Attentato in Egitto, si teme per il turismo

| La bomba che ha ferito 17 turisti sudafricani alle Piramidi del Cairo riaccende le preoccupazioni delle autorità per il turismo, voce fondamentale nell’economia egiziana

+ Miei preferiti
Secondo le autorità egiziane, l’ordigno che ha ferito 17 turisti sudafricani a bordo di un pullman a Il Cairo era stato piazzato lungo la strada, nei pressi di piazza Elremaya, un svincolo distante poco più di un km dalla Piramide di Cheope e dal nuovo Museo Egizio.

Per l’Egitto è un brutto colpo: solo di recente, dopo l’affievolirsi degli attentati, i turisti iniziavano timidamente a tornare fra le meraviglie della Valle dei Re e della spianata di Giza, come nelle località affacciate sul Mar Rosso. Ma ora, temono fonti governative, potrebbe esserci una nuova ondata di cancellazioni, e per più proprio a ridosso della stagione estiva, quella che assicura il maggior flusso di stranieri. Difficile non pensare ad una strategia ben precisa, che mira a colpire una delle voci più importanti dell’economia nazionale egiziana, un settore che nel momento di massima espansione – nel 2010 – dava lavoro al 12% della popolazione, necessaria per fornire servizi e strutture a quasi 15 milioni di turisti che ogni anno sceglievano l’Egitto, assicurando un fatturato annuo di 12,5 miliardi di dollari e contribuendo all’11% del Pil.



A relegare il Paese fra le mete sconsigliate o quelle in cui prestare massima attenzione ci avevano pensato gli attacchi terroristi al Cairo e a Sharm el-Sheick del 2005, seguiti da quelli di Dahab dell’anno successivo. Anche la rivoluzione egiziana del 2011, che avevano coinvolto cittadini e giornalisti stranieri, hanno influito negativamente svuotando i resort sul Mar Rosso, con conseguenze negative per aziende locali che hanno tentato di rispondere al calo offrendo servizi a prezzi molto scontati.

La ripresa è iniziata nel 2017, con l’anno successivo chiuso registrano un +65% di presenze, pari a 11 milioni di turisti provenienti da tutto il mondo. Numeri confortanti, ma di gran lunga inferiori a quelli degli anni scorsi.

Galleria fotografica
Attentato in Egitto, si teme per il turismo - immagine 1
Africa
Congo, 4.000 morti di morbillo
Congo, 4.000 morti di morbillo
Una delle più devastanti epidemie del mondo è in corso nel paese africano: l’Unicef in campo per vaccinare quanti più bimbi sia possibile, le principali vittime del contagio
Scandalo sessuale nelle università africane
Scandalo sessuale nelle università africane
La giornalista della BBC Kiki Mordi ha indagato sotto copertura per un anno, svelando il sistema di ricatti del corpo docente, che chiede sesso in cambio di bei voti
Dal terrorismo ai barconi
Dal terrorismo ai barconi
Anche nelle nazioni africane dove il jihadismo non è mai stato presente, negli ultimi anni la situazione è sensibilmente peggiorata. Solo la cooperazione internazionale permetterà di evitare attentati e salvare vite umane
Congo e ora Uganda: il virus Ebola dilaga in Africa
Congo e ora Uganda: il virus Ebola dilaga in Africa
Bimba congolese trovata positiva, aveva appena passato il confine con la madre. Allarme delle autorità sanitarie ugandesi. I timori ONU che l'epidemia possa ulteriormente estendersi nell'Africa Centrale
Gambia, liberi gli assassini di massa ex Junglers
Gambia, liberi gli assassini di massa ex Junglers
Alcuni si sono pentiti e hanno confessato i loro crimini ma i parenti delle vittime gettate in fosse comuni dopo torture e strangolamenti. "Non sono pentiti, vogliono solo salvarsi". Un killer: "Dio ci disse di uccidere"
Albino 15enne ucciso, corpo smembrato
Albino 15enne ucciso, corpo smembrato
E' accaduto in Burundi al confine con la Tanzania, dal 2008 già uccisi 20 bambini. Traffico dei corpi per fini propiziatori. Il governo contro i "medici stregoni", la drammatica denuncia di Albinos Without Borders
Ebola, il virus invade il Congo
Ebola, il virus invade il Congo
Morta una madre 24enne, infettato anche il suo bimbo. Già 1800 morti. Difficoltà nel dispare le terapie a causa della guerra civile in atto in alcune aree del Paese. Timori di un ulteriore allargamento. I dati OMS
Marocco: lo scandalo delle volontarie in short
Marocco: lo scandalo delle volontarie in short
Proteste e minacce per le immagini delle giovani, in short e canottiera per combattere il caldo. Ma buona parte del Paese si schiera con loro
Ebola, in Congo la guerra dei vaccini
Ebola, in Congo la guerra dei vaccini
Intanto, dopo la morte di un bambino, il Ruanda blinda le frontiere con il Congo tra le polemiche. Contrasti se sperimentare un nuovo vaccino o se utilizzare quelli già prodotti. Ministro congolese si dimette per protesta. Casi in aumento
Epidemia Ebola, emergenza mondiale
Epidemia Ebola, emergenza mondiale
Si estende il focolaio nel Congo, frontiere prossime alla chiusura. Contaminato un pastore evangelico a Goma. Centinaia di casi, l'Onu lancia l'allarme globale