Madre e figlia sbranate da un Grizzly

| E' accaduto nello Yukon, in Canada, l'orso le ha attaccate fuori dal loro cottage. Il marito ha trovato i corpi e ucciso un Grizzly a poca distanza. Il dolore della comunità franco-canadese. La piccola aveva 10 mesi

+ Miei preferiti

Valerie Theoret stava portando la sua bambina a fare una passeggiata, ma entrambe sono state attaccate da un Grizzly che le ha sbranate. Sconvolta la gente del remoto territorio canadese dello Yukon.

Valerie, 37 anni, e sua figlia di 10 mesi, Adele Roesholt, erano state trovate ormai prive di vita dal marito vicino al lago Einarson. Gjermund Roesholt stava tornando a casa da una giornata di caccia nei ditorni del lago quando ha scoperto i corpi: aveva appena sparato e ucciso un orso grizzly, a circa 100 metri dalla casa di famiglia, ma non si sa se si tratta dell’esemplare che ha ucciso la mamma e la bimba. 

La famiglia aveva vissuto nel piccolo cottage per tre mesi, ha detto il coroner. Amavano la vita all'aria aperta e conoscevano il rischio rappresentato dagli orsi. "Quando accade una tragedia in una piccola comunità tutta la comunità lo sente, è uno shock", ha detto Isabelle Salesse, direttore esecutivo dell'Associazione Franco-Yukonnaise. Dopo aver trovato i corpi della sua famiglia, il cacciatore ha avvertito le autorità locali, la voce si è diffusa rapidamente in tutta la zona, dove molte persone conoscevano la coppia e avevano appena festeggiato la nascita della bambina.

Valerie Theoret era in congedo di maternità, era un’insegnante di francese nella Whitehorse Elementary School, una piccola scuola di 450 studenti nel sud del territorio dello Yukon. Secondo il rapporto del coroner, aveva portato con se la bimba per fare una passeggiata quando sono state attaccate dall’orso tra le 10 di mattina e le 15 di lunedì.

Brian Melanson, Presidente della Yukon Trappers Association, ha detto a CBC di aver incontrato la coppia un paio di volte.  “Sono persone che conoscevano bene le leggi della foresta, non è accaduto per mancanza di esperienza”.

Ambiente
L’Australia brucia
L’Australia brucia
Centinaia di roghi, favoriti da temperature elevatissime, sono ormai troppo estesi per sperare di essere domati. Si attendono le piogge, che non arriveranno prima di fine gennaio. Per gli esperti avranno un grane impatto sulla biodiversità
La California vieta l’acquisto di auto inquinanti
La California vieta l’acquisto di auto inquinanti
Con una norma che suona come una battaglia politica, il Golden State annuncia che non acquisterà auto dai marchi che si sono schierati con Trump sulle emissioni
Amazzonia, persi 10mila km di foresta
Amazzonia, persi 10mila km di foresta
Il tasso di deforestazione è salito al livello più alto in 11 anni, secondo i dati del governo brasiliano. Bolsonaro criticato per non aver difeso il polmone verde del mondo
Ucciso un guardiano della foresta amazzonica
Ucciso un guardiano della foresta amazzonica
Era il capo delle pattuglie di indios che tentano di difendere il polmone verde del mondo dai morbosi interessi di multinazionali che hanno iniziato una deforestazione sistematica
Il dazio che inquina
Il dazio che inquina
La guerra commerciale in atto tra Stati Uniti e Cina potrebbe influire negativamente sul miglioramento della qualità dell’aria. I maggiori costi spingono la nazione asiatica a utilizzare fonti più economiche, come il carbone
Jane Fonda arrestata a Washington
Jane Fonda arrestata a Washington
La celebre attrice protestava contro i cambiamenti climatici davanti al Campidoglio
Un iceberg colossale si è staccato dall’Antartide
Un iceberg colossale si è staccato dall’Antartide
D28 è grande quanto l’isola di Zanzibar, ma secondo gli esperti si tratta di un evento naturale atteso e del tutto normale. Li preoccupa di più la situazione dell’Antartide
I giovani in piazza per il clima
I giovani in piazza per il clima
Manifestazioni e cortei previsti in 130 paesi: in Italia la mobilitazione coinvolge 160 città. Speciale dispensa del ministro dell’istruzione per gli assenti da scuola
L’FBI ha preso di mira gli ambientalisti americani
L’FBI ha preso di mira gli ambientalisti americani
Malgrado numerose indagini non abbiano portato a nulla, molti attivisti dei gruppi che si battono per il pianeta sono classificati come potenziali terroristi interni. E la loro vita è cambiata
Foto fake calunnia i Climate Strikers
Foto fake calunnia i Climate Strikers
In Australia diventa virale una foto che riprende un stato ingombro di rifiuti. La didascalia accusa gli ecologisti ma riguarda un raduno londinese dell'aprile 2019. Eppure è stata condivisa da migliaia di persone