Lazorewy, l'apocalisse delle mosche

| Spaventoso fenomeno negli Urali dove alcuni paesi sono stati letteralmente invasi da milioni di mosche. Colpa di un agricoltore che ha usato fertilizzanti naturali causando un habitat ideale per la proliferazione degli insetti

+ Miei preferiti

I villaggi della regione russa degli Urali sono stati invasi da vasti sciami di mosche che hanno suscitato preoccupazioni sanitarie e timori per i raccolti locali e la stessa salute della popolazione. "Non si può stendere il bucato ad asciugare o aprire le finestre, figuriamoci andare fuori", ha detto una donna di Lazorevy alla televisione di stato, che ha trasmesso le inquietanti immagini di spesse nuvole di mosche che ronzano nel villaggio. Un altro dei residenti è stato mostrato spazzare mucchi di mosche morte dal pavimento della sua abitazione: "Ogni giorno ce n'è abbastanza per riempire un secchio", ha detto. I residenti hanno descritto le scene come "qualcosa degno di un film dell’orrore”. "E' insopportabile, le mosche sono dappertutto", ha aggiunto una donna: "Ho paura per i miei figli. Abbiamo bisogno di avvelenare costantemente le mosche con sostanze chimiche, ma tutti noi siamo costretti a respirare quell'aria. È spaventoso". La TV di Stato ha anche detto che le mosche possono infettare le persone con diverse malattie.

I rapporti dicono che l'invasione è iniziata dopo che un contadino ha usato illegalmente tonnellate di fertilizzante naturale provenienti da un allevamento locale, in cui le mosche depongono milioni di uova. Alcuni rapporti riferiscono che sono stati usati anche resti di animali. Gli investigatori hanno confermato di aver aperto un'indagine penale sull'uso non autorizzato di "rifiuti pericolosi per l'ambiente".

Maxim Maksimov, il capo dell'allevamento avicolo, ha ammesso di avere venduto il fertilizzante all'azienda, ma ha aggiunto che si tratta di una pratica normale: "Questo è molto meglio dei prodotti chimici - ha riferito al sito web di Ura.ru - siamo stati condizionati dal tempo. Una primavera umida e poi un improvviso aumento delle temperature hanno creato condizioni favorevoli per la riproduzione delle mosche”. L'uomo ha anche aggiunto di ordinato ai suoi operai di coprire i campi del contadino, nel tentativo di evitare che le mosche deponessero le uova negli escrementi. "Se questo non funziona, siamo pronti ad usare speciali prodotti chimici nei villaggi”. L'agricoltore, Andrei Savchenko, ha negato di averne la colpa:"Le mosche esistono da milioni di anni e sono ovunque - ha detto - questa è solo una questione di quantità. Ma nessuno può dirmi quale sia il numero accettabile".

Ambiente
I bounty killer dell’anidride carbonica
I bounty killer dell’anidride carbonica
Oltre a ridurre la produzione di CO2, le ultime tecnologie stanno sviluppando metodi per catturare i gas già prodotti e imprigionarli nelle profondità della Terra. E qualcuno sta già pensando di trasportarla nello spazio
Quando c’era solo il petrolio…
Quando c’era solo il petrolio…
Estati sempre più afose e torride, consumi energetici in crescita esponenziale, capacità di diversificare l’offerta produttiva ancora troppo basse. Che scenario geopolitico ci attende nei prossimi anni di transizione energetica?
India: troppo calda per sopravvivere
India: troppo calda per sopravvivere
Ondate di calore improvvise stanno mietendo centinaia di vittime, e le previsioni future sono allarmanti: nel giro di pochi anni, buona parte del territorio indiano potrebbe diventare inospitale per il genere umano
Giappone, vince la lobby dei balenieri
Giappone, vince la lobby dei balenieri
Dopo 30 anni di stop e di battute fatte passare per spedizioni scientifiche, riprende la caccia ai cetacei, nonostante le proteste degli ambientalisti. Saranno uccisi da qui a dicembre centinaia di balene
Le spiagge caraibiche invase da alghe
Le spiagge caraibiche invase da alghe
Miasmi insopportabili e cumuli di alghe in putrefazione sulla spiagge bianche del Messico tra Cancun e il Belize. Turisti in fuga e danni ingenti all'economia. Colpa dei cambi climatici e dei fertilizzanti agricoli finiti in mare
USA, la rivolta di 'Cancer City'
USA, la rivolta di
Gli abitanti di Reserve, Lousiana, la città con il più alto tasso di tumori e malattie per l'inquinamento di un'azienda chimica di proprietà giapponese, a Tokyo dai dirigenti dell'azienda. E il governatore è con loro
UE: salta l’accordo sulle emissioni zero
UE: salta l’accordo sulle emissioni zero
I paesi del blocco di Viségrad riescono ad affossare l’ambizioso progetto di portare il vecchio continente entro il 2050 a emissioni zero
India, milioni di persone senz'acqua
India, milioni di persone senz
Siccità e pozzi esauriti, la metropoli di Chennai nella morsa delle sete. Auto-cisterne e navi non bastano ad affrontare una drammatica emergenza sanitaria. I poveri non possono pagare l'acqua. Turismo ko. CNN: pericolo epidemie
Calabroni killer, allarme UK
Calabroni killer, allarme UK
Provengono dall'Asia e una sola puntura può provocare la morte. Segnalati in gran numero sull'isola di Jersey. Uccidono le api e alterano l'ecosistema. Favoriti dai cambi climatici
CAVALLETTE
Una maledizione biblica nelle campagne sarde
CAVALLETTE<br>Una maledizione biblica nelle campagne sarde
Milioni di insetti devastano le colture del Nuorese. Colpa dei cambiamenti climatici, dell'incuria e della mancanza di prevenzione. Distrutto il raccolto di fieno, pesanti ricadute per gli allevamenti