Bikers assassini, strage in Mali

| Un centinaio di armati in moto fa irruzione nei villaggi e fa strage di civili: 41 morti in due raid. Vittime di etnia Dogon. E' in atto un conflitto etnico che ha già provocato centinaia di morti tra opposte fazioni. Governo impotente

+ Miei preferiti

Magari qualcuno, in Italia, si domanda perché continua la fuga degli africani in Occidente. In Nigeria Boko Aram continua a fare stragi tra la popolazione civile, i terroristi islamici uccidono in Somalia, Bourkina Faso, Kenya, Sudan. Chi può, soprattutto i giovani, scappano. Adesso tocca al Mali. Bande di motociclisti armati hanno ucciso 41 persone in attacchi separati in due villaggi del Mali centrale, confermano le autorità locali. Issiaka Ganame, sindaco di Yoro, ha detto che circa 100 uomini non identificati hanno preso d'assalto il suo villaggio e hanno aperto il fuoco il lunedì sera. Ha detto che lo stesso gruppo ha successivamente allora ha effettuato un altro attacco al villaggio vicino di Gangafani.

Le vittime dei massacri erano principalmente di etnia Dogon. ”Circa 100 uomini armati non identificati che circolano sulle moto hanno improvvisamente invaso Yoro e sparato sulla popolazione", ha detto Ganame. "Poi sono scesi sul villaggio di Gangafani 2, che dista circa 15 km.

Negli ultimi mesi, la violenza tit-for-tat ha messo i Dogon contro i membri dell'etnia Fulani. Gli aggressori ritenuti Fulani hanno fatto irruzione in un villaggio Dogon il 9 giugno, uccidendo almeno 35 persone.

Nel mese di marzo, si ritiene che i sospetti miliziani Dogon abbiano ucciso più di 150 Fulani in due villaggi del Mali centrale, uno delle peggiori stragi nella storia recente del paese. Le ultime morti non faranno che aumentare i timori per la sicurezza nel Mali centrale, dove milizie etniche massacrano regolarmente civili di gruppi rivali e sono attivi anche militanti islamisti.

Il governo del presidente Ibrahim Boubacar Keita ha promesso di disarmare le milizie. Martedì scorso, due sindacati dei dipendenti pubblici hanno invitato gli amministratori statali della regione di Mopti, dove si sono verificati la maggior parte degli attacchi, a lasciare i loro posti di lavoro a causa delle minacce di morte. "Il presidente Keita ha detto che avrebbe disarmato tutte le milizie. Prendiamo atto e attendiamo il disarmo delle milizie e l'attuazione di misure di protezione", ha detto Ousmane Christian Diarra, segretario generale del Sindacato nazionale degli amministratori civili.

Le forze francesi sono intervenute in Mali, ex colonia francese, nel 2013 per respingere un'avanzata jihadista dal nord. Ma da allora i militanti si sono raggruppati e usano il Mali settentrionale e centrale come trampolino di lancio per mettere in scena attacchi in tutta la regione e scatenare tensioni tra le diverse comunità.

 

Africa
Congo, 4.000 morti di morbillo
Congo, 4.000 morti di morbillo
Una delle più devastanti epidemie del mondo è in corso nel paese africano: l’Unicef in campo per vaccinare quanti più bimbi sia possibile, le principali vittime del contagio
Scandalo sessuale nelle università africane
Scandalo sessuale nelle università africane
La giornalista della BBC Kiki Mordi ha indagato sotto copertura per un anno, svelando il sistema di ricatti del corpo docente, che chiede sesso in cambio di bei voti
Dal terrorismo ai barconi
Dal terrorismo ai barconi
Anche nelle nazioni africane dove il jihadismo non è mai stato presente, negli ultimi anni la situazione è sensibilmente peggiorata. Solo la cooperazione internazionale permetterà di evitare attentati e salvare vite umane
Congo e ora Uganda: il virus Ebola dilaga in Africa
Congo e ora Uganda: il virus Ebola dilaga in Africa
Bimba congolese trovata positiva, aveva appena passato il confine con la madre. Allarme delle autorità sanitarie ugandesi. I timori ONU che l'epidemia possa ulteriormente estendersi nell'Africa Centrale
Gambia, liberi gli assassini di massa ex Junglers
Gambia, liberi gli assassini di massa ex Junglers
Alcuni si sono pentiti e hanno confessato i loro crimini ma i parenti delle vittime gettate in fosse comuni dopo torture e strangolamenti. "Non sono pentiti, vogliono solo salvarsi". Un killer: "Dio ci disse di uccidere"
Albino 15enne ucciso, corpo smembrato
Albino 15enne ucciso, corpo smembrato
E' accaduto in Burundi al confine con la Tanzania, dal 2008 già uccisi 20 bambini. Traffico dei corpi per fini propiziatori. Il governo contro i "medici stregoni", la drammatica denuncia di Albinos Without Borders
Ebola, il virus invade il Congo
Ebola, il virus invade il Congo
Morta una madre 24enne, infettato anche il suo bimbo. Già 1800 morti. Difficoltà nel dispare le terapie a causa della guerra civile in atto in alcune aree del Paese. Timori di un ulteriore allargamento. I dati OMS
Marocco: lo scandalo delle volontarie in short
Marocco: lo scandalo delle volontarie in short
Proteste e minacce per le immagini delle giovani, in short e canottiera per combattere il caldo. Ma buona parte del Paese si schiera con loro
Ebola, in Congo la guerra dei vaccini
Ebola, in Congo la guerra dei vaccini
Intanto, dopo la morte di un bambino, il Ruanda blinda le frontiere con il Congo tra le polemiche. Contrasti se sperimentare un nuovo vaccino o se utilizzare quelli già prodotti. Ministro congolese si dimette per protesta. Casi in aumento
Epidemia Ebola, emergenza mondiale
Epidemia Ebola, emergenza mondiale
Si estende il focolaio nel Congo, frontiere prossime alla chiusura. Contaminato un pastore evangelico a Goma. Centinaia di casi, l'Onu lancia l'allarme globale