Brucia Siberia brucia

| Milioni di ettari di bosco in cenere, intossicati gli abitanti di Novosibirsk. Roghi innescati da fulmini e dal caldo eccezionale di giugno. Stato d'emergenza, arriva l'Esercito. Ma la colpa può essere anche dei cambiamenti climatici

+ Miei preferiti
Di Michael O'Brien

La Siberia è in fiamme ma non è sola, bruciano i boschi di Groenlandia, Alaska e Canada. Milioni di ettari di foreste sono andati in fumo Questi eventi non hanno soltanto spazzato via ettari di foreste, ma hanno anche aumentato le emissioni di CO2 a livello globale. In meno di due mesi nell’atmosfera  sono finite100 milioni di tonnellate di anidride carbonica. In Siberia ardono 4 milioni di ettari di bosco, c’è una strage di animali selvatici, a rischio i parchi nazionali più grandi del pianeta. Putin ha dichiarato l’emergenza nazionale ma non esiste un rimedio contro questo disastro di dimensioni epocali, anche gli Usa hanno offerto aiuto. sta combattendo da circa due settimane con incendi di dimensioni mai viste prima, ed ora è stato mobilitato anche l’Esercito. Il primo bilancio parla di oltre 3 milioni di ettari distrutti, immense nuvole di fumo hanno invaso Canada,  Alaska e in alcune regioni degli Stati Uniti come lo Utah. Il dato è stato confermato anche dalla Nasa.

Gli abitanti della Siberia accusano il governo   di avere sottovalutato la situazione e hanno raccolto petizioni di protesta con quasi un milione di firme. I cittadini di Novosibirsk – la terza città della Russia, che si trova nel sud della Siberia – hanno iniziato ad avere sintomi di intossicazione per il fumo che s’è esteso sino ai quartieri residenziali. Decine di aerei anti-fuoco, elicottero e squadre a terra, secondo l’agenzia forestale federale russa, sono sotto pressioni da giorni ma alcune zone non sarebbero anta state raggiunte. 

Il primo ministro russo Dmitry Medvedev ha chiesto alla polizia russa di indagare per verificare se l’incendio sia di natura dolosa ma le autorità locali hanno spiegano che originare questa tragedia ecologica di dimensioni planetarie sarebbe stato un terrificante temporale seguito da fulmini che hanno innescato gli incendi a causa della siccità degli ultimi mesi. “Gli attivisti di Greenpeace - scrive Wired - e alcuni scienziati come Mark Parrington dell’Agenzia spaziale europea pensano invece che gli incendi siano almeno in parte dovuti al cambiamento climatico e al fallimento del governo, locale e nazionale, di proteggere le aree verdi”. Claudia Volosciuk, una scienziata dell’Organizzazione meteorologica mondiale, il giugno di quest’anno è stato uno dei mesi più caldi mai registrati, e la temperatura media in Siberia è stata di 10 gradi più alta rispetto alla media.

 

Ambiente
Cala l’inquinamento, ma durerà poco
Cala l’inquinamento, ma durerà poco
Il lockdown di quest’anno sarà come 10 secondi di rubinetti chiusi in una vasca piena d’acqua, avvertono gli esperti, che si aspettano un ritorno alla normalità pericoloso per il riscaldamento globale
Il pianeta respira
Il pianeta respira
Durante il blocco del coronavirus, l’inquinamento atmosferico è sceso a livelli senza precedenti nelle principali città del mondo
USA, dove l’aria è sempre più irrespirabile
USA, dove l’aria è sempre più irrespirabile
Lo dice o “State of the Air”, un report che illustra chiaramente quanto il cambiamento climatico e le politiche ambientali non efficaci stiano minando l’esistenza di milioni di americani
Coronavirus Vs. inquinamento
Coronavirus Vs. inquinamento
Conclusa la prima ondata di infezioni in Cina. Il nostro governo blocca gli spostamenti privati al di fuori dei comuni di residenza. Forse esiste un legame tra il virus e i gruppi sanguigni. Il lockdown sta migliorando la qualità dell’aria
Dalla Germania arriva l’anti Greta
Dalla Germania arriva l’anti Greta
Praticamente sconosciuta fino a due settimane fa, la Youtuber Naomi Seibt è oggetto di un’intensa copertura mediatica
Entro il 2100 diremo addio alle barriere coralline
Entro il 2100 diremo addio alle barriere coralline
Le simulazioni di un team di scienziati lascia poche speranze e lancia l’allarme: il vero nemico è il cambiamento climatico, o agiamo subito, o ci saranno conseguenze pesantissime
L’ipocrisia del Forum di Davos
L’ipocrisia del Forum di Davos
Un documento di Greenpeace ha messo in imbarazzo i partecipanti al World Economic Forum: sotto accusa banche, fondi pensioni e assicurazioni, che continuano a investire nei combustibili fossili in nome del profitto
Australia, arrestati 183 piromani
Australia, arrestati 183 piromani
Per il 70% sarebbero ragazzini: sono considerati responsabili dei 29 roghi che continuano a devastare diverse regioni. Polemiche anche sulle stime degli animali perduti, che qualcuno ipotizza possano essere 480 milioni di capi
L’Australia brucia
L’Australia brucia
Centinaia di roghi, favoriti da temperature elevatissime, sono ormai troppo estesi per sperare di essere domati. Si attendono le piogge, che non arriveranno prima di fine gennaio. Per gli esperti avranno un grane impatto sulla biodiversità
La California vieta l’acquisto di auto inquinanti
La California vieta l’acquisto di auto inquinanti
Con una norma che suona come una battaglia politica, il Golden State annuncia che non acquisterà auto dai marchi che si sono schierati con Trump sulle emissioni