OTTO ITALIANI MORTI SUL BOEING ETIOPE

| E' precipitato dopo il decollo da Addis Abeba, era diretto a Nairobi. Tutti morti i 157 passeggeri, 33 erano stranieri. La Farnesina conferma la presenza di italiani: i primi nomi. Il report di Al Jazeera

+ Miei preferiti

Tra le vittime dello schianto ci sono anche 8 italiani: la conferma arriva dal governo del Kenya. E' avvenuto vicino alla località di Bishoftud, ad una cinquantina di chilometri a sud della capitale etiope, alle 8.44 locali, 6 minuti dopo il decollo da Addis Abeba. Era diretto a Nairobi: nessun superstite tra i 157 a bordo (149 passeggeri e 8 membri dell'equipaggio). L'aereo è dello stesso tipo precipitato tempo in Malesia, con 187 morti. Il Boeing era caduto in mare. 

Nessuno dei 157 passeggeri a bordo è sopravvissuto, conferma la "Ethiopian Airlines Group" attraverso il CEO, Tewolde GebreMariam: "siamo profondamente rammaricati per l'incidente". Il tweet della commpagnia era accompagnato da una foto di GebreMariam sul luogo dell'incidente (nella foto in apertura). Trentatré persone di nazionalità straniera erano a bordo del volo ET 302 che si è schiantato vicino alla città di Bishoftu, circa 50 km a sud-est della capitale etiope, ha riferito l'emittente statale etiope. A bordo 32 kenioti, 8 italiani, 18 canadesi, 9 etiopi, 8 cinesi, 8 americani e 7 cittadini britannici. Quattro delle vittime avevano un passaporto delle Nazioni Unite.

L'aereo era decollato alle 8:38 am (06:38 GMT) dall'aeroporto internazionale di Bole e "ha perso il contatto" sei minuti dopo vicino a Bishoftu. Ethiopian Airlines ha inviato proprio personale sulla scena dell'incidente per "fare tutto il possibile per assistere i servizi di emergenza". Disperazione dei familiari in attesa di dettagli all'aeroporto di Nairobi. Catherine Soi di Al Jazeera, in collegamento dall'aeroporto di Nairobi, ha confermato che "un banco informazioni e di servizio è stato installato per i parenti in attesa di notizie". 

"Alcuni passeggeri potrebbero essere diplomatici kenioti in viaggio per una conferenza delle Nazioni Unite molto importante in programma a Nairobi domani", precisano i portavoce della compagnia. Il Boeing 737-800MAX è lo stesso tipo di aereo del Lion Air jet indonesiano che si è schiantato lo scorso ottobre, 13 minuti dopo il decollo da Jakarta, uccidendo tutte le 189 persone a bordo. L'ultimo grave incidente che ha coinvolto un aereo passeggeri dell'Ethiopian Airlines è stato un Boeing 737-800 che è esploso dopo il decollo dal Libano nel 2010, uccidendo 83 passeggeri e sette membri dell'equipaggio. Boeing ha diffuso una nota in cui si rammarica per l'incidente assicurando assistenza tecnica per scoprire perché il proprio aereo si è schiantato: "Un team tecnico della Boeing è pronto a fornire assistenza tecnica su richiesta e sotto la direzione del National Transportation Safety Board degli Stati Uniti". L'analista aeronautico Alex Macheras ha spiegato che il 737 MAX è la nuovissima versione aggiornata del Boeing 737.

"Il MAX è in servizio in tutto il mondo. Compagnie aeree come l'Ethiopian Airlines utilizzano questo aereo che, essendo l'ultimo modello, è il più efficiente Boeing a corto raggio sul mercato in termini di consumo di carburante. Il jet è un nuovissimo Boeing 737 MAX 8, consegnato alla compagnia aerea solo quattro mesi fa, è il concorrente diretto dell'Airbus A320 Neo.
 
Nella lista dei passeggeri risulta Sebastiano Tusa, assessore ai beni culturali della Regione Sicilia e archeologo di fama internazionale: era diretto in Kenia per un progetto Unesco dove si era già recato los corso dicembre insieme alla moglie, Patrizia Li Vigni, a sua volta direttrice del Museo d'Arte Contemporanea di Palermo. Non ancora diffuse le generalità dei tre volontari di una Onlus di Bergamo, due uomini e una donna.  
Africa
Zambia, strage di cinesi
Zambia, strage di cinesi
Tre cittadini della comunità cinese residente nel Paese africano massacrati all’interno dell’azienda tessile che gestivano da 20 anni. Cresce l'odio verso l’influenza crescente di Pechino nella vita del Paese africano
Il giallo (col morto) che sconvolge il Lesotho
Il giallo (col morto) che sconvolge il Lesotho
Maesaiah Thabane, la first lady del piccolo regno africano, accusata dell’omicidio dell’ex moglie del marito
Luanda Leaks, il giallo della regina d’Africa
Luanda Leaks, il giallo della regina d’Africa
Isabel dos Santos, figlia dell’ex presidente dell’Angola, è accusata di aver sfruttato la rete di corruzione creata dal padre per dirottare milioni di dollari statali sui propri conti. Nel caso anche una morte sospetta
Congo, strage di bambini per il morbillo
Congo, strage di bambini per il morbillo
Più di 6.000 morti e 310mila nuovi casi segnalati in tutto il Paese. E all’epidemia di morbillo, si aggiunge quella dell’Ebola. L’allarme dell’OMS: non abbiamo fondi a sufficienza per i vaccini
Congo, 4.000 morti di morbillo
Congo, 4.000 morti di morbillo
Una delle più devastanti epidemie del mondo è in corso nel paese africano: l’Unicef in campo per vaccinare quanti più bimbi sia possibile, le principali vittime del contagio
Scandalo sessuale nelle università africane
Scandalo sessuale nelle università africane
La giornalista della BBC Kiki Mordi ha indagato sotto copertura per un anno, svelando il sistema di ricatti del corpo docente, che chiede sesso in cambio di bei voti
Dal terrorismo ai barconi
Dal terrorismo ai barconi
Anche nelle nazioni africane dove il jihadismo non è mai stato presente, negli ultimi anni la situazione è sensibilmente peggiorata. Solo la cooperazione internazionale permetterà di evitare attentati e salvare vite umane
Congo e ora Uganda: il virus Ebola dilaga in Africa
Congo e ora Uganda: il virus Ebola dilaga in Africa
Bimba congolese trovata positiva, aveva appena passato il confine con la madre. Allarme delle autorità sanitarie ugandesi. I timori ONU che l'epidemia possa ulteriormente estendersi nell'Africa Centrale
Gambia, liberi gli assassini di massa ex Junglers
Gambia, liberi gli assassini di massa ex Junglers
Alcuni si sono pentiti e hanno confessato i loro crimini ma i parenti delle vittime gettate in fosse comuni dopo torture e strangolamenti. "Non sono pentiti, vogliono solo salvarsi". Un killer: "Dio ci disse di uccidere"
Albino 15enne ucciso, corpo smembrato
Albino 15enne ucciso, corpo smembrato
E' accaduto in Burundi al confine con la Tanzania, dal 2008 già uccisi 20 bambini. Traffico dei corpi per fini propiziatori. Il governo contro i "medici stregoni", la drammatica denuncia di Albinos Without Borders