Congo, 4.000 morti di morbillo

| Una delle più devastanti epidemie del mondo è in corso nel paese africano: l’Unicef in campo per vaccinare quanti più bimbi sia possibile, le principali vittime del contagio

+ Miei preferiti
Per l’Unicef, quella che sta vivendo il Congo è la più grande epidemia al mondo di morbillo: dallo scorso gennaio si sono registrati 203.179 casi, con oltre 4.096 decessi. Addirittura più della temibile Ebola, che ha fatto 2.143 morti. Una recrudescenza della malattia che dallo scorso anno si è addirittura triplicata, e ha moltiplicato anche il lavoro delle organizzazioni umanitarie, Unicef in prima fila, che ha accelerato i tempi delle cure per le persone già colpite e delle vaccinazioni che lo scorso anno hanno raggiunto la cifra record di 8,6 milioni di dosi. In diverse zone focolaio delle 26 province colpite sono stati distribuiti kit medici che contengono antibiotici, sali, vitamine, antidolorifici e antipiretici.

A farne le spese sono soprattutto i bambini, in particolare quelli più piccoli, al di sotto dei 5 anni di età, che da soli rappresentano il 74% dei casi e il 90 dei morti. È una corsa contro il tempo, malgrado gli 1,4 milioni di bambini già vaccinati nelle zone più impervie del paese, dove l’accesso alle cure è quasi impossibile. “Un sistema sanitario debole, l’insicurezza, la diffidenza delle comunità verso i vaccini e gli operatori e le difficoltà a livello logistico hanno contribuito a creare un elevato numero di bambini non vaccinati a rischio di contrarre la malattia”, commenta Edouard Beigbeder, rappresentante Unicef in Congo.

Africa
Muore di Covid il presidente della Tanzania
Muore di Covid il presidente della Tanzania
John Magufuli, 65 anni, sarebbe stato infettato e sopraffatto dal virus di cui era sempre stato uno strenuo negazionista. Ufficialmente sarebbe deceduto per “problemi cardiaci”
L’Isis semina terrore in Mozambico
L’Isis semina terrore in Mozambico
Save the Children denuncia l’avanzare violento dei miliziani islamici, che attaccano villaggi decapitando ance i bambini. Il governo ha chiesto aiuto alla comunità internazionale
Il sex scandal che fa tremare lo Zimbabwe
Il sex scandal che fa tremare lo Zimbabwe
Un sito ha divulgato una serie di telefonate fra il vicepresidente Mohadi e diverse donne sposate con cui aveva rapporti. Costretto alle dimissioni, qualcuno ipotizza un nuovo ciclo politico
Zambia, strage di cinesi
Zambia, strage di cinesi
Tre cittadini della comunità cinese residente nel Paese africano massacrati all’interno dell’azienda tessile che gestivano da 20 anni. Cresce l'odio verso l’influenza crescente di Pechino nella vita del Paese africano
Il giallo (col morto) che sconvolge il Lesotho
Il giallo (col morto) che sconvolge il Lesotho
Maesaiah Thabane, la first lady del piccolo regno africano, accusata dell’omicidio dell’ex moglie del marito
Luanda Leaks, il giallo della regina d’Africa
Luanda Leaks, il giallo della regina d’Africa
Isabel dos Santos, figlia dell’ex presidente dell’Angola, è accusata di aver sfruttato la rete di corruzione creata dal padre per dirottare milioni di dollari statali sui propri conti. Nel caso anche una morte sospetta
Congo, strage di bambini per il morbillo
Congo, strage di bambini per il morbillo
Più di 6.000 morti e 310mila nuovi casi segnalati in tutto il Paese. E all’epidemia di morbillo, si aggiunge quella dell’Ebola. L’allarme dell’OMS: non abbiamo fondi a sufficienza per i vaccini
Scandalo sessuale nelle università africane
Scandalo sessuale nelle università africane
La giornalista della BBC Kiki Mordi ha indagato sotto copertura per un anno, svelando il sistema di ricatti del corpo docente, che chiede sesso in cambio di bei voti
Dal terrorismo ai barconi
Dal terrorismo ai barconi
Anche nelle nazioni africane dove il jihadismo non è mai stato presente, negli ultimi anni la situazione è sensibilmente peggiorata. Solo la cooperazione internazionale permetterà di evitare attentati e salvare vite umane
Congo e ora Uganda: il virus Ebola dilaga in Africa
Congo e ora Uganda: il virus Ebola dilaga in Africa
Bimba congolese trovata positiva, aveva appena passato il confine con la madre. Allarme delle autorità sanitarie ugandesi. I timori ONU che l'epidemia possa ulteriormente estendersi nell'Africa Centrale