Bagnanti intossicati, mistero in UK

| Accade sulle spiagge dell'Essex. Decine di persone con gli stessi sintomi: tosse e difficoltà respiratorie. Forse una fuga di carburante ma le autorità tacciono. L'intervento della Croce Rossa

+ Miei preferiti

Un'indagine è in corso dopo che diversi bagnanti sul lungomare dell'Essex hanno detto di essere stati colti da una strane insistente tosse, con conseguente fatica a fatica a respirare. La polizia, l'ambulanza ed il personale del servizio antincendio sono stati tutti chiamati al litorale vicino al quarto viale in Frinton-on-Sea dopo la ricezione delle chiamate a circa 2pm la domenica mentre la gente ha preso al litorale per raffreddarsi durante il periodo più caldo del tempo di fine settimana di festa di banca su annotazione. Una persona ha twittato che c'erano "un sacco di persone che tossiscono pesantemente", mentre una madre ha detto che suo figlio ha iniziato a tossire dopo il nuoto e ha dovuto essere somministrato il suo inalatore.

Miram Lansdell, un operatore sanitario mentale da Derbyshire, era su un giorno della famiglia fuori quando una delle sue figlie gemelle di 10 anni gemelle è stato lasciato "boccheggiare,,, per l’alito. Ha detto: "Mia figlia ha iniziato a tossire. Ha detto: "Non mi sento bene. Fa male respirare". L'altra mia figlia stava ansimando e non riusciva parlare perché non riusciva a respirare abbastanza bene”. La 45enne ha detto di aver trovato anche lei difficoltà.respirare. Attualmente non è chiaro che cosa ha causato l'incidente, tuttavia alcuni nella zona hanno ipotizzato che i sintomi possono essere stati causati dall'inquinamento da una fuoriuscita di carburante.

Lansdell ha aggiunto: "Mio padre ha detto che gli è stato chiesto di uscire dall'acqua da un uomo su una barca. Ha chiesto perché, e l'uomo ha detto che c'è stata una fuoriuscita di carburante. Ha detto che se qualcuno ha difficoltà respiratorie, probabilmente dovrebbe chiamare un’ambulanza". Un portavoce del servizio di ambulanze dell'Inghilterra orientale ha detto: "Siamo a conoscenza di un incidente di domenica 25 agosto con la segnalazione di un certo numero di persone che soffrono di tosse sul lungomare al largo di Fourth Avenue, Frinton. "Stiamo assistendo la polizia e i vigili del fuoco in questo incidente. La causa è attualmente sconosciuta".

Ambiente
L’inquietante verità sul riciclaggio della plastica
L’inquietante verità sul riciclaggio della plastica
Una bugia creata 50 anni fa dall’industria della plastica con il solo scopo di produrne di più. L’unica alternativa per fermare il soffocamento di mari e oceani è che chi ha invaso il pianeta, ci ripensi
Il pianeta tradito
Il pianeta tradito
Neanche uno degli obiettivi decennali della convenzione di Aichi del 2010 è stato raggiunto. È la denuncia di un rapporto delle Nazioni Unite, che lancia l’allarme: di questo passo, la nostra Terra non reggerà a lungo
Cinque cicloni tropicali si aggirano nell’Oceano Atlantico
Cinque cicloni tropicali si aggirano nell’Oceano Atlantico
È la seconda volta nella storia che si registrano contemporaneamente così tanti fenomeni climatici di forte intensità, e almeno tre preoccupano le coste americane
Il rogo della West Coast
Il rogo della West Coast
California, Oregon e stato di Washington sono da giorni alle prese con incendi resi indomabili da caldo e vento. Oltre mezzo milione di persone evacuate e 11 morti il bilancio provvisorio
Nella UE 630mila morti all’anno per inquinamento
Nella UE 630mila morti all’anno per inquinamento
Il rapporto dell’Agenzia Europea per l’Ambiente, sottolinea che si fa ancora troppo poco diminuire un numero altissimo di vittime silenziose. Le soluzioni? Drastiche, ma necessarie
Nella Death Valley la temperatura più alta mai registrata
Nella Death Valley la temperatura più alta mai registrata
A Furnace Creek, nel cuore della celebre depressione del deserto del Mojave, toccati i 57° C: mai così caldo da quando esistono le misurazioni. Ed è allarme dai climatologi: andrà sempre peggio
Si è spezzata in due la petroliera che minacciava le Mauritius
Si è spezzata in due la petroliera che minacciava le Mauritius
Le autorità dichiarano il disastro ambientale: a rischio il delicato ecosistema di un vero paradiso terrestre
Groenlandia: il punto del non ritorno
Groenlandia: il punto del non ritorno
Secondo uno studio recente, la calotta di ghiaccio dell’isola del nord Atlantico si sarebbe ormai sciolta in modo irreparabile. E le conseguenze arriveranno a breve
Le Mauritius rischiano il disastro ambientale
Le Mauritius rischiano il disastro ambientale
Si teme che la petroliera giapponese “MV Wakashio” possa spezzarsi, minando per sempre le coste del paradisiaco arcipelago nell’Oceano Indiano
Il futuro del mondo in un ghiacciaio
Il futuro del mondo in un ghiacciaio
Lo scioglimento di una piattaforma dell’Antartide potrebbe provocare un drammatico innalzamento del livello del mare nel giro di poche centinaia d’anni, provocando danni inimmaginabili alla nostra civiltà