"Non aiutateci, stiamo arrivando in vetta"

| L'incredibile storia di due alpinisti spagnoli che si sono persi più volte nella parte Ovest del Lavaredo. I genitori colti da malore hanno implorato di andare a salvarli. Alla fine sono saliti sull'elicottero. Conto da 7mila500 euro

+ Miei preferiti

Sono stati recuperati con l'elicottero e portati al sicuro, questo pomeriggio, i due alpinisti spagnoli bloccati da tre giorni in parete sulle Tre Cime di Lavaredo. Ma chi paga il costo di un'operazione che ha messo a dura prova i soccorrtiri, con una preziosa e inutile perdita di tempo? Prabilmente gli stessi scalatori, il conto è di 7mila500 euro

L'intervento di recupero a 2750 metri di quota è stato effettuato dall'equipaggio di un elicottero dell'Aiut Alpin Dolomites di Bolzano, sfruttando un momentaneo varco nella nebbia.

Gli scalatori avrebbero spiegato di aver rifiutato volontariamente due volte il soccorso perchè convinti, erroneamente, di essere arrivati a un passo dalla vetta. E’ stata una giornata confusa, da misurarsi con la testardaggine e l’impreparazione dei due scalatori iberici. Attorno alle 16, grazie a un varco nella nebbia, l’elicottero dell’Aiut Alpin Dolomites di Bolzano s’è avvicinato alla parte della Cima Ovest di Lavaredo, a 2.750 metri di quota, dove si erano definitivamente bloccati i due alpinisti spagnoli. Il tecnico di elisoccorso li ha raggiunti e li ha fatti imbarcare sull’eliambulanza. I due stavano bene e sono stati trasportati al Rifugio Auronzo,

Nella notte di sabato il Soccorso alpino di Auronzo era stato allertato dai familiari di due alpinisti spagnoli non rientrati da una scalata sulle Tre Cime di Lavaredo. Non riuscivano a contattarli al cellulare, non raggiungibile, e presupponevano i due rocciatori, un uomo e una donna di Barcellona, si trovassero sulla Cima Ovest. La coppia è stata individuata a metà della Via Cassin sulla Ovest, dove, attardatasi, aveva bivaccato senza poter avvertire (tutte le pareti a nord sono senza copertura telefonica). I rocciatori si trovavano dalla parte opposta rispetto alla normale. Dopo aver spedito loro due relazioni, spiegando dove si trovavano esattamente e cosa avrebbero dovuto fare, li hanno invitati ad attendere le prime luci e a ripartire all’alba di questa mattina per non mettersi in condizioni di rischio dato che avevano già passato una notte in parete. Il CNSAS ha inoltre chiesto al personale del Rifugio Auronzo di andare a tranquillizzare i genitori dell’uomo, la cui madre già ieri mattina aveva avuto un malore causato dall’agitazione.

 
Alpinismo
Sass Maor, precipitano due alpinisti: morti
Sass Maor, precipitano due alpinisti: morti
Ancora incerte le cause, li hanno trovati ai piedi di una parete dopo un volo di decine di metri. Ennesima tragedia in montagna, altre due vittime nel Vercellese. Sono turisti belgi 76enni
'Non ce la faccio più', le ultime parole dell'alpinista
Scalatore polacco 56enne muore mentre scalava la traccia verso il bivacco Carrel del Cervino. Stremato, è caduto nel per 200 metri. Poco tempo tempo morì un'alpinista anche lei stroncata dalla fatica
Dolomiti, muore alpinista francese
Dolomiti, muore alpinista francese
Volo di 150 metri dalla via ferrata sulla Schiara. Salvi gli altri alpinisti, tutti francesi
Morta di freddo sul Cervino, inchiesta
Morta di freddo sul Cervino, inchiesta
Ipotesi ipotermia per l'ennesima vittima della montagna, una bielorussa di 33 anni. Il compagno ucraino: "Era sfinita, ho chiesto soccorso ma la radio non rispondeva". Ha ferite sul volto. Attesa per l'autopsia
Alpinismo, altro morto sul Bianco
Alpinismo, altro morto sul Bianco
Vittima lituano di 38 anni. Erano in tre, slegati. Cade un secondo alpinista grave in ospedale, illesa la donna che era con loro. Salgono a 7 i morti in pochi giorni
Catena di morti in montagna, le guide alpine aostane in lutto
Catena di morti in montagna, le guide alpine aostane in lutto
Morti Federico Daricou, 38 anni, gravissimo Granfranco Sappa, 61. Commozione a Montalcino per Giuditta Parisi, 47enne, grafica e testimonial anti-cancro. Gli amici piangono "Teino", caduto sul Rosa. Le vittime in Svizzer
Grand Combin, centrati dalle pietre morti donna alpinista e guida alpina
Grand Combin, centrati dalle pietre morti donna alpinista e guida alpina
Ciao Valentina, climber senza sponsor ma con il tuo inseparabile vecchio zaino...
Ciao Valentina, climber senza sponsor ma con il tuo inseparabile vecchio zaino...
Storia dell'alpinista morta giorni fa nell'are adel Pizzo Andolla, tra Italia e Vallese. Aveva 28 anni, scalava in solitaria e scriveva il suo indomito amore per la natura su Facebook
Skardu: Francesco sta meglio, in salvo per miracolo
Skardu: Francesco sta meglio, in salvo per miracolo
Gli accertamenti nell'ospedale di Skardu, Pakistan, esclusione lesioni gravi. Il suo salvataggio dimostra che lo spirito della montagna ancora vive nella comunità degli alpinisti. Un grazie ai piloti pakistani e alle nostre istituzioni
All'alba in volo l'elicottero, spettacolare recupero del ferito in alta quota
All
Francesco Cassardo era stato trasportato su una una slitta in una zona più facile per l'operazione di soccorso. Con lui un team di alpinisti, il post di Cala Cimenti. Due giorni per superare gli ostacoli. La famiglia ringrazia la Farnesina