Rapito da un grizzly, ucciso e divorato

| Tragica fine di un tecnico del suono 44enne francese, cercava ispirazione per un documento-film sulla natura selvaggio del fiume Mackenzie. L'attacco mentre era in tenda, illesa la sua amica

+ Miei preferiti

E' stato catturato nel sonno. Un cittadino francese è stato ucciso da un orso nei cditnorni del campeggio dove si trovava dal il 15 agosto nei territori del Canada occidentale. Un corpo è stato trovato il giorno dopo, nel pomeriggio, in una zona selvaggia nel nord del paese. Secondo una fonte ufficiale francese, sarebbe proprio Julien, un quarantenne franco-canadese residente a Seine-Saint-Denis, che si trovava lì per una creazione musicale.

"Eravamo a Tulita, lungo il fiume Mackenzie", dice Camille, l'amica che l'ha accompagnata in questa avventura, per telefono. E' lei che ha allertato i paramedici. Non vuole menzionare le circostanze dell'attacco. La polizia reale canadese a cavallo ha spiegato che sono rimasti sorpresi nel loro campo, svegliati da un orso grizzly. L'uomo di 44 anni è stato afferrato dall'animale nel collo e nella spalla prima di essere portato nella foresta.

Julien, compositore e ingegnere del suono, stava realizzando uno dei suoi sogni: "Viaggiare autonomamente lungo il fiume Mackenzie in canoa/kayak da Fort Providence a Inuvik (circa 1.500 km)", come lo descrive sulla piattaforma online di finanziamento volontario. Il progetto combinava ambizioni personali e professionali e doveva durare una trentina di giorni, da agosto a settembre: "Julien e Camille non volevano che questo progetto fosse solo un viaggio, ma volevano poterlo conciliare con il loro know-how, il loro lavoro, e quindi avere l'esperienza che avevano vissuto al loro ritorno. Durante l'avventura, Julien registrerà e si ispirerà ai suoni insoliti che sentirà lì e Camille farà delle foto. »

 
Ambiente
L’ultima sfida di Stati Uniti e Cina: salvare il mondo
L’ultima sfida di Stati Uniti e Cina: salvare il mondo
Dal summit alla Casa Bianca emerge il desiderio delle due superpotenze di guidare il pianeta fuori dall’emergenza climatica
Biden sprona i leader mondiali nella lotta ai cambiamenti climatici
Biden sprona i leader mondiali nella lotta ai cambiamenti climatici
Nel corso del summit online previsto alla Casa Bianca sono attesi “discorsi importanti” sia dal presidente americano che da quello cinese
2021, l’anno in cui sul clima si farà sul serio
2021, l’anno in cui sul clima si farà sul serio
È quello che auspica un nuovo rapporto delle Nazioni Unite sulla salute del pianeta: fra i suggerimenti quello di sfruttare l’anno della pandemia per un nuovo inizio
Risolto il mistero dei crateri siberiani
Risolto il mistero dei crateri siberiani
Secondo gli scienziati si tratterebbe di un anomalo accumulo di metano dovuto ai cambiamenti climatici che stanno interessando una zona ricca di permafrost. È un altro messaggio di allarme di un pianeta che sta morendo
John Kerry: il prossimo summit sul clima è l’ultima occasione
John Kerry: il prossimo summit sul clima è l’ultima occasione
L’inviato speciale per il clima del presidente Biden si dice pronto a fare la propria parte, mentre dalla Casa Bianca partivano altri ordini esecutivi in favore dell’ambiente
10 minuti di ricarica per 400 km di autonomia
10 minuti di ricarica per 400 km di autonomia
Una nuova batteria per auto elettriche ideata un team di scienziati della Penn State University, in America: ha peso, volume e costi molto bassi, perché possa diventare patrimonio dell’umanità e cambiare le sorti del pianeta
Clima, le promesse dei potenti della Terra
Clima, le promesse dei potenti della Terra
Riuniti in modo virtuale ai tavoli del “Climate Ambition Summit”, rinnovano gli impegni nella lotta ai cambiamenti climatici. Biden annuncia il ritorno degli Stati Uniti
Singapore, via libera alla carne creata in laboratorio
Singapore, via libera alla carne creata in laboratorio
È il primo Paese al mondo ad autorizzare un prodotto nato dalla coltivazione in vitro di cellule animali. Secondo gli esperti, un settore che nei prossimi anni vivrà una crescita esponenziale
Australia, il novembre più caldo di sempre
Australia, il novembre più caldo di sempre
La colonnina di mercurio è salita ad oltre 40° di giorno scendendo a 30 di notte. La preoccupazione delle autorità, che temono nuovi e devastanti incendi
Il fiume sotto il ghiaccio della Groenlandia
Il fiume sotto il ghiaccio della Groenlandia
La più grande isola del mondo perde una quantità di ghiaccio enorme e ogni anno la situazione peggiora. Lungo una valle nel nord dell’isola dovrebbe scorrere un fiume il cui studio consentirà valutazioni più precise sul clima terrestre