil Perry, chef televisivo australiano molto amato in Patria.

Eppure - questo è il segnale più forte - i biglietti sono andati esauriti in 10 minuti, e l’entusiasmo è a mille ovunque: gli operatori turistici incassano la voglia di viaggiare della gente come un desiderio di ritorno alla normalità che lascia ben sperare per il futuro, i dipendenti della Qantas che finalmente tornano al lavoro, e i viaggiatori stessi, in astinenza da check-in dallo scorso marzo. “È probabilmente il volo più venduto nella storia della Qantas. La gente sente la mancanza dei viaggi e dell’esperienza di volo. Se accerteremo che la domanda esiste, siamo pronti a organizzare più voli panoramici nell’attesa che riaprano le frontiere”.

Ma quello della compagnia aerea australiana non è il primo caso di volo a perdere: lo scorso agosto, la taiwanese “Eva Air” ha messo in vendita un’esperienza simile con volo diretto da nessuna parte a bordo di un A330 Dream dedicato al personaggio di “Hello Kitty”.

Pochi giorni dopo, l’esperimento è stato ripetuto dalla “All Nippon Airways” con 300 passeggeri portati in giro per i cieli per un’ora e mezza.

I “flight to nowhere” hanno già scatenato le proteste degli ambientalisti: riempire il cielo di inquinamento senza che ci sia alcuna necessità effettiva non è uno spreco, è un insulto.

Turismo
Ibiza, la festa è finita
Ibiza, la festa è finita
La crisi della capitale assoluta del divertimento e degli eccessi, piegata in due da un turismo che quest’anno non si è visto
Voli nella bufera
Voli nella bufera
Passata la pandemia gli aerei torneranno a solcare i cieli numerosi come in passato o volare sarà di nuovo privilegio di pochi? Nessuno ha ancora la risposta, ma sono molti gli studiosi che la cercano
Seychelles, l’inferno di un paradiso
Seychelles, l’inferno di un paradiso
Il celebre arcipelago, meta turistica d’élite, da tempo deve vedersela con un livello di tossicodipendenza della popolazione da record. Un popolo vittima del turismo
Il volo senza scalo più lungo del mondo
Il volo senza scalo più lungo del mondo
19 ore e 16 minuti per coprire da New York a Sydney: è il record raggiunto dall’australiana “Qantas”, che conta di essere la prima compagnia ad avere in catalogo i maxivoli
Gli inglesi contro TripAdvisor
Gli inglesi contro TripAdvisor
La rivista dell’associazione dei consumatori inglese accusa il portale turistico più consultato al mondo di fuorviare le scelte di milioni di viaggiatori. Ma il colosso replica: controlliamo, verifichiamo e monitoriamo tutto
Fallisce Superbreak, saltano le vacanze per migliaia di turisti
Fallisce Superbreak, saltano le vacanze per migliaia di turisti
Il colosso delle agenzie di viaggio inglesi stroncato dalla concorrenza low cost, dalle vacanze fai-da-te e dalla crisi europea. Nei guai anche molte aziende turistiche italiane. Piano per i rimborsi
UK: sesso, alcol e violenza sulle navi da crociera
UK: sesso, alcol e violenza sulle navi da crociera
Un’inchiesta di un quotidiano inglese apre una finestra sulle crociere all-inclusive più a buon mercato, dove scorrono fiumi di alcol e la droga è ovunque. Risse e sangue sono all’ordine del giorno
La vita dei concierge a cinque stelle
La vita dei concierge a cinque stelle
Sono addestrati ad esaudire le richieste più strane, insolite e bizzarre. Il loro credo la soddisfazione del cliente, l’obiettivo: non pronunciare mai la parola impossibile. Perché tanto per loro, non esiste
Agente di viaggio a domicilio, è boom
Agente di viaggio a domicilio, è boom
Unico modo per evitare code in agenzia e decisioni frettolose. Con il consulente si possono pianificare le attività più complicate e interessanti. Lo spiega Gianpaolo Romano di CartOrange in vista del Bit di Milano
La macchina della verità in aeroporto
La macchina della verità in aeroporto
Un sistema sofisticato che analizza i micromovimenti facciali: se si è considerati soggetti tranquilli via libera all’ingresso nella UE, altrimenti scattano esami più approfonditi