Wimbledon, il serial killer dei cani

| È caccia aperta al misterioso avvelenatore che semina pezzi di carne infetta nei giardini del sobborgo londinese. Diverse vittime

+ Miei preferiti
Wimbledon è un lussureggiante quartiere di Londra, ad una decina di km dal centro della capitale. Una zona residenziale decisamente ricca, con case che costano milioni di sterline e una notorietà mondiale dovuta all’antichissimo “All England Lawn Tennis and Croquet Club” dove ogni anno, dal 1877, va in scena il più antico e prestigioso torneo di tennis del mondo.

Ma da qualche tempo, i residenti di Wimbledon sono in allarme: un avvelenatore di cani si aggira in zona e ha già fatto sei vittime. I proprietari dei cani, raccontano che fra l’erba verde e ordinata, qualcuno semina bocconi di pollo, irresistibili per i cani, ma resi letali da un potente veleno.

La polizia ha rinvenuto pezzi di carne - sia cruda che cotta – nella zona del Wimbledon Common e nelle strade vicine. La zona circoscritta è stata accuratamente mappata, segnalando ogni posizione dei bocconi avvelenati. In attesa delle analisi, il sospetto è che la carne possa contenere batteri pericolosi o che sia stata addirittura imbottita di veleno.



Bertie, il piccolo schnauzer di Jan Quilter, otto anni, è morto lunedì dopo aver accusato malori al termine di una passeggiata il giorno. La signora Quilter, 62 anni, è convinta crede che Bertie abbia mangiato un boccone avvelenato, una supposizione avvalorata dal veterinario, che ha confermato l’avvelenamento. “Facciamo sempre lo stesso percorso e faccio sempre attenzione: non l’ho visto mangiare nulla, ma cos’altro poteva essere?”. La causa della morte di Bertie deve ancora essere determinata dai risultati di un test tossicologico dell’RSPCA (Royal Society for the Prevention of Cruelty to Animlas).

Altri proprietari di cani hanno riferito che i loro cani hanno iniziato a tremare violentemente e poi hanno rimesso pezzi di pollo e ossa. “Ho iniziato a sentire parlare del pollo avvelenato lo scorso dicembre”.

Una donna ha riferito su un sito web della comunità che una donna a bordo di un Suv è stata vista lanciare pollo dal finestrino della sua auto, un portavoce della RSPCA ha riferito che l’ente sta collaborando attivamente con  la polizia nelle indagini. Un portavoce della Metropolitan Police ha riferito che “La polizia è stata informata dei casi di cani che si sono ammalati dopo aver mangiato pollo lasciato per strada. Gli agenti stanno indagando”.

Galleria fotografica
Wimbledon, il serial killer dei cani - immagine 1
Animalia
Tennessee, arrivano i “meth-gator”
Tennessee, arrivano i “meth-gator”
Le autorità mettono in guardia: gettare negli scarichi droghe come la metanfetamina può provocare danni ad animali molto pericolosi come gli alligatori
Australia, strage di uccelli
Australia, strage di uccelli
Precipitano al suolo perdendo sangue: inspiegabili i motivi, ma per le ong ambientaliste si tratta di avvelenamento
Medusa gigante al largo della Cornovaglia
Medusa gigante al largo della Cornovaglia
Una biologa marina si è imbattuta in un esemplare lungo quanto lei stessa. È allarme su tutta la costa della Cornovaglia
Olanda, suicidio di massa dei topi
Olanda, suicidio di massa dei topi
Centinaia di ratti si lanciano nel vuoto dal ponte dell’acquedotto di un piccolo villaggio rurale olandese. Un fenomeno al momento inspiegabile
Uomo-mummia prigioniero dell'orso
Uomo-mummia prigioniero dell
Un russo è rimasto un mese, con la spina dorsale spezzata, nella tana di un orso che voleva mangiarlo durante il letargo. E' accaduto nella regione di Tuva. E' in condizioni critiche, salvato dai cani dei cacciatori
Strage di cavalli, corse sotto accusa
Strage di cavalli, corse sotto accusa
30 cavalli morti in pochi mesi in un circuito di Santa Ana, Sud California, ora indaga la procura di Los Angeles. Sottoposti a sforzi massacranti, gli animali si feriscono e vengono uccisi. In pericolo uno degli sport più seguiti
Cani, 'occhi tristi' per farsi amici con gli umani
Cani,
Gli studiosi hanno scoperto l'esistenza di alcuni musei facciali, non presenti nel lupo, frutto di un'evoluzione di miglaia di anni. Servono a creare un effetto per sollecitare gli uomini a prendersi cura di loro
Il grande lupo di 40mila anni fa
Il grande lupo di 40mila anni fa
La teste perfettamente conservata è emersa dagli ghiacci siberiani, nella regione di Yakituia. Rispetto al lupo attuale, era grande più del doppio
La cacciatrice e la giraffa
La cacciatrice e la giraffa
Le foto di una delle sue prede più recenti sono diventate virali, trasformandola nell’epicentro di insulti e maledizioni. Ma lei non ha alcuna intenzione di mollare: “Adoro andare a caccia”
Primati accecati e uccisi in nome della scienza
Primati accecati e uccisi in nome della scienza
Fa discutere il progetto Lightup delle Università di Torino e Parma. Per studiare la cecità da trauma, 4 o 6 macachi accecati e, dopo 5 anni, finite le sperimentazioni, uccisi. Appello Lav: "Ministra Grillo, ferma i ricercatori"