T-1, la tigre che amava i profumi CK

| In due anni avrebbe fatto 13 vittime, e per scovarla è stato necessario creare una squadra attrezzata di tutto punto, compreso un profumo di Calvin Klein. Proteste delle associazioni animaliste che parlano di “esecuzione”

+ Miei preferiti
“T-1” ha perso, è stata abbattuta dopo tre lunghi mesi in cui era riuscita a farsi beffa degli uomini che le davano la caccia: era quello il nome di una tigre che per almeno due anni ha gettato nel terrore il Maharashtra, uno stato dell’India centro occidentale. L’esemplare, una femmina adulta di sei anni, è ritenuta responsabile di una lunga scia di sangue: 13 esseri umani uccisi, fra cui diversi pastori e contadini. La decisione di abbatterla scatta lo scorso agosto, quando T-1 e i suoi cuccioli non lasciano scampo a tre persone nel villaggio di Pandharkawada. A quel punto viene organizzata una battuta che non lesina mezzi e sforzi logistici: la squadra, formata da 200 uomini e attrezzata con cani, droni e videocamere a infrarossi, si mette in moto, subito osteggiata dalle associazioni ambientaliste che presentano in tribunale un’istanza di sospensione della caccia a T-1, le cui tracce di saliva sui corpi delle vittime è data certa solo in cinque casi.

Quando la Corte suprema respinge il ricorso, la squadra dissemina la zona di caccia della tigre di capre e pezzi di carne appesi agli alberi. Curiosamente, in alcune macchie verdi era anche stato sparso un particolare profumo di Calvin Klein, “Obsession for men”, per la presenza di un feromone in grado di attirare i felini.

T-1 è stata individuata tre mesi dopo, e secondo quanto dichiarato dalle autorità, i ranger avrebbero tentato di catturarla viva, ma malgrado fosse stata colpita da un dardo narcotizzante, la tigre si era lanciata all’attacco costringendo i guardiaparchi ad abbatterla. Sono stati gli ambientalisti a rigettare la tesi, affermando che dalle foto si intuisce che la tigre sia stata uccisa con un colpo a bruciapelo, e il dardo narcotizzante infilato solo successivamente alla morte.

Animalia
Minnesota: il gattile degli orrori
Minnesota: il gattile degli orrori
All’interno del “Minnesota Animal Rescue” di Farmington, la polizia e i veterinari hanno rivenuto un vero cimitero di gatti, quasi certamente morti di fame. Gli altri animali erano in stato di completo abbandono
Muore dissanguato per un morso del suo cane
Muore dissanguato per un morso del suo cane
Tiago, un cane di razza Corso, ha morso all’avambraccio il padrone recidendogli l’arteria omerale. Poco dopo ha tentato di aggredire anche la moglie dell'uomo, che è riuscita a difendersi
Un memory day per l'amato coccodrillo
Un memory day per l
Un bracconiere ha ucciso Bismark, un coccodrillo 80enne mansueto e mascotte della comunità australiana di Cardwell, in Australia. "Un'uccisione inutile e stupida", dicono gli etologi. Il dolore dei residenti
Traffico di migliaia di cuccioli
Traffico di migliaia di cuccioli
Continua l'import illegale di cani di razza dall'Est, gli ultimi arresti a Rimini. Sgominata una gang collegata ad allevamenti in Slovacchia. Enci: "Ci costituiremo parte civile contro i responsabili"
Attaccato da un puma, lo strangola
Attaccato da un puma, lo strangola
Paurosa avventura di un runner in Colorado. Aggredito alle spalle da un giovane esemplare di leone di montagna che lo ha ferito, s'è difeso con le sole mani e lo ha soffocato. I responsabili del parco: "Fatta la cosa giusta"
Wimbledon, il serial killer dei cani
Wimbledon, il serial killer dei cani
È caccia aperta al misterioso avvelenatore che semina pezzi di carne infetta nei giardini del sobborgo londinese. Diverse vittime
Centinaia di cani uccisi nel canile-modello
Centinaia di cani uccisi nel canile-modello
Scandalo in Corea nel centro-rifugio di cani che prometteva di mantenere in vita tutti i randagi accolti, senza mai ricorrere all'eutanasia. Invece sono stati eliminati centinaia di quattro zampe. Dipendenti in lacrime
Mare di plastica, collare-frisbee per foche
Mare di plastica, collare-frisbee per foche
Le foche fotografate a Norfolk e altrove con strani collari, anche un frisbee fucsia, sono simbolo del degrado ambientale. Molti esemplari sono morti soffocati o feriti dai rifiuti abbandonati in mare
Abbaiava troppo, cane seviziato e ucciso
Abbaiava troppo, cane seviziato e ucciso
Un 22enne argentino ha appeso il suo cane a un albero e lo ha finito con pugni, calci e un bastone. Scena ripresa da alcuni ragazzini che l'hanno diffusa sulle chat. La polizia lo ha arrestato
"Senti cane, vuoi un altro schiaffo?"
"Senti cane, vuoi un altro schiaffo?"
Dog sitter inglese condannata da un giudice: non potrà più occuparsi di cani per 3 anni. I proprietari di un boxer l'hanno ripresa mentre lo picchiava senza motivo. Lei: "Ho sbagliato, sono pentita, non mi ubbidiva"