Trump, cianuro per uccidere gli animali selvatici

| L'amministrazione Usa autorizza di nuovo gli M-44, le "bombe al cianuro" per eliminare i selvatici che danneggiano le colture o si avvicinano troppo a case ed allevamenti. Ambientalisti sdegnati

+ Miei preferiti

L'amministrazione Trump ha nuovamente autorizzato l'uso di controverse trappole al veleno, note come "bombe al cianuro", contro volpi selvatiche, coyote e cani selvatici nonostante l'opposizione dei gruppi di conservazione. I dispositivi noti come M-44 che vengono impiantati nel terreno e assomigliano agli irrigatori a prato, utilizzano un espulsore caricato a molla per rilasciare cianuro di sodio quando un animale rimuove il suo portacapsule-esca. L'anno scorso il governo aveva sospeso l'uso dei dispositivi dopo che uno i in Idaho aveva ferito un ragazzo e ucciso il suo cane. La famiglia del ragazzo aveva anche presentato un ricorso contro il governo federale.

La decisione di ripristinare il loro uso è stata annunciata nel registro federale all'inizio di questa settimana e ha suscitato indignazione da parte di gruppi ambientalisti che hanno condotto una campagna per inondare l'Agenzia per la protezione ambientale con oltre 20.000 lettere. "Sono incredibilmente pericolosi per le persone, i loro animali domestici e la fauna selvatica in via di estinzione, sono semplicemente troppo rischiosi per essere utilizzati", ha detto ad AFP Collette Adkins, direttore della conservazione dei carnivori del Center for Biological Diversity, aggiungendo che "l'industria del bestiame lo vuole".

Ha inoltre riferito che i gruppi del settore agricolo hanno inviato all'EPA commenti a favore della nuova autorizzazione degli M-44. Secondo i dati del governo, gli M-44 hanno ucciso 6.579 animali nel 2018, inclusi piu' di 200 animali "non bersaglio", tra cui procioni di opossum, puzzole e un orso. "Questi numeri probabilmente sono sottostimati in merito al vero bilancio delle vittime poiché Wildlife Services è noto per la cattiva raccolta di dati e una mentalità radicata che punta alle eliminazioni'", ha dichiarato il Center for Biological Diversity.

L'EPA ha aggiunto alcune nuove restrizioni, incluso il fatto che i dispositivi non possono essere posizionati entro 100 piedi da una strada e che è comunque necessario che gli avvertimenti siano posti entro 15 piedi dal dispositivo, sebbene cio' non ridurrebbe la morte di animali selvatici non bersaglio. Adkins ha dichiarato che la sua organizzazione continuerà a fare pressioni per i divieti a livello statale, l'ultimo dei quali è stato approvato dall'Oregon a maggio. 

Ambiente
10 minuti di ricarica per 400 km di autonomia
10 minuti di ricarica per 400 km di autonomia
Una nuova batteria per auto elettriche ideata un team di scienziati della Penn State University, in America: ha peso, volume e costi molto bassi, perché possa diventare patrimonio dell’umanità e cambiare le sorti del pianeta
Clima, le promesse dei potenti della Terra
Clima, le promesse dei potenti della Terra
Riuniti in modo virtuale ai tavoli del “Climate Ambition Summit”, rinnovano gli impegni nella lotta ai cambiamenti climatici. Biden annuncia il ritorno degli Stati Uniti
Singapore, via libera alla carne creata in laboratorio
Singapore, via libera alla carne creata in laboratorio
È il primo Paese al mondo ad autorizzare un prodotto nato dalla coltivazione in vitro di cellule animali. Secondo gli esperti, un settore che nei prossimi anni vivrà una crescita esponenziale
Australia, il novembre più caldo di sempre
Australia, il novembre più caldo di sempre
La colonnina di mercurio è salita ad oltre 40° di giorno scendendo a 30 di notte. La preoccupazione delle autorità, che temono nuovi e devastanti incendi
Il fiume sotto il ghiaccio della Groenlandia
Il fiume sotto il ghiaccio della Groenlandia
La più grande isola del mondo perde una quantità di ghiaccio enorme e ogni anno la situazione peggiora. Lungo una valle nel nord dell’isola dovrebbe scorrere un fiume il cui studio consentirà valutazioni più precise sul clima terrestre
Bezos: un fiume di denaro contro i cambiamenti climatici
Bezos: un fiume di denaro contro i cambiamenti climatici
Il fondatore di “Amazon” ha stanziato 791 milioni di dollari attraverso il “Bezos Hearth Found”, destinati a 16 Ong, scienziati e organizzazioni che si battono per proteggere il nostro pianeta
«L’Australia si prepari ad un futuro allarmante»
«L’Australia si prepari ad un futuro allarmante»
L’inchiesta scattata dopo la devastante stagione degli incendi spiega i motivi del disastro e raccomanda un’azione incisiva del Paese, soprattutto nella lotta ai cambiamenti climatici
14 milioni di tonnellate di microplastiche sul fondo dell’oceano
14 milioni di tonnellate di microplastiche sul fondo dell’oceano
È la stima – per difetto - di uno studio realizzato da un’equipe scientifica che ha individuato nelle profondità degli oceani quantità enormi di residui plastici che stanno uccidendo flora e fauna
La guerra mondiale della monnezza
La guerra mondiale della monnezza
È quella in corso fra Oriente e Occidente, puntellata da Paesi che rispediscono al mittente mercantili carichi di rifiuti pericolosi mescolati alla plastica da riciclare
L’inquietante verità sul riciclaggio della plastica
L’inquietante verità sul riciclaggio della plastica
Una bugia creata 50 anni fa dall’industria della plastica con il solo scopo di produrne di più. L’unica alternativa per fermare il soffocamento di mari e oceani è che chi ha invaso il pianeta, ci ripensi