Armando, il re dei piccioni viaggiatori

| Ha 5 anni, è nato e cresciuto nelle Fiandre ed è considerato un vero campione. È stato battuto all’asta per una cifra pazzesca, diventando il capriccio di collezionisti cinesi

+ Miei preferiti
Le parole di Fred Vancaille, presidente dell’associazione “Colombophile Unique” non lasciano spazio a dubbi: “Armando è il Roger Federer, il Lewis Hamilton dei piccioni. È un volatile che ha volontà, coraggio e ha già vinto numerosi premi: è uno dei migliori nella storia mondiale della colombofilia”. Armando, per essere ancora più chiari, è un piccione viaggiatore fiammingo di cinque anni, un esemplare entrato nel Guinness dei Primati per il prezzo astronomico a cui è stato venduto on-line dalla “Pigeon Paradise” (PiPa), casa d’aste di Knesselare, nelle Fiandre: 1,25 milioni di euro.



Una cifra per nulla esagerata secondo gli acquirenti, dei cinesi che hanno preferito mantenere l’anonimato, che non hanno alcuna intenzione di far volare Armando, ma un po’ come è successo per Varenne, di dedicarlo alla prosecuzione di una stirpe dai tratti eccezionali. Cresciuto nell’allevamento di Joel Verschoot, a Ingelmunster, uno dei più celebri del settore, Armando è nel 2017 ha conquistato il titolo di miglior piccione viaggiatore di tutto il Beglio, e l’anno successivo ha bissato l’alloro, conquistando anche quello europeo. La sua forza, oltre alla resistenza che gli permette di viaggiare per centinaia di km, è uno straordinario senso dell’orientamento.

Oltre a scoprire con sorpresa che nell’era dell’estrema velocità del web esistono ancora i piccioni viaggiatori, è curioso sapere che la razza fiamminga è fra le più pregiate del mondo, al punto da attirare i ricchi collezionisti cinesi, disposti a qualsiasi cifra pur di portarsi a casa dei campioni. Ma l’eccezionalità delle qualità di Armando sono spiegate proprio dal prezzo: difficilmente, prima di lui, un piccione viaggiatore aveva cambiato proprietario per più di 350mila euro.

Galleria fotografica
Armando, il re dei piccioni viaggiatori - immagine 1
Animalia
Il caso del senatore negazionista che vive in una villa protetta
Il caso del senatore negazionista che vive in una villa protetta
Il senatore della Georgia David Perdue è da sempre convinto che il cambiamento climatico sia una bufala, ma la comunità in cui vive spende ogni anno milioni di dollari per proteggere gli abitanti dai rischi che lui non vede
La Nuova Zelanda vota l’uccello dell’anno
La Nuova Zelanda vota l’uccello dell’anno
Nato 15 anni fa come un concorso naturalistico per salvaguardare le specie in via di estinzione, si è trasformato in una questione che divide il Paese in modo netto
Inghilterra: 5 pappagalli molto maleducati
Inghilterra: 5 pappagalli molto maleducati
Avevano preso l’abitudine di offendere i visitatori di passaggio: la direzione del “Lincolnshire Wildlife Park” ha deciso di dividerli, anche se nessuno si è mai lamentato
Australia, corsa contro il tempo per salvare 270 balene
Australia, corsa contro il tempo per salvare 270 balene
Si sono arenate su due spiagge della Tasmania, zona dove il fenomeno è abituale, ma mai in numero così alto. Le operazioni di salvataggio dureranno diversi giorni
Spagna, le orche attaccano le imbarcazioni
Spagna, le orche attaccano le imbarcazioni
Sono ormai diversi, i casi di barche aggredite da gruppi di grandi mammiferi marini: il fenomeno si concentra nelle acque fra Spagna e Portogallo. Per gli esperti sono agguati assai anomali
Florida, in arrivo 750 milioni di zanzare geneticamente modificate
Florida, in arrivo 750 milioni di zanzare geneticamente modificate
Saranno distribuite nelle Keys, al sud del Paese, per tentare di controllare la diffusione dell’aegypti Aedes, la zanzara della febbre gialla
Botswana, la misteriosa strage di elefanti
Botswana, la misteriosa strage di elefanti
Oltre 360 esemplari trovati senza vita, e altri che vagavano in apparente stato confusionale. Mentre sono in corso le analisi sui campioni, sembra esclusa l’ipotesi bracconaggio e quella di un avvelenamento dei pozzi d’acqua
Toronto, strage di cuccioli in aeroporto
Toronto, strage di cuccioli in aeroporto
Circa 500 cuccioli di boxer francesi stivati nella stiva di un aereo ucraino: 38 erano morti, gli altri presentavano segni di disidratazione e debolezza
Ucciso Rafiki, la star dei gorilla ugandesi
Ucciso Rafiki, la star dei gorilla ugandesi
Abituato al contatto con l’uomo, guidava un branco di 17 esemplari di cui ora si teme la sorte. I bracconieri catturati dopo una lunga indagine, rischiano l'ergastolo
UK, dove uccidere Bambi costa 80 euro
UK, dove uccidere Bambi costa 80 euro
A prezzi stracciatissimi, i cacciatori inglesi possono scegliere l’animale da uccidere per pochi euro. In rete è un fiorire di agenzie che offrono tour e pacchetti per tutte le tasche, e nel Regno Unito è polemica