Il Nanda Devi restituisce i corpi di 8 alpinisti

| Una spedizione ha raggiunto l'area dove la valanga ha travolto il team del famoso alpinista inglese Martin Moran. Tra loro anche una donna. In pochi mesi morti sull'Himalaya 20 scalatori. La stagione più letale di sempre

+ Miei preferiti

ALBERTO C. FERRO

Il Nanda Devi East ha restituito i corpi di altri 8 alpinisti uccisi da una valanga nel corso di un’ascensione verso la vetta della seconda montagna più alta dell’India. Dei 12 della spedizione manca un solo disperso. Gli otto scalatori - quattro dalla Gran Bretagna, due dagli Stati Uniti e uno ciascuno da Australia e India erano stati investiti dalla valanga il 31 maggio dopo che non sono riusciti a tornare al loro campo base vicino a Nanda Devi. Tra loro una donna, un’australiana. Stavano tentando di scalare una vetta senza nome, precedentemente non scalata di 6.477 metri (21.250 piedi) vicino a Nanda Devi quando la loro via è stata colpita da una "valanga considerevole", ha detto l'azienda che ha organizzato la spedizione, Moran Mountain, il cui titolare, uno degli alpinisti inglesi più conosciuti ed amati. Martin Moran (nella foto) è morto con i suoi compagni. La squadra Indo-Tibetan Border Police (ITBP) Force sta guidando la missione per portare i corpi nella città di Pithoragarh nello stato di Uttarakhand. Una squadra di 20 membri ITBP, che ha raggiunto a piedi la zona dove i corpi erano stati avvistati dagli elicottore, ha portato a termine la missione, ha detto Vivek Kumar Pandey, un portavoce dell'ITBP.

"Dopo un'operazione di cinque ore, hanno recuperato i corpi di sette scalatori", ha detto Pandey. I ncludono un indiano e una donna alpinista, devono ancora essere formalmente identificati, ha detto Pandey. L'operazione di ricerca continuerà per l'ultimo corpo, ha detto Vijay Kumar Jogdande, funzionario del distretto di Pithoragrah. L’ultima vittima dovrebbe trovarsi non distante, a circa 6 mila metri. Gli alpinisti sono stati trovati fuori dal percorso tradizionale, segno che stavano provando una via nuova.

Le vittime sono Martin Moran, John McLaren, Rupert Whewell e Richard Payne, tutti inglesi, Anthony Sudekum e Ronald Beimel dagli Stati Uniti, Ruth McCance dall'Australia e l'ufficiale di collegamento Chetan Pandey della Indian Mountaineering Foundation.

È stata una delle stagioni più letali dell'Himalaya da diversi anni. Più di 20 persone sono state morte in poco più di 3 mesi, di cui almeno 11 sull'Everest, la vetta più alta del mondo che nel 2019 ha visto diverse vittime a causa di cattive condizioni climatiche, scalatori inesperti e sovraffollamento.

Nanda Devi, con i suoi 7.816 metri (25.643 piedi), e la montagna sorella, Nanda Devi East, sono tra le vette più impegnative del mondo e solo poche persone le hanno scalate.

 
Alpinismo
Sass Maor, precipitano due alpinisti: morti
Sass Maor, precipitano due alpinisti: morti
Ancora incerte le cause, li hanno trovati ai piedi di una parete dopo un volo di decine di metri. Ennesima tragedia in montagna, altre due vittime nel Vercellese. Sono turisti belgi 76enni
"Non aiutateci, stiamo arrivando in vetta"
"Non aiutateci, stiamo arrivando in vetta"
L'incredibile storia di due alpinisti spagnoli che si sono persi più volte nella parte Ovest del Lavaredo. I genitori colti da malore hanno implorato di andare a salvarli. Alla fine sono saliti sull'elicottero. Conto da 7mila500 euro
'Non ce la faccio più', le ultime parole dell'alpinista
Scalatore polacco 56enne muore mentre scalava la traccia verso il bivacco Carrel del Cervino. Stremato, è caduto nel per 200 metri. Poco tempo tempo morì un'alpinista anche lei stroncata dalla fatica
Dolomiti, muore alpinista francese
Dolomiti, muore alpinista francese
Volo di 150 metri dalla via ferrata sulla Schiara. Salvi gli altri alpinisti, tutti francesi
Morta di freddo sul Cervino, inchiesta
Morta di freddo sul Cervino, inchiesta
Ipotesi ipotermia per l'ennesima vittima della montagna, una bielorussa di 33 anni. Il compagno ucraino: "Era sfinita, ho chiesto soccorso ma la radio non rispondeva". Ha ferite sul volto. Attesa per l'autopsia
Alpinismo, altro morto sul Bianco
Alpinismo, altro morto sul Bianco
Vittima lituano di 38 anni. Erano in tre, slegati. Cade un secondo alpinista grave in ospedale, illesa la donna che era con loro. Salgono a 7 i morti in pochi giorni
Catena di morti in montagna, le guide alpine aostane in lutto
Catena di morti in montagna, le guide alpine aostane in lutto
Morti Federico Daricou, 38 anni, gravissimo Granfranco Sappa, 61. Commozione a Montalcino per Giuditta Parisi, 47enne, grafica e testimonial anti-cancro. Gli amici piangono "Teino", caduto sul Rosa. Le vittime in Svizzer
Grand Combin, centrati dalle pietre morti donna alpinista e guida alpina
Grand Combin, centrati dalle pietre morti donna alpinista e guida alpina
Ciao Valentina, climber senza sponsor ma con il tuo inseparabile vecchio zaino...
Ciao Valentina, climber senza sponsor ma con il tuo inseparabile vecchio zaino...
Storia dell'alpinista morta giorni fa nell'are adel Pizzo Andolla, tra Italia e Vallese. Aveva 28 anni, scalava in solitaria e scriveva il suo indomito amore per la natura su Facebook
Skardu: Francesco sta meglio, in salvo per miracolo
Skardu: Francesco sta meglio, in salvo per miracolo
Gli accertamenti nell'ospedale di Skardu, Pakistan, esclusione lesioni gravi. Il suo salvataggio dimostra che lo spirito della montagna ancora vive nella comunità degli alpinisti. Un grazie ai piloti pakistani e alle nostre istituzioni