Minnesota: il gattile degli orrori

| All’interno del “Minnesota Animal Rescue” di Farmington, la polizia e i veterinari hanno rivenuto un vero cimitero di gatti, quasi certamente morti di fame. Gli altri animali erano in stato di completo abbandono

+ Miei preferiti
A svelare cosa accadeva nella casa degli orrori è stato il caso, come spesso accade: i vicini di casa di Caycee Bergel, 25 anni, dal 2017 titolare del “Minnesota Animal Rescue” di Farmington, in Minnesota, un’organizzazione no profit che si occupava di randagi, sono stati costretti ad avvisare la polizia, perché uno degli ospiti, un grosso maiale di 200 kg, si aggirava per tutto il vicinato divorando ogni cosa.

E si sono sentiti anche parecchio in colpa, perché Caycee è una brava ragazza che ha deciso di dedicare la sua vita agli animali ritrovati ai bordi delle strade, e destinati a morte certa. Ma del maiale, per quanto simpatico, non ne potevano proprio più. Un vicino, particolarmente esasperato, ha avvisato anche la “Animal Humane Society” segnalando la sede dell’associazione, perché aveva intravisto degli animali in pessime condizioni aggirarsi all’interno della proprietà. I veterinari hanno deciso di vederci chiaro, e insieme alla polizia sono piombati al Minnesota Animal rescue trovandosi di fronte ad uno spettacolo orribile.



All’interno dell’abitazione l’aria era resa irrespirabile da feci e urina sparse ovunque, ma il peggio doveva ancora arrivare: all’interno di un congelatore, nel garage e in alcune buche scavate nel giardino, gli agenti hanno rinvenuto un totale di 64 gatti morti. Nella tenuta si aggiravano 43 fra gatti e cani ridotti pelle e ossa, oltre al maiale. Per alcuni non c’è stato niente da fare: ormai ridotti allo stremo sono stati soppressi per evitare loro una lunga e inutile agonia. Dagli esami effettuati sui resti, è emerso che fra le cause della morte c’era quasi certamente la denutrizione.



La ragazza è stata arrestata e accusata di 13 capi d’imputazione per crudeltà verso gli animali: è stata condannata a due anni di libertà vigilata, 5000 dollari di multa, l’obbligo di sottoporsi a una perizia psichiatrica e 200 ore di servizio per la comunità. Non le sarà più permesso di possedere o occuparsi di animali, per il resto della sua vita.

Galleria fotografica
Minnesota: il gattile degli orrori - immagine 1
Minnesota: il gattile degli orrori - immagine 2
Minnesota: il gattile degli orrori - immagine 3
Animalia
Australia, strage di uccelli
Australia, strage di uccelli
Precipitano al suolo perdendo sangue: inspiegabili i motivi, ma per le ong ambientaliste si tratta di avvelenamento
Medusa gigante al largo della Cornovaglia
Medusa gigante al largo della Cornovaglia
Una biologa marina si è imbattuta in un esemplare lungo quanto lei stessa. È allarme su tutta la costa della Cornovaglia
Olanda, suicidio di massa dei topi
Olanda, suicidio di massa dei topi
Centinaia di ratti si lanciano nel vuoto dal ponte dell’acquedotto di un piccolo villaggio rurale olandese. Un fenomeno al momento inspiegabile
Uomo-mummia prigioniero dell'orso
Uomo-mummia prigioniero dell
Un russo è rimasto un mese, con la spina dorsale spezzata, nella tana di un orso che voleva mangiarlo durante il letargo. E' accaduto nella regione di Tuva. E' in condizioni critiche, salvato dai cani dei cacciatori
Strage di cavalli, corse sotto accusa
Strage di cavalli, corse sotto accusa
30 cavalli morti in pochi mesi in un circuito di Santa Ana, Sud California, ora indaga la procura di Los Angeles. Sottoposti a sforzi massacranti, gli animali si feriscono e vengono uccisi. In pericolo uno degli sport più seguiti
Cani, 'occhi tristi' per farsi amici con gli umani
Cani,
Gli studiosi hanno scoperto l'esistenza di alcuni musei facciali, non presenti nel lupo, frutto di un'evoluzione di miglaia di anni. Servono a creare un effetto per sollecitare gli uomini a prendersi cura di loro
Il grande lupo di 40mila anni fa
Il grande lupo di 40mila anni fa
La teste perfettamente conservata è emersa dagli ghiacci siberiani, nella regione di Yakituia. Rispetto al lupo attuale, era grande più del doppio
La cacciatrice e la giraffa
La cacciatrice e la giraffa
Le foto di una delle sue prede più recenti sono diventate virali, trasformandola nell’epicentro di insulti e maledizioni. Ma lei non ha alcuna intenzione di mollare: “Adoro andare a caccia”
Primati accecati e uccisi in nome della scienza
Primati accecati e uccisi in nome della scienza
Fa discutere il progetto Lightup delle Università di Torino e Parma. Per studiare la cecità da trauma, 4 o 6 macachi accecati e, dopo 5 anni, finite le sperimentazioni, uccisi. Appello Lav: "Ministra Grillo, ferma i ricercatori"
Dipinge il cane di rosso, rapper sotto accusa
Dipinge il cane di rosso, rapper sotto accusa
Valee, artista della scena hip-hop di Chicago, ha diffuso delle immagini del suo Chihuahua dipinto di rosso, scatenando le reazioni degli animalisti