Giappone, vince la lobby dei balenieri

| Dopo 30 anni di stop e di battute fatte passare per spedizioni scientifiche, riprende la caccia ai cetacei, nonostante le proteste degli ambientalisti. Saranno uccisi da qui a dicembre centinaia di balene

+ Miei preferiti

"Il mio cuore trabocca di felicità, e sono profondamente commosso, questa è una piccola industria, ma sono orgoglioso di cacciare le balene. La gente ha cacciato le balene per più di 400 anni nella mia città natale”. Lo ha detto trionfalmente Yoshifumi Kai, capo della Japan Small-Type Whaling Association, durante una cerimonia alla quale hanno partecipato politici, funzionari locali e balenieri. Il Giappone è stato oggetto di critiche internazionali per aver utilizzato una clausola della moratoria sulla caccia commerciale alle balene dell'IWC del 1986 per condurre una "ricerca" sulla caccia alle balene in Antartide. La carne proveniente dalla caccia è stata venduta sul mercato libero, il che ha indotto a sostenere che si trattava di una copertura per la caccia commerciale alle balene.

I pescatori giapponesi sono salpati per la prima volta  dopo più di tre decenn di stop dopo la controversa decisione di Tokyo di ritirarsi dalla Commissione baleniera internazionale.

Cinque navi, i loro arpioni nascosti sotto il telone, hanno lasciato Kushiro nel nord del Giappone il lunedì mattina. All'incirca nello stesso periodo, tre navi baleniere hanno lasciato Shimonoseki nel Giappone sudoccidentale. Insieme uccideranno 227 balene fino alla fine di dicembre, secondo l'agenzia per la pesca, che aveva ritardato l'annuncio della quota fino alla conclusione del vertice del G20 di Osaka di sabato. La quota include 52 minke, 150 Bryde's e 25 sei balene, ha detto l’agenzia. Le cacce hanno scatenato fortissime critiche da parte degli ambientalisti e dei paesi anti-caccia,  ma il Giappone il clima è favorevole ai pescatori, e il governo ne ha tenuto in debito conto.

La carne proveniente dalla caccia è stata venduta sul mercato libero, il che ha indotto a sostenere che si trattava di una copertura per la caccia commerciale alle balene. Alla fine dell'anno scorso il Giappone ha annunciato che avrebbe lasciato l'IWC, frustrato dalla sua incapacità di convincere gli altri membri a sostenere un ritorno alla caccia commerciale "sostenibile" alla balena.

I balenieri giapponesi hanno ucciso 333 balene minke whales durante la loro ultima spedizione di "ricerca" nell'Antartico, che si è conclusa a marzo. Negli anni precedenti, tuttavia, ha macellato quasi 1.000 balene all'anno, in mezzo a scontri in alto mare con il gruppo di conservazione marina Sea Shepherd.

Pescatori di Abashiri, Taiji, Ishinomaki e Minamiboso - tutte città con una tradizione baleniera - prenderanno parte alla caccia commerciale nella zona economica esclusiva del Giappone. Il Giappone non invierà più flotte in Antartide ogni inverno dopo il suo ritiro ufficiale dall'IWC di domenica.

 

Ambiente
L’ultima sfida di Stati Uniti e Cina: salvare il mondo
L’ultima sfida di Stati Uniti e Cina: salvare il mondo
Dal summit alla Casa Bianca emerge il desiderio delle due superpotenze di guidare il pianeta fuori dall’emergenza climatica
Biden sprona i leader mondiali nella lotta ai cambiamenti climatici
Biden sprona i leader mondiali nella lotta ai cambiamenti climatici
Nel corso del summit online previsto alla Casa Bianca sono attesi “discorsi importanti” sia dal presidente americano che da quello cinese
2021, l’anno in cui sul clima si farà sul serio
2021, l’anno in cui sul clima si farà sul serio
È quello che auspica un nuovo rapporto delle Nazioni Unite sulla salute del pianeta: fra i suggerimenti quello di sfruttare l’anno della pandemia per un nuovo inizio
Risolto il mistero dei crateri siberiani
Risolto il mistero dei crateri siberiani
Secondo gli scienziati si tratterebbe di un anomalo accumulo di metano dovuto ai cambiamenti climatici che stanno interessando una zona ricca di permafrost. È un altro messaggio di allarme di un pianeta che sta morendo
John Kerry: il prossimo summit sul clima è l’ultima occasione
John Kerry: il prossimo summit sul clima è l’ultima occasione
L’inviato speciale per il clima del presidente Biden si dice pronto a fare la propria parte, mentre dalla Casa Bianca partivano altri ordini esecutivi in favore dell’ambiente
10 minuti di ricarica per 400 km di autonomia
10 minuti di ricarica per 400 km di autonomia
Una nuova batteria per auto elettriche ideata un team di scienziati della Penn State University, in America: ha peso, volume e costi molto bassi, perché possa diventare patrimonio dell’umanità e cambiare le sorti del pianeta
Clima, le promesse dei potenti della Terra
Clima, le promesse dei potenti della Terra
Riuniti in modo virtuale ai tavoli del “Climate Ambition Summit”, rinnovano gli impegni nella lotta ai cambiamenti climatici. Biden annuncia il ritorno degli Stati Uniti
Singapore, via libera alla carne creata in laboratorio
Singapore, via libera alla carne creata in laboratorio
È il primo Paese al mondo ad autorizzare un prodotto nato dalla coltivazione in vitro di cellule animali. Secondo gli esperti, un settore che nei prossimi anni vivrà una crescita esponenziale
Australia, il novembre più caldo di sempre
Australia, il novembre più caldo di sempre
La colonnina di mercurio è salita ad oltre 40° di giorno scendendo a 30 di notte. La preoccupazione delle autorità, che temono nuovi e devastanti incendi
Il fiume sotto il ghiaccio della Groenlandia
Il fiume sotto il ghiaccio della Groenlandia
La più grande isola del mondo perde una quantità di ghiaccio enorme e ogni anno la situazione peggiora. Lungo una valle nel nord dell’isola dovrebbe scorrere un fiume il cui studio consentirà valutazioni più precise sul clima terrestre