Com'è umano lei

| "Dog People", un volume realizzato dalla fotografa Sandra Müller, raccoglie 83 esemplari di cani trasformati in una galleria di prototipi dalle caratteristiche umane

+ Miei preferiti

Che tipo di persona sarebbe il mio cane? Una domanda che si sono fatti in tanti, convinti che anche gli animali hanno un carattere e un loro stile. Sandra Müller, giovane fotografa tedesca proprietaria di Maya, uno splendido esemplare di bernese, la domanda di prima non solo se l'è fatta, ma a forza di pensarci ha anche ipotizzato una galleria di cani dai caratteri differenti e molto, molto umani.

Nel suo libro, "Dog People" (edizioni teNeues), la fotografa ha raccolto 83 ritratti diversi di cani di ogni tipo, da quelli di razza agli intensi "bastardini", ognuno trasformato nei più comuni prototipi di umani. C'è Gismo il motociclista, Gisbert, il carlino che se fosse umano sarebbe un medico, quindi esemplari trasformati in miss con tanto di fascia oppure coperti da eleganti colbacchi e maglioncini in lana, dobermann in divisa da agente per la sicurezza, coppie che sembrano uscite da un documentario sull'America rurale e altre in perfetto stile "Happy Days", cavallerizzi e cani così eleganti da meritarsi l'ingresso in uno dei tanti club esclusivi della vecchia Londra.

Il risultato non è una sfilata di moda per cani e proprietari vanitosi, ma un vero esperimento di pensiero e di antropomorfizzazione, una divertente e innocua sfilata di quattro zampe che per una volta prendono in giro gli umani, accompagnata da brevi descrizioni sui motivi che hanno creato gli accostamenti.

Sandra Müller, 23 anni di Haimendorf, non lontano da Normberga, si è avvicinata alla fotografia a 14 anni: amante degli animali, ha unito le sue due passioni creando un proprio filone artistico.

Animalia
Tennessee, arrivano i “meth-gator”
Tennessee, arrivano i “meth-gator”
Le autorità mettono in guardia: gettare negli scarichi droghe come la metanfetamina può provocare danni ad animali molto pericolosi come gli alligatori
Australia, strage di uccelli
Australia, strage di uccelli
Precipitano al suolo perdendo sangue: inspiegabili i motivi, ma per le ong ambientaliste si tratta di avvelenamento
Medusa gigante al largo della Cornovaglia
Medusa gigante al largo della Cornovaglia
Una biologa marina si è imbattuta in un esemplare lungo quanto lei stessa. È allarme su tutta la costa della Cornovaglia
Olanda, suicidio di massa dei topi
Olanda, suicidio di massa dei topi
Centinaia di ratti si lanciano nel vuoto dal ponte dell’acquedotto di un piccolo villaggio rurale olandese. Un fenomeno al momento inspiegabile
Uomo-mummia prigioniero dell'orso
Uomo-mummia prigioniero dell
Un russo è rimasto un mese, con la spina dorsale spezzata, nella tana di un orso che voleva mangiarlo durante il letargo. E' accaduto nella regione di Tuva. E' in condizioni critiche, salvato dai cani dei cacciatori
Strage di cavalli, corse sotto accusa
Strage di cavalli, corse sotto accusa
30 cavalli morti in pochi mesi in un circuito di Santa Ana, Sud California, ora indaga la procura di Los Angeles. Sottoposti a sforzi massacranti, gli animali si feriscono e vengono uccisi. In pericolo uno degli sport più seguiti
Cani, 'occhi tristi' per farsi amici con gli umani
Cani,
Gli studiosi hanno scoperto l'esistenza di alcuni musei facciali, non presenti nel lupo, frutto di un'evoluzione di miglaia di anni. Servono a creare un effetto per sollecitare gli uomini a prendersi cura di loro
Il grande lupo di 40mila anni fa
Il grande lupo di 40mila anni fa
La teste perfettamente conservata è emersa dagli ghiacci siberiani, nella regione di Yakituia. Rispetto al lupo attuale, era grande più del doppio
La cacciatrice e la giraffa
La cacciatrice e la giraffa
Le foto di una delle sue prede più recenti sono diventate virali, trasformandola nell’epicentro di insulti e maledizioni. Ma lei non ha alcuna intenzione di mollare: “Adoro andare a caccia”
Primati accecati e uccisi in nome della scienza
Primati accecati e uccisi in nome della scienza
Fa discutere il progetto Lightup delle Università di Torino e Parma. Per studiare la cecità da trauma, 4 o 6 macachi accecati e, dopo 5 anni, finite le sperimentazioni, uccisi. Appello Lav: "Ministra Grillo, ferma i ricercatori"