Le sneaker da bisognino

| L’ultima mania dei dog-sitter americani sono un paio di scarpe studiate per essere indossate durante la passeggiata quotidiana. Perfino la suola è pre-sporcata di marrone

+ Miei preferiti
L’invasione di oggettistica legata agli animali non è una novità, ma finora ci si limitava a giochini, mantelline, trattamenti di bellezza e cibo gourmet per cagnolini e gattini. Nulla di che.

Ma c’è chi ha fiutato il business e inizia ad alzare il tiro. La “Nike”, tanto per citarne una a caso, ha pensato fosse un’idea straordinaria occuparsi dei padroni, mentre gli altri pensavano ai cuccioli. La prima risposta sono le nuovissime “SB Dunk High Dog Walker”, delle sneaker create per la passeggiata da bisognino. Che ci fosse bisogno di un paio di scarpe apposite, mentre il cucciolo si libera vescichetta e intestini, è la vera novità che tuttavia pare stia facendo breccia negli Stati Uniti, dove le Dog Walker sono attualmente in vendita a 110 dollari e vanno ordinate per tempo, perché trovarle non è facile.



A vederle, le sneaker da pipì sono perfino bruttine: piene di inserti in simil-pelo e cavallino di colori vari, soletta interna con l’immagine di cuccioli, dettagli che ricordano il guinzaglio, un ciondolo dorato a forma di osso e la suola bianca con chiazze in tinta marrone, pre-sporcate di cacca. Proprio quest’ultima, la cacca, ritorna anche nelle stringhe di scorta che fanno parte della confezione: sono arrtotolate in modo da sembrare un bisognino e chiuse in un sacchettino di plastica, lo stesso che i padroni dei cani usano (o dovrebbero usare), per togliere dalla strada i residui dei loro cuccioli.



Galleria fotografica
Le sneaker da bisognino - immagine 1
Le sneaker da bisognino - immagine 2
Animalia
La Francia si commuove per Dumba
La Francia si commuove per Dumba
Un’elefantessa asiatica, ferita e dolorante, è stata ritrovata in un a discarica nel sud del Paese: l’ha abbandonata il suo addestratore, ricercato anche dalla polizia spagnola
I gatti dell’Ermitage fra gli eredi di un ricco francese
I gatti dell’Ermitage fra gli eredi di un ricco francese
La direzione del museo di San Pietroburgo, il sontuoso ex Palazzo degli Zar, ha lasciato una somma ai gatti che da secoli proteggono le opere d’arte da topi e ratti
Il caso del senatore negazionista che vive in una villa protetta
Il caso del senatore negazionista che vive in una villa protetta
Il senatore della Georgia David Perdue è da sempre convinto che il cambiamento climatico sia una bufala, ma la comunità in cui vive spende ogni anno milioni di dollari per proteggere gli abitanti dai rischi che lui non vede
La Nuova Zelanda vota l’uccello dell’anno
La Nuova Zelanda vota l’uccello dell’anno
Nato 15 anni fa come un concorso naturalistico per salvaguardare le specie in via di estinzione, si è trasformato in una questione che divide il Paese in modo netto
Inghilterra: 5 pappagalli molto maleducati
Inghilterra: 5 pappagalli molto maleducati
Avevano preso l’abitudine di offendere i visitatori di passaggio: la direzione del “Lincolnshire Wildlife Park” ha deciso di dividerli, anche se nessuno si è mai lamentato
Australia, corsa contro il tempo per salvare 270 balene
Australia, corsa contro il tempo per salvare 270 balene
Si sono arenate su due spiagge della Tasmania, zona dove il fenomeno è abituale, ma mai in numero così alto. Le operazioni di salvataggio dureranno diversi giorni
Spagna, le orche attaccano le imbarcazioni
Spagna, le orche attaccano le imbarcazioni
Sono ormai diversi, i casi di barche aggredite da gruppi di grandi mammiferi marini: il fenomeno si concentra nelle acque fra Spagna e Portogallo. Per gli esperti sono agguati assai anomali
Florida, in arrivo 750 milioni di zanzare geneticamente modificate
Florida, in arrivo 750 milioni di zanzare geneticamente modificate
Saranno distribuite nelle Keys, al sud del Paese, per tentare di controllare la diffusione dell’aegypti Aedes, la zanzara della febbre gialla
Botswana, la misteriosa strage di elefanti
Botswana, la misteriosa strage di elefanti
Oltre 360 esemplari trovati senza vita, e altri che vagavano in apparente stato confusionale. Mentre sono in corso le analisi sui campioni, sembra esclusa l’ipotesi bracconaggio e quella di un avvelenamento dei pozzi d’acqua
Toronto, strage di cuccioli in aeroporto
Toronto, strage di cuccioli in aeroporto
Circa 500 cuccioli di boxer francesi stivati nella stiva di un aereo ucraino: 38 erano morti, gli altri presentavano segni di disidratazione e debolezza