Norvegia, il misterioso virus che uccide i cani

| Si è scatenato all’improvviso lo scorso weekend, e finora ha mietuto 25 cani, con altri 40 che si sospetta siano stati contagiati. Le autorità sanitare norvegesi al lavoro

+ Miei preferiti
Gli esperti veterinari di tutta la Norvegia sono al lavoro notte e giorno per individuare le cause, ma ancora non è chiara la misteriosa epidemia che nell’arco di appena 48 ore ha ucciso 25 cani. È successo fra Oslo e le immediate vicinanze, dove lo scorso weekend le autorità avrebbero accertato il decesso di almeno 10 animali, accompagnati da altre 40 segnalazioni provenienti da 14 delle 18 regioni del paese scandinavo.

L’allarme è scattato sabato, quando un cane svedese giunto a Trondheim insieme ai suoi padroni per una competizione avrebbe accusato perdita dell’equilibrio, stanchezza, vomito e diarrea con coaguli di sangue. Gli stessi sintomi che da lì a poco hanno denunciato diversi proprietari di cani in diverse zone del Paese. A mettere in allarme i possessori di cani un post su Facebook degli organizzatori dell’evento canino, che aveva il compito di avvisare i partecipanti di tenere sotto controllo il proprio animale, e ha finito per scatenare il panico. Il “Norwick Kennel Dog Club”, organizzazione che si occupa del welfare per gli animali, è stato costretto a diramare un comunicato in cui si invita a evitare il contatto dei propri cani con altri simili fino a quando la situazione non sarà chiarita. Il risultato è che le aree destinate ai cani di parchi pubblici e giardini di tutta la Norvegia sono deserti da giorni.

Al momento, l’istituto veterinario nazionale e la “Norvegian Food and Safety Authority” hanno escluso la presenza di alimenti contaminati da batteri come salmonella e veleni: “Stiamo studiando possibili cause virali, batteriche e parassitarie”.

Ambiente
Ucciso un guardiano della foresta amazzonica
Ucciso un guardiano della foresta amazzonica
Era il capo delle pattuglie di indios che tentano di difendere il polmone verde del mondo dai morbosi interessi di multinazionali che hanno iniziato una deforestazione sistematica
Il dazio che inquina
Il dazio che inquina
La guerra commerciale in atto tra Stati Uniti e Cina potrebbe influire negativamente sul miglioramento della qualità dell’aria. I maggiori costi spingono la nazione asiatica a utilizzare fonti più economiche, come il carbone
Jane Fonda arrestata a Washington
Jane Fonda arrestata a Washington
La celebre attrice protestava contro i cambiamenti climatici davanti al Campidoglio
Un iceberg colossale si è staccato dall’Antartide
Un iceberg colossale si è staccato dall’Antartide
D28 è grande quanto l’isola di Zanzibar, ma secondo gli esperti si tratta di un evento naturale atteso e del tutto normale. Li preoccupa di più la situazione dell’Antartide
I giovani in piazza per il clima
I giovani in piazza per il clima
Manifestazioni e cortei previsti in 130 paesi: in Italia la mobilitazione coinvolge 160 città. Speciale dispensa del ministro dell’istruzione per gli assenti da scuola
L’FBI ha preso di mira gli ambientalisti americani
L’FBI ha preso di mira gli ambientalisti americani
Malgrado numerose indagini non abbiano portato a nulla, molti attivisti dei gruppi che si battono per il pianeta sono classificati come potenziali terroristi interni. E la loro vita è cambiata
Foto fake calunnia i Climate Strikers
Foto fake calunnia i Climate Strikers
In Australia diventa virale una foto che riprende un stato ingombro di rifiuti. La didascalia accusa gli ecologisti ma riguarda un raduno londinese dell'aprile 2019. Eppure è stata condivisa da migliaia di persone
Il giorno del Global Climate Change
Il giorno del Global Climate Change
Da Londra a New York, da Perth a Parigi, gli attivisti del clima daranno vita ad una manifestazione in quella che si prevede sarà la più grande giornata di proteste sul clima nella storia del pianeta. Li guida Greta Thunberg
Il cancro (anche) dall'acqua potabile
Il cancro (anche) dall
Una sconvolgente ricerca Usa rivela che in 100mila casi di cancro, nell'arco di una vita di 70 anni, un collegamento con l'acqua pubblica contaminata da sostanza cancerogene. Adottare subito i filtri già in commercio
Berlino vuole bloccare i Suv
Berlino vuole bloccare i Suv
In Germania, malgrado i marchi tedeschi facciano da padrone al mercato, crescono le proteste contro le integrali da città