Francia, 1.500 morti di caldo

| Due ondate di calore intenso hanno provocato una strage durante l’estate. Le cifre dei decessi diffuse dal Ministero della Sanità francese

+ Miei preferiti
Sono drammatici e preoccupanti, i calcoli del Ministero della Salute francese: le due ondate di calore intenso che hanno colpito il Paese fra il 24 giugno ed il 7 luglio e dal 21 al 27 luglio, hanno causato la morte di 1.500 persone.

Lo afferma il dicastero in un comunicato stampa diffuso in queste ore in cui secondo alcuni studi, il tasso di mortalità durante i due momenti più caldi dell’estate risulta superiore del 9,1% rispetto al solito.

Gran parte dell’Europa han dovuto fare i conti con temperature record, ma è proprio in Francia che si è registrata la temperatura più alta del vecchio continente - 45,9 gradi Celsius - un picco raggiunto il 28 giugno a Gallargues-le-Montueux, piccolo centro di 3mila abitanti del Gard, nella regione dell’Occitania.

Gli esperti temono che ondate di calore come queste, spinte dall’aumento delle temperature causato dalle emissioni di gas serra, potrebbero diventare la normalità per le estati europee. Gran parte del continente non è attrezzata per far fronte al calore estremo: secondo un rapporto del 2017 meno del 5% delle famiglie europee dispongono di aria condizionata e i trasporti pubblici rischiano lo stop a causa del caldo intenso.

Le fasce anziane della popolazione sono le più vulnerabili: le stime del Ministero della Salute francese parlano di 974 persone con più di 75 anni decedute a causa della calura estiva. Fra le vittime altre dieci persone che lavoravano all’aperto: otto durante la prima ondata e due nella seconda.

La Francia ha già vissuto ondate di calore mortali: episodi simili si erano verificati durante le estati del 2015 e del 2018, con un aumento dei tassi di mortalità rispettivamente del 10,1% e del 15%.

Ambiente
Jane Fonda arrestata a Washington
Jane Fonda arrestata a Washington
La celebre attrice protestava contro i cambiamenti climatici davanti al Campidoglio
Un iceberg colossale si è staccato dall’Antartide
Un iceberg colossale si è staccato dall’Antartide
D28 è grande quanto l’isola di Zanzibar, ma secondo gli esperti si tratta di un evento naturale atteso e del tutto normale. Li preoccupa di più la situazione dell’Antartide
I giovani in piazza per il clima
I giovani in piazza per il clima
Manifestazioni e cortei previsti in 130 paesi: in Italia la mobilitazione coinvolge 160 città. Speciale dispensa del ministro dell’istruzione per gli assenti da scuola
L’FBI ha preso di mira gli ambientalisti americani
L’FBI ha preso di mira gli ambientalisti americani
Malgrado numerose indagini non abbiano portato a nulla, molti attivisti dei gruppi che si battono per il pianeta sono classificati come potenziali terroristi interni. E la loro vita è cambiata
Foto fake calunnia i Climate Strikers
Foto fake calunnia i Climate Strikers
In Australia diventa virale una foto che riprende un stato ingombro di rifiuti. La didascalia accusa gli ecologisti ma riguarda un raduno londinese dell'aprile 2019. Eppure è stata condivisa da migliaia di persone
Il giorno del Global Climate Change
Il giorno del Global Climate Change
Da Londra a New York, da Perth a Parigi, gli attivisti del clima daranno vita ad una manifestazione in quella che si prevede sarà la più grande giornata di proteste sul clima nella storia del pianeta. Li guida Greta Thunberg
Il cancro (anche) dall'acqua potabile
Il cancro (anche) dall
Una sconvolgente ricerca Usa rivela che in 100mila casi di cancro, nell'arco di una vita di 70 anni, un collegamento con l'acqua pubblica contaminata da sostanza cancerogene. Adottare subito i filtri già in commercio
Berlino vuole bloccare i Suv
Berlino vuole bloccare i Suv
In Germania, malgrado i marchi tedeschi facciano da padrone al mercato, crescono le proteste contro le integrali da città
Norvegia, il misterioso virus che uccide i cani
Norvegia, il misterioso virus che uccide i cani
Si è scatenato all’improvviso lo scorso weekend, e finora ha mietuto 25 cani, con altri 40 che si sospetta siano stati contagiati. Le autorità sanitare norvegesi al lavoro
Bagnanti intossicati, mistero in UK
Bagnanti intossicati, mistero in UK
Accade sulle spiagge dell'Essex. Decine di persone con gli stessi sintomi: tosse e difficoltà respiratorie. Forse una fuga di carburante ma le autorità tacciono. L'intervento della Croce Rossa