Italiani, un popolo mappato

| Secondo un’indagine recente, siamo i cittadini europei che alle mappe elettroniche degli smartphone preferiscono la vecchia e cartina stampata su carta

+ Miei preferiti
C’erano una volta mappe e cartine, corredo necessario a qualsiasi turista e viaggiatore in partenza per città che non conosceva o angoli di mondo in cui perdersi è facile. Poi sono arrivati gli smartphone, e le mappe sono finite in soffitta: basta chiedere ad una app la strada più comoda e veloce e lei in un amen individua il punto di partenza e inizia a dispensare informazioni: gira a destra, svolta a sinistra.

Ma non tutto è perduto come sembra: i teneri viaggiatori italiani, secondo una singolare indagine realizzata da “OnePoll” per il portale di viaggi “eDreams”, restano un popolo affezionato alla cartina stradale, quella cosa misteriosa che quasi nessuno sa richiudere nella stessa posizione in cui si trovava prima di essere aperta.

L’indagine ha coinvolto circa 13mila persone in Italia, Francia, Spagna, Regno Unito, Portogallo, Svezia, Germani e Stati Uniti.

Il risultato fa pensare, inutile negarlo: mentre la media europea non supera il 39%, il 43% degli italiani predilige il supporto cartaceo, che ritiene di gran lunga più affidabile dello smartphone. E il dato ancora più sorprendente è che nella classifica siano inclusi giovani di età compresa fra 20 e 29 anni, generazione additata come consumatori compulsivi e seriali di schermi elettronici. E visto che il mondo è bello perché va al contrario, stupisce non poco che a dire addio alle vecchie e care guide in carta stampata sia la generazione degli over 60, che al contrario si affida ciecamente all’elettronica.

Un dato controcorrente che in alcuni paesi come il Portogallo scende in modo verticale, condannando guide storiche come “Lonely Planet”, “Routard”, “Rough” e “Touring” a scomparire dagli scaffali delle librerie, perché tanto non le comprava più nessuno.

Altra abitudine cara agli italiani, stampare sempre la carta d’imbarco aereo, che ormai è sufficiente mostrare attraverso il cellulare. Niente da fare: per il 49% (contro il 38 degli europei), il biglietto si stampa.

Turismo
Gli inglesi contro TripAdvisor
Gli inglesi contro TripAdvisor
La rivista dell’associazione dei consumatori inglese accusa il portale turistico più consultato al mondo di fuorviare le scelte di milioni di viaggiatori. Ma il colosso replica: controlliamo, verifichiamo e monitoriamo tutto
Fallisce Superbreak, saltano le vacanze per migliaia di turisti
Fallisce Superbreak, saltano le vacanze per migliaia di turisti
Il colosso delle agenzie di viaggio inglesi stroncato dalla concorrenza low cost, dalle vacanze fai-da-te e dalla crisi europea. Nei guai anche molte aziende turistiche italiane. Piano per i rimborsi
UK: sesso, alcol e violenza sulle navi da crociera
UK: sesso, alcol e violenza sulle navi da crociera
Un’inchiesta di un quotidiano inglese apre una finestra sulle crociere all-inclusive più a buon mercato, dove scorrono fiumi di alcol e la droga è ovunque. Risse e sangue sono all’ordine del giorno
La vita dei concierge a cinque stelle
La vita dei concierge a cinque stelle
Sono addestrati ad esaudire le richieste più strane, insolite e bizzarre. Il loro credo la soddisfazione del cliente, l’obiettivo: non pronunciare mai la parola impossibile. Perché tanto per loro, non esiste
Agente di viaggio a domicilio, è boom
Agente di viaggio a domicilio, è boom
Unico modo per evitare code in agenzia e decisioni frettolose. Con il consulente si possono pianificare le attività più complicate e interessanti. Lo spiega Gianpaolo Romano di CartOrange in vista del Bit di Milano
La macchina della verità in aeroporto
La macchina della verità in aeroporto
Un sistema sofisticato che analizza i micromovimenti facciali: se si è considerati soggetti tranquilli via libera all’ingresso nella UE, altrimenti scattano esami più approfonditi
L’Antitrust blocca Ryanair
L’Antitrust blocca Ryanair
Sospesa la nuova norma che prevedeva un supplemento per il bagaglio a mano da cabina: “Induce in errore il consumatore”
Selfie-killer, muore coppia indiana
Selfie-killer, muore coppia indiana
E' accaduto nel parco di Yosemite in California. Un turista li ha fotografati un attimo prima di un volo di 245 metri nel vuoto. Le autorità Usa: "Cartelli no-selfie zone nei vista-point pericolosi
Il tempo dei voli no-stop
Il tempo dei voli no-stop
Una ventina di ore senza scalo per attraversare il pianeta: è l’ultima frontiera dell’aviazione civile, quella su cui stanno puntando tutte le compagnie aree
Nasce il primo birra-hotel del mondo
Nasce il primo birra-hotel del mondo
Dagli spillatori in camera ai trattamenti della Spa, passando per visite e tour guidati: un albergo in cui ogni dettaglio è declinato alla birra