Tennessee, arrivano i “meth-gator”

| Le autorità mettono in guardia: gettare negli scarichi droghe come la metanfetamina può provocare danni ad animali molto pericolosi come gli alligatori

+ Miei preferiti
“Per favore, non buttate droga e farmaci negli scarichi di casa”: questa vicenda inizia con un accorato appello della polizia di Loretto, Lawrence County, Tennesse, dove si moltiplicano i casi dei “meth-gator”. Li hanno chiamati così, ma sono tutt’altro che uno scherzo: decine di casi di alligatori trovati positivi alla metanfetamina, una droga dispersa nelle acque in cui vivono. Un pericolo, sottolineano le autorità, perché rende potenzialmente più aggressivi gli animali, con conseguenze potenzialmente drammatiche.

Il caso è emerso nel corso di un’operazione dei nuclei antidroga, che hanno beccato uno spacciatore mentre tentava di disfarsi degli stupefacenti gettandoli nello scarico. Una prassi comune, che ha fatto scattare l’allarme: “Gli addetti alle fognature fanno un grande lavoro per garantire la qualità dell’acqua, ma non sono in grado di purificarla dalla presenza di metanfetamine e altre droghe. Anatre, oche, e altri animali sono assidui frequentatori di stagni e corsi d’acqua e rabbrividiamo pensando agli effetti della metanfetamina sul loro organismo”.

Una tesi smentita da Kent Vliet, biologo a capo dei laboratori del dipartimento di biologia dell’Università della Florida, che malgrado studi da anni il comportamento degli alligatori, ammette che la notizia rappresenta una novità assoluta: “Lavoro con gli alligatori da 40 anni e in genere sono in grado di rispondere a qualsiasi domanda sulle loro abitudini. Ma questa volta no”.

Vliet ha raccontato di uno studio a cui ha partecipato, in cui agli alligatori sono state iniettate dosi di antibiotici, per studiarne gli effetti. “Potenzialmente non è sbagliato: potrebbero essere vittima delle droghe disperse nelle acque, ma sono animali che non reagiscono ai farmaci nello stesso modo di noi umani, e non so quanto tempo ci vorrebbe per trasformare un alligatore in un dipendente dalla metanfetamina”.

Animalia
Florida, è allarme alligatori
Florida, è allarme alligatori
Numerose segnalazioni parlano di rettili avvistati nei giardini e nelle piscine di abitazioni private, mentre alcuni video mostrano l’abilità con cui riescono a superare ostacoli che si pensava per loro fossero invalicabili
Milizia armata contro l'invasione delle scimmie
Milizia armata contro l
Giappone, una trentina di guardie, armate di fucili ad aria compressa, proteggono campi e raccolti dagli attacchi dei primati dopo un corso di addestramento nella prefettura di Nagano
Hanno ucciso il coniglio Roger così, per divertirsi
Hanno ucciso il coniglio Roger così, per divertirsi
Un gruppo di ragazzi ha lapidato a morte un coniglietto adottato dai bambini della spiaggia di Lacco Ameno a Ischia. Scommettevano su chi lo avesse ucciso per primo. Appello ai testimoni: "Aiutateci a identificare gli autori"
Australia, strage di uccelli
Australia, strage di uccelli
Precipitano al suolo perdendo sangue: inspiegabili i motivi, ma per le ong ambientaliste si tratta di avvelenamento
Medusa gigante al largo della Cornovaglia
Medusa gigante al largo della Cornovaglia
Una biologa marina si è imbattuta in un esemplare lungo quanto lei stessa. È allarme su tutta la costa della Cornovaglia
Olanda, suicidio di massa dei topi
Olanda, suicidio di massa dei topi
Centinaia di ratti si lanciano nel vuoto dal ponte dell’acquedotto di un piccolo villaggio rurale olandese. Un fenomeno al momento inspiegabile
Uomo-mummia prigioniero dell'orso
Uomo-mummia prigioniero dell
Un russo è rimasto un mese, con la spina dorsale spezzata, nella tana di un orso che voleva mangiarlo durante il letargo. E' accaduto nella regione di Tuva. E' in condizioni critiche, salvato dai cani dei cacciatori
Strage di cavalli, corse sotto accusa
Strage di cavalli, corse sotto accusa
30 cavalli morti in pochi mesi in un circuito di Santa Ana, Sud California, ora indaga la procura di Los Angeles. Sottoposti a sforzi massacranti, gli animali si feriscono e vengono uccisi. In pericolo uno degli sport più seguiti
Cani, 'occhi tristi' per farsi amici con gli umani
Cani,
Gli studiosi hanno scoperto l'esistenza di alcuni musei facciali, non presenti nel lupo, frutto di un'evoluzione di miglaia di anni. Servono a creare un effetto per sollecitare gli uomini a prendersi cura di loro
Il grande lupo di 40mila anni fa
Il grande lupo di 40mila anni fa
La teste perfettamente conservata è emersa dagli ghiacci siberiani, nella regione di Yakituia. Rispetto al lupo attuale, era grande più del doppio