California, la strage degli asinelli

| Ben 42 capi abbattuti con un colpo di fucile hanno messo in allarme le autorità, che hanno offerto una ricompensa di 50mila dollari per fermare la mattanza

+ Miei preferiti
Cinquantamila dollari di ricompensa a chi fornirà informazioni utili per fermare il killer degli asini del deserto del Mojave, in California. È la cifra stanziata da autorità e associazioni animaliste per bloccare il Winchester di qualcuno che da tre mesi uccide sistematicamente gli asini californiani. Animale pacifico e molto meno sciocco di quanto una credenza popolare lo dipinga, l’asino in California è un animale protetto dal “Wild Free-Roaming Horses and Burros Act” che vieta le molestie, la cattura e l’uccisione degli esemplari che vivono in 10 stati americani sotto il controllo del Servizio Forestale. Le violazioni prevedono multe salatissime e un anno di reclusione per ogni esemplare ucciso. Anche se l’iconografia ufficiale predilige il cavallo, l’asino ha fatto la propria parte nell’epopea della conquista del West e dei pionieri: al termine di questa fase, tuttavia, gli esemplari allo stato brado diventarono un problema per i raccolti dei contadini, che tentarono di limitare i danni con così tanta forza da costringere le autorità a varare una legge che li proteggesse dall’estinzione.

Ma qualcuno, come accennato prima, ha deciso di riaprire le ostilità: ne hanno trovati 42, uccisi con un colpo di fucile nella zona di “Clark Mountain Herd Area”, al confine fra California e Nevada. William Perry Pendley, direttore Bureau of Land Management, ha assicurato il massimo dell’impegno: “Faremo qualsiasi sforzo per arrestare e perseguire gli autori di queste morti crudeli”.

Animalia
Il caso del senatore negazionista che vive in una villa protetta
Il caso del senatore negazionista che vive in una villa protetta
Il senatore della Georgia David Perdue è da sempre convinto che il cambiamento climatico sia una bufala, ma la comunità in cui vive spende ogni anno milioni di dollari per proteggere gli abitanti dai rischi che lui non vede
La Nuova Zelanda vota l’uccello dell’anno
La Nuova Zelanda vota l’uccello dell’anno
Nato 15 anni fa come un concorso naturalistico per salvaguardare le specie in via di estinzione, si è trasformato in una questione che divide il Paese in modo netto
Inghilterra: 5 pappagalli molto maleducati
Inghilterra: 5 pappagalli molto maleducati
Avevano preso l’abitudine di offendere i visitatori di passaggio: la direzione del “Lincolnshire Wildlife Park” ha deciso di dividerli, anche se nessuno si è mai lamentato
Australia, corsa contro il tempo per salvare 270 balene
Australia, corsa contro il tempo per salvare 270 balene
Si sono arenate su due spiagge della Tasmania, zona dove il fenomeno è abituale, ma mai in numero così alto. Le operazioni di salvataggio dureranno diversi giorni
Spagna, le orche attaccano le imbarcazioni
Spagna, le orche attaccano le imbarcazioni
Sono ormai diversi, i casi di barche aggredite da gruppi di grandi mammiferi marini: il fenomeno si concentra nelle acque fra Spagna e Portogallo. Per gli esperti sono agguati assai anomali
Florida, in arrivo 750 milioni di zanzare geneticamente modificate
Florida, in arrivo 750 milioni di zanzare geneticamente modificate
Saranno distribuite nelle Keys, al sud del Paese, per tentare di controllare la diffusione dell’aegypti Aedes, la zanzara della febbre gialla
Botswana, la misteriosa strage di elefanti
Botswana, la misteriosa strage di elefanti
Oltre 360 esemplari trovati senza vita, e altri che vagavano in apparente stato confusionale. Mentre sono in corso le analisi sui campioni, sembra esclusa l’ipotesi bracconaggio e quella di un avvelenamento dei pozzi d’acqua
Toronto, strage di cuccioli in aeroporto
Toronto, strage di cuccioli in aeroporto
Circa 500 cuccioli di boxer francesi stivati nella stiva di un aereo ucraino: 38 erano morti, gli altri presentavano segni di disidratazione e debolezza
Ucciso Rafiki, la star dei gorilla ugandesi
Ucciso Rafiki, la star dei gorilla ugandesi
Abituato al contatto con l’uomo, guidava un branco di 17 esemplari di cui ora si teme la sorte. I bracconieri catturati dopo una lunga indagine, rischiano l'ergastolo
UK, dove uccidere Bambi costa 80 euro
UK, dove uccidere Bambi costa 80 euro
A prezzi stracciatissimi, i cacciatori inglesi possono scegliere l’animale da uccidere per pochi euro. In rete è un fiorire di agenzie che offrono tour e pacchetti per tutte le tasche, e nel Regno Unito è polemica