Uccisi tre puma: hanno mangiato resti umani

| In un percorso escursionistico in Arizona, tre leoni di montagna hanno fatto scempio del cadavere di un turista. Gli animali sono stati abbattuti: “Potevano attaccare di nuovo”

+ Miei preferiti
L’allarme era scattato quando gli uomini del dipartimento dello sceriffo della contea di Pima, in Arizona, hanno scoperto alcuni resti umani durante le battute di ricerca di un uomo scomparso sul “Pima Canyon Trail”, un popolare percorso non distante da Tucson. I resti mostravano chiaramente che il corpo era stato attaccato da alcuni puma, i leoni di montagna presenti nei grandi parchi del nord America.

Dalle analisi, è risultato che tre puma avevano approfittato del corpo: poche ore dopo, gli animali sono stati individuati e abbattuti, malgrado non fossero sospettati di aver ucciso la vittima. Le autorità stanno cercando di determinare cosa sia successo sul sentiero.

“I leoni di montagna abitualmente non si nutrono di cadaveri, e un esemplare che mangia resti umani è un comportamento raro e anomalo. Ma quelli che lo fanno hanno più probabilità di attaccare un essere umano in futuro - ha detto Raul Vega, supervisore del “Game & Fish Department Regional” - inoltre, l’hanno fatto a meno di 50 metri da un popolare sentiero escursionistico e in prossimità di alcune abitazioni: erano ormai diventati un pericolo per la sicurezza pubblica”.

I corpi dei tre leoni di montagna sono stati conservati come possibile prova dell’indagine sulla morte, mentre l’autopsia della vittima è prevista nelle prossime ore.

Animalia
Botswana, la misteriosa strage di elefanti
Botswana, la misteriosa strage di elefanti
Oltre 360 esemplari trovati senza vita, e altri che vagavano in apparente stato confusionale. Mentre sono in corso le analisi sui campioni, sembra esclusa l’ipotesi bracconaggio e quella di un avvelenamento dei pozzi d’acqua
Toronto, strage di cuccioli in aeroporto
Toronto, strage di cuccioli in aeroporto
Circa 500 cuccioli di boxer francesi stivati nella stiva di un aereo ucraino: 38 erano morti, gli altri presentavano segni di disidratazione e debolezza
Ucciso Rafiki, la star dei gorilla ugandesi
Ucciso Rafiki, la star dei gorilla ugandesi
Abituato al contatto con l’uomo, guidava un branco di 17 esemplari di cui ora si teme la sorte. I bracconieri catturati dopo una lunga indagine, rischiano l'ergastolo
UK, dove uccidere Bambi costa 80 euro
UK, dove uccidere Bambi costa 80 euro
A prezzi stracciatissimi, i cacciatori inglesi possono scegliere l’animale da uccidere per pochi euro. In rete è un fiorire di agenzie che offrono tour e pacchetti per tutte le tasche, e nel Regno Unito è polemica
Hudson, il falco che spiava la CIA
Hudson, il falco che spiava la CIA
Una strana vicenda mai chiarita: un falco si è piazzato per mesi nello stesso punto nel quartier generale dei servizi segreti americani. Poi è svanito
Nepal, la più grande strage di animali al mondo
Nepal, la più grande strage di animali al mondo
Si svolge in questi giorni la Gadhimai, un’antichissima festa del popolo Madheshi in cui decine di migliaia di animali vengono sacrificati ad una dea
Si divertono a torturare squalo, condannati
Si divertono a torturare squalo, condannati
Accade in Florida. Il video della barbara uccisione era diventato virale, polizia e Guaerdia Costiera hanno identificato i tre uomini a bordo della barca. Carcere, mila e vigilanza speciale
USA: uccisa da un branco di cani
USA: uccisa da un branco di cani
Una 19enne del Tennesse aggredita dai cinque cani dei vicini di casa. È morta dopo una settimana di agonia
Florida, guerra contro i pitoni invasori
Florida, guerra contro i pitoni invasori
Decine di migliaia di rettili, privi di un predatore naturale, stanno infliggendo gravissimi danni all'ecosistema della Florida. Falcidiati i piccoli mammiferi, attaccati persino gli alligatori
Florida, è allarme alligatori
Florida, è allarme alligatori
Numerose segnalazioni parlano di rettili avvistati nei giardini e nelle piscine di abitazioni private, mentre alcuni video mostrano l’abilità con cui riescono a superare ostacoli che si pensava per loro fossero invalicabili