Foto fake calunnia i Climate Strikers

| In Australia diventa virale una foto che riprende un stato ingombro di rifiuti. La didascalia accusa gli ecologisti ma riguarda un raduno londinese dell'aprile 2019. Eppure è stata condivisa da migliaia di persone

+ Miei preferiti

Una foto che mostra la spazzatura lasciata dai manifestanti australiani per lo sciopero del clima sta circolando su Facebook, nonostante sia stata rivelata come falsa mesi fa. Anche se non ha alcuna verifica, ed è stato sfatato in aprile, l'immagine e la falsa didascalia sono state condivise 19.000 volte in 12 ore, e migliaia di volte dagli imitatori. Venerdì scorso, circa 300.000 australiani, e milioni di persone in tutto il mondo, hanno partecipato a proteste contro l'inazione sull'emergenza climatica. Ore dopo, una pagina australiana a favore del carbone ha ripreso la foto, che ha avuto origine in aprile. E 'stato sottotitolato: "Guardate la confusione che i manifestanti di oggi hanno lasciato dietro di sé nel bellissimo Hyde Park".

Tuttavia, la foto non proviene da uno sciopero climatico, non da venerdì e non è stata scattata in Australia. Si tratta di un festival a base di marijuana chiamato 420 che si tiene a Londra nell'aprile 2019. A Sydney, non c'è stato uno sciopero climatico a Hyde Park il venerdì. Né a Londra, dove l'evento si è tenuto al di fuori delle Camere del Parlamento.

Secondo il sito di controllo Snopes, l'evento londinese della marijuana si è tenuto accanto a una protesta di ribellione dell'estinzione. La foto mostra Hyde Park di Londra, ma la spazzatura è stata creata dai 420 partecipanti, non dai manifestanti climatici.

Secondo gli organizzatori, i manifestanti di Extinction Rebellion hanno aiutato a ripulire il disordine creato durante l'evento 420. Snopes dice che la confusione è iniziata a causa di una formulazione ambigua da una pagina Facebook THTC (The Hemp Trading Company) che stava cercando di far credere che l’immagine fosse vera.

Ambiente
2021, l’anno in cui sul clima si farà sul serio
2021, l’anno in cui sul clima si farà sul serio
È quello che auspica un nuovo rapporto delle Nazioni Unite sulla salute del pianeta: fra i suggerimenti quello di sfruttare l’anno della pandemia per un nuovo inizio
Risolto il mistero dei crateri siberiani
Risolto il mistero dei crateri siberiani
Secondo gli scienziati si tratterebbe di un anomalo accumulo di metano dovuto ai cambiamenti climatici che stanno interessando una zona ricca di permafrost. È un altro messaggio di allarme di un pianeta che sta morendo
John Kerry: il prossimo summit sul clima è l’ultima occasione
John Kerry: il prossimo summit sul clima è l’ultima occasione
L’inviato speciale per il clima del presidente Biden si dice pronto a fare la propria parte, mentre dalla Casa Bianca partivano altri ordini esecutivi in favore dell’ambiente
10 minuti di ricarica per 400 km di autonomia
10 minuti di ricarica per 400 km di autonomia
Una nuova batteria per auto elettriche ideata un team di scienziati della Penn State University, in America: ha peso, volume e costi molto bassi, perché possa diventare patrimonio dell’umanità e cambiare le sorti del pianeta
Clima, le promesse dei potenti della Terra
Clima, le promesse dei potenti della Terra
Riuniti in modo virtuale ai tavoli del “Climate Ambition Summit”, rinnovano gli impegni nella lotta ai cambiamenti climatici. Biden annuncia il ritorno degli Stati Uniti
Singapore, via libera alla carne creata in laboratorio
Singapore, via libera alla carne creata in laboratorio
È il primo Paese al mondo ad autorizzare un prodotto nato dalla coltivazione in vitro di cellule animali. Secondo gli esperti, un settore che nei prossimi anni vivrà una crescita esponenziale
Australia, il novembre più caldo di sempre
Australia, il novembre più caldo di sempre
La colonnina di mercurio è salita ad oltre 40° di giorno scendendo a 30 di notte. La preoccupazione delle autorità, che temono nuovi e devastanti incendi
Il fiume sotto il ghiaccio della Groenlandia
Il fiume sotto il ghiaccio della Groenlandia
La più grande isola del mondo perde una quantità di ghiaccio enorme e ogni anno la situazione peggiora. Lungo una valle nel nord dell’isola dovrebbe scorrere un fiume il cui studio consentirà valutazioni più precise sul clima terrestre
Bezos: un fiume di denaro contro i cambiamenti climatici
Bezos: un fiume di denaro contro i cambiamenti climatici
Il fondatore di “Amazon” ha stanziato 791 milioni di dollari attraverso il “Bezos Hearth Found”, destinati a 16 Ong, scienziati e organizzazioni che si battono per proteggere il nostro pianeta
«L’Australia si prepari ad un futuro allarmante»
«L’Australia si prepari ad un futuro allarmante»
L’inchiesta scattata dopo la devastante stagione degli incendi spiega i motivi del disastro e raccomanda un’azione incisiva del Paese, soprattutto nella lotta ai cambiamenti climatici