CALIFORNIA BURNING
Morti e città incenerite dai roghi

| Nel Nord dello Stato l'incendio più devastante della storia, 800 mila gli sfollati. Le fiamme alimentate dal vento e dalla siccità, 11 morti bruciati nelle auto e 35 dispersi. Devastata anche Malibu

+ Miei preferiti

E’ il più esteso e devastante in rendi mai avvenuto in California e fose, per la vastità e per i danni e le vittime provocate,  del mondo: 11 persone arse vive all’interno delle loro auto mentre tentavano la fuga, 35 ancora dispersi; 7300 case e aziende incenerite; oltre 800 mila persone sfollate; interi paesi rasi al suolo. Il grande fuoco nel nord della California ha cancellato dall'80% al 90% delle case di alcune località con nove persone morte. Kory Honea, lo sceriffo della contea di Butte, ha tracciato un quadro terrificante, mentre la situazione è tutt’altro che sotto controllo. Gli incendi in rapido movimento, alimentati dal forte vento, hanno distrutto migliaia di strutture e spinto migliaia di residenti a fuggire, a volte attraverso strade invase dalle fiamme che hanno costretto gli sfollati a scegliere se cercare di salvarsi in auto o fuggire a piedi per allontanarsi dai focolai.

L'incendio ha lasciato sotto shock il sindaco di Paradise, 26.000 abitanti. "In realtà non è rimasto molto. Ci sono pochissime case ancora in piedi e siamo stati in diversi quartieri questo pomeriggio", ha detto il sindaco Jody Jones. Ha stimato che solo il 10-20% delle case sono rimaste intatte. Quattro persone sono state trovate morte in nelle auto e un corpo è stato scoperto vicino ai veicoli, ha detto l'ufficio dello sceriffo della contea di Butte County Sheriff. Le altre vittime sono state trovate vicino o all'interno di case bruciate. Nel sud della California il rogo è a pochi chilometri dal bar dove 12 persone sono state uccise in una sparatoria di massa a Thousand Oaks, e sono state ordinate evacuazioni per la vicina Malibu.

Due i morti carbonizzati. Alimentato da venti forti e alimentato da bassa umidità e vegetazione secca, gli incendi si sono diffusi rapidamente il giovedì e durante la notte fino al venerdì. Coinvolti milioni di californiani per la siccità  le condizioni e il vento caldo.

Ambiente
Il polo che si squaglia
Il polo che si squaglia
I climatologi stanno lanciando l'allarme sugli effetti negativi che il riscaldamento delle aree artiche può avere: lo scioglimento del permafrost potrebbe provocare l’immissione in atmosfera di metano che provoca l’effetto serra
Il silenzio del mondo
Il silenzio del mondo
Mesi di lockdown hanno ridotto drasticamente i rumori emessi dall’attività umana. Gli esperti insistono: il silenzio è una lezione che dovremmo aver imparato, una forma di inquinamento troppo sottovalutata
Cala l’inquinamento, ma durerà poco
Cala l’inquinamento, ma durerà poco
Il lockdown di quest’anno sarà come 10 secondi di rubinetti chiusi in una vasca piena d’acqua, avvertono gli esperti, che si aspettano un ritorno alla normalità pericoloso per il riscaldamento globale
Il pianeta respira
Il pianeta respira
Durante il blocco del coronavirus, l’inquinamento atmosferico è sceso a livelli senza precedenti nelle principali città del mondo
USA, dove l’aria è sempre più irrespirabile
USA, dove l’aria è sempre più irrespirabile
Lo dice o “State of the Air”, un report che illustra chiaramente quanto il cambiamento climatico e le politiche ambientali non efficaci stiano minando l’esistenza di milioni di americani
Coronavirus Vs. inquinamento
Coronavirus Vs. inquinamento
Conclusa la prima ondata di infezioni in Cina. Il nostro governo blocca gli spostamenti privati al di fuori dei comuni di residenza. Forse esiste un legame tra il virus e i gruppi sanguigni. Il lockdown sta migliorando la qualità dell’aria
Dalla Germania arriva l’anti Greta
Dalla Germania arriva l’anti Greta
Praticamente sconosciuta fino a due settimane fa, la Youtuber Naomi Seibt è oggetto di un’intensa copertura mediatica
Entro il 2100 diremo addio alle barriere coralline
Entro il 2100 diremo addio alle barriere coralline
Le simulazioni di un team di scienziati lascia poche speranze e lancia l’allarme: il vero nemico è il cambiamento climatico, o agiamo subito, o ci saranno conseguenze pesantissime
L’ipocrisia del Forum di Davos
L’ipocrisia del Forum di Davos
Un documento di Greenpeace ha messo in imbarazzo i partecipanti al World Economic Forum: sotto accusa banche, fondi pensioni e assicurazioni, che continuano a investire nei combustibili fossili in nome del profitto
Australia, arrestati 183 piromani
Australia, arrestati 183 piromani
Per il 70% sarebbero ragazzini: sono considerati responsabili dei 29 roghi che continuano a devastare diverse regioni. Polemiche anche sulle stime degli animali perduti, che qualcuno ipotizza possano essere 480 milioni di capi