Silvia è viva, trattative in corso

| I carabinieri dei Ros sono volati a Nairobi e hanno avuto accesso al fascicolo di indagine: la volontaria milanese sarebbe viva, ancora nascosta in una foresta

+ Miei preferiti
Contrordine: Silvia è viva. Meno di un mese fa, verso la fine di marzo, dal Kenya erano giunte voci allarmanti che ipotizzavano la tragica fine della volontaria di “Africa Milele”, rapita il 20 novembre dello scorso anno e svanita nel nulla insieme ai suoi rapitori. Ma la speranza proprio in queste ore si è si riaccesa grazie ad una rogatoria internazionale presentata dall’Italia in cui si chiedeva la possibilità di inviare nel paese africano dei carabinieri del Ros per esaminare il fascicolo e gli indizi raccolti finora. Una richiesta che era arrivata dopo troppi mesi di silenzio assoluto da parte delle autorità kenyane.

La richiesta è stata accolta e i Ros sono volati a Nairobi per valutare lo stato delle indagini: hanno avuto accesso al fascicolo delle indagini e perfino ai tracciati dei cellulari utilizzati dai rapitori, affermando che “Siamo sicuri che Silvia sia viva, tutti i nostri sforzi sono concentrati nelle ricerche”. Una sola frase, sufficiente a riaccendere le speranze sulla sorte di questa 23enne milanese, laureata come mediatrice culturale e al suo secondo viaggio come cooperante.

L’ipotesi è che gli investigatori abbiano avuto la prova che la giovane italiana sia ancora in vita e in queste ore si stia trattando la liberazione. L’altra piccola certezza è che Silvia si troverebbe ancora in Kenya, nel fitto della foresta di Boni, e non sarebbe passata nelle mani dei terroristi somali di al Shabaab, come si temeva. Anche se pare che un passaggio fra bande dell’ostaggio ci sia stato, come confermato da Ibrahim Adan Omar, uno dei rapitori, che arrestato avrebbe fornito una prima ricostruzione del sequestro.

Africa
Silvia a Natale era ancora viva
Silvia a Natale era ancora viva
Vertice italo-keniota a Nairobi sulle sorti della cooperante italiana rapita il 22 novembre. Arrestati i primi rapitori, presto il processo. Ma avrebbero ceduto la giovane ad altre bande. Forse terroristi islamici
Se la vagina della madre del presidente quel giorno l'avesse affogato...
Se la vagina della madre del presidente quel giorno l
Bottiglie di plastica per pagare le rette scolastiche
Bottiglie di plastica per pagare le rette scolastiche
Le madri le raccolgono nelle sterminate discariche a di Lagos, Nigeria. La plastica viene poi riciclata. Un progetto che tutela il diritto allo studio e l'ambiente. già coinvolte un migliaia di famiglie
La vendetta contro una banda di pedofili
La vendetta contro una banda di pedofili
A Johannesburg, in Sudafrica, la folla inferocita ha preso d’assalto una gang che aveva appena violentato due ragazzine. Uno dei balordi è stato ucciso in modo atroce
Uccidere leoni prigionieri, l'ultima moda
Uccidere leoni prigionieri, l
Hanno scatenato rabbia e indignazione le foto del manager inglese Alex Gloss in casa con leoni appena uccisi in aree recintate. I falsi safari costano somme ingenti. Animali uccisi dai cinesi in nome della "medicina tradizionale"
Si libera del suo bimbo gettandolo nello scarico del bagno di un aereo
Si libera del suo bimbo gettandolo nello scarico del bagno di un aereo
Indagini su un atroce episodio in Sudafrica. L'addetta alle pulizie di un Boeing della Flysafair s'è accorta che la toilette era intasata da un neonato morto. Volo sospeso e scuse della compagnia. Inchiesta, caccia alla madre assassina
Bikers assassini, strage in Mali
Bikers assassini, strage in Mali
Un centinaio di armati in moto fa irruzione nei villaggi e fa strage di civili: 41 morti in due raid. Vittime di etnia Dogon. E' in atto un conflitto etnico che ha già provocato centinaia di morti tra opposte fazioni. Governo impotente
1860: negli Usa in catene sulle navi
ma oggi gli africani vogliono l'America
1860: negli Usa in catene sulle navi<br>ma oggi gli africani vogliono l
Viene trovata l'ultima nave negriera affondata in Alabama nel 1860. Trasportava 110 africani strappati alla loro terra. Oggi, dagli stessi confini, centinaia migranti da Congo e Angola attraversano i confini del Sud per vivere in USA
Attentato in Egitto, si teme per il turismo
Attentato in Egitto, si teme per il turismo
La bomba che ha ferito 17 turisti sudafricani alle Piramidi del Cairo riaccende le preoccupazioni delle autorità per il turismo, voce fondamentale nell’economia egiziana
Silvia sparita: 'Rompiamo il silenzio'
Silvia sparita:
Da sei mesi nessuna notizia di Silvia Romano, la 22enne rapita in Kenya il 20 novembre. Appello a Quirinale e istituzioni. Mistero anche su Luca Tacchetto, Edith Blais e padre Gigi Maccalli, sparti nel Bourkina Faso